venerdì 31 dicembre 2010

Urbi et orbi

Sigur Ros, Glosoli ("Sole risplendente")

Ora che sono sveglio
Tutto sembra diverso



Che l'anno che sta per iniziare possa farci risvegliare tutti.
Un altro mondo è possibile. Basta saperlo sognare.
Auguri Anagni. Auguri mondo.
[Ave atque valete]

giovedì 30 dicembre 2010

Anno Domini

Ahahahah.
Essì. Ce voleva proprio 'na risata. Perchè? Perchè n'antra anima da quaquaraquà, da n'antra parte, m'ha dato der sessantottino. Io nun c'ho gnente contro er 68. Anzi. Sarebbi n'onore avè contribbuito a portà 'n po' de fantasia ar potere. Peccato che a quell'epoca avevo appena cominciato le elementari. Quarcosa però ho fatto puro io. E m'aricordo tutto.
Eravamo un ber gruppetto. Er banana. Er pischello. Er cinghialetto. Eppoi c'ero io. Er nordista. Pe' via der cognome, capite. M'aricordo quanno entravamo 'n classe tutti azzoppati (pè finta). E la maestra ce veniva vicino a chiede ch'è successo? E noi co le facce angelicate aspettavamo che s'avvicinasse. E poi, zacchete. Un ber carcione. Do se cojeva se cojeva. Abbasso er potere de le maestre, gridevamo. E tutti a ride.

mercoledì 29 dicembre 2010

Anagni. Sequestrato il depuratore Di Cosimo

Sequestrato l'impianto di depurazione della Di Cosimo. E' questa al momento la conclusione alla quale sono giunti gl'inquirenti che avevano avviato indagini sulla ditta anagnina.
Ricordate i miasmi segnalati dagli abitanti di Osteria della Fontana? Ricordate le segnalazioni all'ARPA ed ai Carabinieri? Ricordate i prelievi eseguiti presso il depuratore della Di Cosimo? Bene. I risultati di quelle analisi parlerebbero di soda ed acido solforico. E l'impianto è stato sequestrato per violazione di leggi che riguardano l'ambiente, ed in particolare il corretto smaltimento delle acque reflue industriali. Dalla Di Cosimo fanno sapere, com'è scontato che sia, che si tratterebbe solo di ipotesi di reato. Dunque sarebbe ancora tutto da dimostrare.

martedì 28 dicembre 2010

Anagni. Fast food in salsa ciociara

Allora. Ricordate quella barzelletta che privato è meglio? Che il pubblico fa schifo perchè non è roba tua, non sono soldi tuoi, c'hai il posto assicurato e insomma chi se ne frega? Bene. Anzi, male. Malissimo. Perchè allora ho questa storiella da raccontarvi. Della serie meglio pubblico che male accompagnato.
Torniamo da Frosinone, pochi giorni fa. Siamo stanchi ed affamati. E' tardi. Perchè non fermarsi in quel nuovo fast food che hanno aperto qui da noi, sulla Casilina? Detto fatto. E' l'occasione buona per provarlo. Che male potrà mai farci? Santi numi. Che gli dei perdonino il mio ottimismo.

venerdì 24 dicembre 2010

Anagni. Gli auguri di SEL alla città

Gli auguri di SEL Anagni.

SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ ANAGNI AUGURA BUONE FESTE ED AUSPICA CHE IL 2011 SIA L’ANNO IN CUI VENGA RISTABILITA LA GIUSTIZIA SOCIALE.

IL NOSTRO PENSIERO VA IN PRIMIS AI CASSAINTEGRATI DELLE INDUSTRIE DELLA VALLE DEL SACCO, MOLTI DEI QUALI SI APPRESTERANNO AD AFFRONTARE UN NATALE DURO E DIFFICILE;

giovedì 23 dicembre 2010

Anagni. Fedeli per fiaccolata cercasi. Argomento scuole

Sebastiano Salis, segretario di PRC di Anagni, mi ha segnalato questo intervento sulle scuole di Osteria della Fontana. Stavolta non si tratta della famigerata scuola media Vinciguerra, sulla quale tanto occorrerebbe ancora chiarire.
Da parte del comune, capace di dimostrare solo a chiacchiere.
Da parte delle opposizioni, alle quali manca il puntello principale, impegnato a tarpare le ali ai propri giovani per sostenere il solito vecchiume di nome e di fatto.
E, sopratutto, da parte di una dirigenza scolastica assai più concentrata su come smontare la concorrenza piuttosto che migliorare la qualità dei propri interventi educativi, in una situazione che la vede ricca solo di problemi.

martedì 21 dicembre 2010

LiberAnagni. Gran finale ROCK

 GRAN FINALE ROCK

Domani, mercoledì 22, gran finale della manifestazione LiberAnagni.

