martedì 26 aprile 2011

Anagni. I coniglietti del PD

Primo venne il congresso PD Anagni, con le sue nomine ufficiali. Poi vennero le sollevazioni e gli scandali, con tanto di fughe dal partito in presa diretta. Quindi fu la volta di Peppe Russo. Con le sue considerazioni sul futuro possibile del partito. Poi son arrivato io, con qualche pensierino riepilogativo. Infine, un paio di giorni fa, è venuto anche Riccardo Strufaldi, neo presidente del PD Anagni. In attesa che, magari, anche il segretario in persona, il signor Vittorio Save Sardaro, trovi il tempo di spendere due paroline sulla questione, non sarà inutile forse precisare alcuni punti che mi sembrano di un certo interesse.
Il primo dei quali non può essere altro che un rimprovero. Essì. Perchè voi siete liberi di leggere o non leggere ciò che è pubblicato in questo spazio. Ma, se decidete di rispondere a qualcosa che non vi garba, allora avete l'obbligo di leggere con attenzione. Cosa che non ha fatto, e mi fa rabbia grande, il giovane Strufaldi.

Abbonati!