lunedì 6 giugno 2011

Sinistri. Il PD (già) ricomincia a remare contro?


I sinistri ricominciano a farsi male da soli? Che bello. Possibile che il PD sia destinato a non comprendere mai le lezioni che gli arrivano dai cittadini? Può uno come Nichi Vendola, che rappresenta il sogno progettuale, non essere parte integrante di un processo di rifondazione politica, sociale e culturale ora che, finalmente, ci avviamo verso la fine del regime berlusconista? [Ave]

Anagni. I sindaci destri non son tutti uguali

Dite la verità. Questo signore non l'avete mai visto, vero? Bè, niente paura. Neanche io lo conosco. Però questo signore si merita la copertina di questo spazio, oggi. Fra poco capirete. Intanto vi dico come si chiama. Rocco Pinto. E' un sindaco. PdL. Di un microscopico paesino in provincia di Milano, Pieve Emanuele. E non è uno scherzo.
Cos'ha fatto sto signore? Niente di particolare. Tranne che ha annunciato le proprie dimissioni per venerdì 10 giugno. A meno che il governo nazionale, oppure quello regionale, sinergicamente guidati dai suoi amici, non gli risolvano il problema degli extra. Perchè il paese che guida non arriva a 16.000 anime. E gli oltre 300 profughi che gli hanno piazzato per le strade del paesino sono, secondo lui, percentualmente stratosferici. Insomma troppi. Troppi assai. Ecco. l'avete capita adesso qual è la notizia? Non riguarda i profughi. Riguarda proprio il sindaco Pinto. Avete colto il significato del perchè la cosa riguarderebbe anche noi di Anagni?

Abbonati!