Ore 11.00

Concerto rock della neo-band

DATURA
Voce: Daiana Mingarelli
Chitarra: Andrea Leonelli
Basso: Filippo Coletti Conti
Batteria: Arianna Lisandro
Chitarra-Voce: Giulio Ronzoni

[ Ingresso libero, ma consentito solo a chi è ROCK INSIDE ]

lunedì 20 dicembre 2010

LiberAnagni. Recupero degli incontri

Recupero incontri

Domani, martedì 21, presso l'aula magna del Convitto e del Liceo delle Scienze Umane Regina Margherita si terranno gli incontri precedentemente previsti nell'ambito della mostra-mercato, ma spostati a causa della nevicata.
Pertanto, alle ore 9.00 ci sarà il disegnatore della Disney, che intratterrà i giovani delle medie.
Sempre alle ore 9.00 i più grandi potranno invece ragionare sul libro curato da due psicologhe, e che ha al centro l'indagine sui disagi giovanili.
Infine, alle ore 11.00, l'avvocato Stefano Testa, da Frosinone, presenterà il suo romanzo «Il testamento di don Rodrigo».
Per l'occasione il mercato del libro rimarrà aperto per tutta la giornata. Approfittatene! [Ave]

domenica 19 dicembre 2010

Anagni. Il Medioevo brutto



Fiaccolata con preghiere. Ceri. Crocifisso di San Francesco.
Per l'ospedale di Anagni. Per gli operai VideoCon.
[...senza parole...]
[Ave]

Anagni. Il Medioevo bello



Le cose belle di Anagni.
Inaugurazione della mostra del costume medievale presso la biblioteca.
Fatta ed organizzata in modo egregio. Da non perdere assolutamente.
Si replica fino alla Befana. Approfittatene.
Un altro mondo è possibile. Un'altra città si può. [Ave]

Anagni. SanBartolomeo sotto la neve



La neve non è frequente, da queste parti, ma quando cade è un gran pasticcio per tutti.
Almeno, però, è anche bella da vedere.
Questo è il mio quartiere, San Bartolomeo, il giorno dopo la grande nevicata. [Ave]

LiberAnagni non molla e rilancia. Nonostante la neve

Aggiornamento della manifestazione

A causa della neve sono saltati gl'incontri di venerdì pomeriggio e di ieri. La manifestazione, come da programma, si è chiusa stamane alle 13.00. Anzi alle 14.00, a dire il vero, che è l'ora alla quale me ne ne sono andato io, che ho praticamente chiuso.
Ora. In via del tutto eccezionale, in ragione degli appuntamenti saltati, la mostra-mercato riaprirà martedì (per tutta la giornata). E poi ancora mercoledì (fino alle 13.00). Gl'incontri saranno recuperati martedì e mercoledì. Domani pubblicherò il completamento del programma.
Credetemi, si son fatti e si stanno facendo salti mortali per ampliare il più possibile l'offerta. Nonostante la neve, che ha davvero rotto le uova nel paniere, ma alla grandissima.

I primi riscontri, però, sono estremamente lusinghieri. Anche la vendita libraria sta andando molto molto bene, sostenuta anche dallo sconto speciale fiera, che di questi tempi non guasta di certo.
Stiamo già lavorando per gettare le basi della prossima edizione. E, sopratutto, stiamo stringendo accordi importanti per diventare punto d'incontro letterario tutto l'anno. State connessi.

Un altro mondo è possibile. Pure un'altra città. [Ave]

sabato 18 dicembre 2010

Contrada Sant'Angelo. I costumi di Filippo il Bello

MOSTRA del COSTUME MEDIEVALE
Biblioteca comunale, ore 17.00

Periodo fecondo per le iniziative culturali nella nostra città. Segno evidente che le risorse, umane e professionali, ci sono. Sono altre le capacità che mancano. Congelate ed atrofizzate nel grande pozzetto su in piazza. Dai costi esorbitanti ma dal ritorno modestissimo.
Questo pomeriggio su in Biblioteca si inaugura la mostra del costume medievale. Curata amorevolmente da Guglielmo Cecilia, che ha svolto una lunga, paziente ed accurata ricerca.

LiberAnagni. L'eccezione che vuole rompere la regola

Proseguono stamane gl'incontri di LiberAnagni.
(neve permettendo!)

