domenica 14 novembre 2010

Anagni. Andrà tutto bene. Quando se ne andranno a casa

Guardate bene questo manifesto. Tra poco lo vedrete su tutti i muri della città. Annuncia la presentazione di un libro. Sponsorizzato dal comune di Anagni. Che ha speso soldi per organizzare l'evento. Ed ha offerto la sala dell'auditorium. E' talmente coinvolto, il comune di Anagni, che rispunta fuori da un'invisibilità preoccupante persino il signorino Cesaritti Marco, del cui peso politico è possibile accorgersi solo allorquando toglie la parola ai consiglieri di minoranza durante il consiglio comunale. Oppure quando interrompe e si mette a litigare col tranquillo Romiti.

Questa volta, però, s'è messo addirittura a leggere. Un libro. Scritto dal signor Macera Massimiliano. Le cronache letterarie non riportano alcuna traccia di questo personaggio. In compenso, è possibile saperne qualcosa sfogliando quelle politiche. Di destra. Anzi. Di estrema destra. Quella dura e pura che non s'è mai arresa. E che gioca con le marcette e la libertà perchè forse troppa glien'è stata data dalla democrazia, che ha tollerato senza reprimere, come sarebbe invece stato più saggio fare.

Abbonati!