martedì 8 marzo 2011

8 marzo. Auguri alle donne. Da Berlusconi

Per la festa delle donne. Ecco degli auguri veramente speciali. Un'antologia delle migliori (si fa per dire) battute dell'unico unto del Signore che mai abbia calcato questo pianeta. Naturalmente sulle donne.
Son tutte bellissime e degne della più alta letteratura. Ma quella che, secondo me, è proprio allo stesso livello del personaggio, e quindi la migliore, è la seguente: «Stamani in albergo volevo farmi una ciulatina con una cameriera. Ma la ragazza mi ha detto: "Presidente, ma se lo abbiamo fatto un'ora fa...". Vedete che scherzi che fa l'età?». Della serie: la classe non è acqua. Per tutto il resto, c'è Berlusconi. [Ave] 

Anagni. L'8 marzo di SEL

SEL ANAGNI CELEBRA L’8 MARZO,  FESTA DELLE DONNE, CON UN APPELLO!

E’ trascorso più di un secolo dall’assassinio di 129 operaie nella fabbrica tessile di New York, morte d’asfissia, intrappolate in uno spazio che avrebbe dovuto garantire loro un  “lavoro”, LAVORO  che avrebbe dovuto a sua volta emanciparle, riscattarle.
Il tempo trascorso fra macchinari  diviene tempo di morte, tempo che opprime, che soffoca persino il desiderio di maternità. Vennero loro negati gli spazi e i tempi per essere anche madri , spazi e tempi che, insieme a tutte le altre donne, decisero di rivendicare.

Anagni. Carnevale 2011

Abbonati!