E' stata tanta la novità di avere nella nostra città una manifestazione di spessore culturale che, alla fine, abbiamo fatto nevicare. Ad evento eccezionale s'è aggiunto evento eccezionale.

Anche oggi si comincia alle ore 9.00 con un laboratorio creativo di animazione e scrittura, dedicato specificatamente ai ragazzi più grandicelli, delle scuole medie.
Quindi ci sarà l'incontro con Massimo Santini, autore di un romanzo ambientato all'epoca della bonifica pontina, occasione per parlare di quel grande evento anche attraverso fotografie e documenti.

Nel pomeriggio, invece, incontro con l'avvocato Stefano Testa, di Frosinone, autore di un gustoso romanzo d'avventura. Incontro che sarà preceduto e seguito dal concerto rock di una nuovissima band di giovani anagnini, nuovi ma assaiconosciuti.


Come al solito, per tutta la giornata sarà inoltre possibile dare un'occhiata al mercato di libri predisposto all'interno del convitto. Dove potrete trovare ottime idee per i vostri regali natalizi, approfittando anche dello speciale sconto del 10% sul prezzo di copertina.

E, sempre al convitto, sarà possibile andare a farsi un'idea del museo allestito con accuratezza e professionalità. Un museo che è possibile visitare con l'accompagnamento delle responsabili.
Un'occasione per ricominciare ad essere un pochino fieri di questa città. [Ave]

venerdì 17 dicembre 2010

Anagni. Neve! (Il film)

Anagni. Neve!

! NEVE !


Piccola galleria fotografica della nostra città imbiancata.

[Ave]


LiberAnagni. Inaugurazione e primi incontri

Grande inaugurazione stamane di LiberAnagni.

La prima, ed al momento l'unica, mostra-mercato della piccola e media editoria laziale.
Ci abbiamo lavorato duramente per offrire questa opportunità di crescita alla città. Il programma odierno lo vedete qui a fianco. Si comincia alle ore 9.00 con un laboratorio creativo di animazione e scrittura, dedicato specificatamente ai più piccoli.
Quindi ci sarà l'incontro con Angela Generali, autrice di un romanzo sulla regina Camilla, occasione per parlare degli antichi popoli italici.

Nel pomeriggio, invece, incontro con le psicologhe che hanno raccolto il disagio giovanile di un'adolescente e ne hanno tratto occasione di analisi di problemi che coinvolgono i nostri ragazzi.



Durante gli incontri, e per tutta la giornata, sarà inoltre possibile dare un'occhiata al mercato di libri predisposto all'interno del convitto. Dove potrete trovare ottime idee per i vostri regali natalizi, approfittando anche dello speciale sconto del 10% sul prezzo di copertina.

E, sempre al convitto, sarà possibile andare a farsi un'idea del museo allestito con accuratezza e professionalità. Un museo che è possibile visitare con l'accompagnamento delle responsabili.
Un'occasione per ricominciare ad essere un pochino fieri di questa città. [Ave]

mercoledì 15 dicembre 2010

Sanità. Le destre privatizzano (e vaticanizzano) anche i consultori

QUESTO BLOG E' DEOLIMPIANIZZATO

Prendete nota di questo nome: Olimpia Tarzia. Chi sarà mai? Il suo ruolo è attualissimo, nonostante il suo nome desueto ed antico. Al pari quasi della sua politica, che vuole riportare assai indietro l'orologio della civiltà e della libertà di questa regione.
La signora Tarzia, infatti, è la firmataria di una legge regionale liberticida, ideologica e confessionale. Che sarebbe la seguente: avvia la definitiva soppressione dei consultori pubblici a vantaggio di quelli privati, finanziati ugualmente coi soldi nostri, ma gestiti dalle consorterie vaticaniste e bigotte che tanto male hanno fatto a questo paese. Un'altra mancia, ideologica ma anche finanziaria, a quel Vaticano che finge d'indignarsi di fronte al tracollo morale di queste destre. Ma che poi, in campagna elettorale, fa regolarmente il tifo per gl'indegni. Addormentato e distratto dalle consuete ed abbondanti regalie che riesce ad accumulare.
Questo documento di SEL chiarisce benissimo, ed in modo semplice, tutta la questione. Potete trovarvi anche dei brevi video tematici esplicativi ed avete inoltre la possibilità di firmare l'appello online.
QUESTO BLOG SOSTIENE LA CAMPAGNA INFORMATIVA E POLITICA DI SEL.

