giovedì 21 aprile 2011

Regimi. I tassisti della libertà

Non ci son più le stagioni di una volta. Sappiamo. Non c'è più la religione di una volta. Sappiamo pure questo. Adesso però abbiamo la certezza che, di una volta, son spariti anche i sindacati. Al massimo, oggi, possiamo trovare sindacati di plastica. Che sono incorporati nel sistema di potere del regime. Che stanno con la Fiat. Che fanno le pernacchie ai lavoratori. Che s'ingegnano per fregarli, i lavoratori, magari proponendo pensioni alternative prive di qualsiasi garanzia. Puri azzardi economistici e borsistici dai quali a guadagnarci non è mai il lavoratore. Eppoi c'è l'UGL. Dal quale proviene la mitica zarina de noantri. Quella che, grazie proprio alla straordinaria esperienza sindacale, ha pensato bene di polverizzare tutta la sanità ciociara. Per ammazzarci meglio.

Anagni. VitK c'è

Ci sono un sacco di cose delle quali occorrerebbe parlare insieme. Locali e nazionali. Lo so. E lo faremo. Ma per fortuna, nella vita, ogni tanto ci sono momenti particolari. Assolutamente semplici. Come mangiare una pizza insieme a persone con le quali ti trovi bene. Ecco. Ogni tanto, insomma. Serve proprio. Fermarsi un attimo. Non sentire più niente. Assopire tutto. E ringraziare gli amici (e le amiche) per la bella serata. Una vecchia pubblicità diceva: contro il logorio della vita moderna. Giusto. Contro il logorio della vita moderna. Grazie amici. Di esserci. [Ave]

Abbonati!