Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Libero

Anagni. Il NON-partito fa NON-propaganda (NON-politica)

Emanuele Mattozzi, reo confesso grillino, ha avuto la bontà di rispondere con una decina di commenti ad un articolo dell'altro giorno. E, sopratutto, ad alcuni commenti seguenti l'articolo stesso.

Non ho trovato nessun altro modo per ringraziarlo del primo, vero (ed attualmente unico) discorso grillino diverso dall'insulto, che rispondergli in modo adeguato qui.

Per l'occasione, ho tirato fuori dalla naftalina il faccione, come vedete. Spero ne sia valsa la pena.





A Franco

Sorpresa. Dentro la scatoletta di tonno c'è solo merda. Digitale

Anagni. Aspettando i nuovi barbari

Anagni. Lettera aperta a Zingaretti

Osteria della fontana. La crisi? Si supera anticipando il mercato mensile

Ospedale. La vendetta della zarina

Le Tre Leggi della Grillotica

La grilla qualunquista fa grillini ciechi

GrillAnagni. Nessuna attività. In compenso tante polemiche

I movimentini di Anagni, i guardiani della rivoluzione che conquisterà la città il prossimo anno, come già da tempo vanno predicando presso i fedeli, si accreditano un merito straordinario. Aver inviato una manciata di cartoline (sic!) per mostrare l'esistenza di discariche abusive. Ed aver provocato, così, la chiusura di un paio di esse. Sui giornali e sul web, sopratutto, le pernacchie politiche si sono sprecate. Le risate pure. Non avendo altro da fare, però, i movimentini non possono che perseverare. Ecco perchè anche Roberto Cicconi, di SEL, ha deciso di precisare meglio la realtà delle cose.

Il Procuratore capo Franco Roberti al Magistrale: «Essere uomini fino in fondo, costi quello che costi»

Anagni. Il palazzo che crolla

La rivoluzione mancata. Il qualunquismo non è un merito

Condom Tour. La rivoluzione riparte

Achtung Grillinen!

Grillini. Il fascismo buono va al potere

Ecce homo

Governabilità. Un principio morale, non una opportunità

Dimissioni eccellenti. Antonio Di Pietro se ne va