Per la dignità, e la libertà, della salute delle donne. [Ave]

martedì 14 dicembre 2010

Regimi. Vi odieremo ancora. Di più

Il potere rimane chiuso. Asserragliato nei suoi palazzi. Impegnato, di giorno, nei suoi giochi di potere assurdi e senza alcun contatto con la realtà. Di notte, invece, nelle sue orge prostitutesche che umiliano il buon senso ma anche la decenza.
Fuori dal recinto ci siamo noi. C'è il paese reale. Che tenta di sopravvivere. Che lotta per farcela ogni giorno, fino alla fine del mese. Tra banche che ti vendono carta straccia a peso d'oro. Assicurazioni e petrolieri che trovano sempre il modo di fregarci a termini di legge. Industriali che sfruttano denaro pubblico per inquinare e poi scappare col malloppo, lasciandosi dietro un territorio avvelenato e disoccupato.

lunedì 13 dicembre 2010

LiberAnagni

Grande iniziativa culturale al Liceo e Convitto Regina Margherita.

Questo fine settimana, venerdì, sabato e domenica, incontri con autori, laboratori creativi di fumetto, mercato del libro con lo sconto del 10% e, dulcis in fundo, persino un concerto rock a sorpresa sabato pomeriggio.

Un'occasione per passare qualche ora in modo diverso e creativo. Ma anche per completare i regali di Natale, magari, chè un libro fa sempre la sua ottima figura.

Per tutti i dettagli e gli appuntamenti orari del programma dell'iniziativa potete dare un'occhiata alla pagina dedicata, che trovate qui sulla destra.
Rimarrà a disposizione per tutta la settimana.
Buon divertimento.
[Ave]

domenica 12 dicembre 2010

Sinistre. Bersani scalda le menti. Ma per vincere non basterà

E va bene, è andata. Voglio dire: è andata bene. Molto. Nonostante il freddo pungente. Nonostante le feste imminenti, che obbligano la nostra società dei consumi a rinchiuderci in un centro commerciale per acquistare compulsivamente oggetti dei quali pottremmo fare benissimo a meno, ieri Roma è stata letetralmente invasa da cittadini provenienti da tutta Italia, che hanno risposto all'appello del Partito Democratico.
Per dire basta ai regimi dei pupazzielli. Per gridare forte che un altro mondo è possibile. Basta volerlo ed avere il coraggio di sognarlo.

venerdì 10 dicembre 2010

Scuola. Asino chi studia (privatamente)

Sorpresa! Indovinate un po'? Un'indagine molto molto seria ed approfondita ha dimostrato che, e ve lo dico in soldoni, la scuola pubblica è molto molto meglio della privata e confessionale. In altri termini. Avete presente quelle classifiche universali nelle quali la scuola italiana figura assai in basso? Ebbene, cari amici. Se da quei risultati si scorporassero gli indici delle scuole private e confessionali, il livello della scuola italiana salirebbe, udite udite, almeno di una decina di punti!
Bello, eh? Sarà per questo che la MariaStellina ha aumentato i fondi regalati a scatola chiusa alle scuole private leghiste ed a quelle private e confessionali con tanti bei crocifissini. Ed ha invece ulteriormente affondato le scuole pubbliche prima e le università pubbliche ora? Sarà per rimediare al disastro del privato? Sarà per compensare le ignoranze che vengon fuori da lì? Mah. Mistero di fede, sarà. [Ave]

giovedì 9 dicembre 2010

Sinistre. PD. I giovani profumano di vecchio

C'erano una volta i giovani del PD. Che faticavano ad emergere perchè compressi dai vecchi. Schiacciati dal loro peso ideologico. Dalle loro vecchie geometrie. Questi giovani rivendicavano se stessi come il nuovo che doveva avanzare. In nome della freschezza delle idee. In nome di un futuro che spettava loro di diritto.

In tanti hanno aspettato, pazientemente. Masticando amaro. Qualcuno, più intraprendente di altri, ha alzato la testa. Ha rivendicato in modo un po' più aggressivo. Ha attaccato. Ha strappato. Ha grattato con le unghie e coi denti. E qualcosa, in verità ha ottenuto. Ma evidentemente non è stato abbastanza. In effetti, si sa, la gioventù ha sempre un po' troppa fretta. Sarò per questo, forse, che cerca sempre qualche strada più veloce per arrivare ed ottenere?

Ma noi l'abbiamo sempre saputo. Che mai è stata questione anagrafica. Che il nuovo nasce da una condizione mentale. Da una capacità di attraversare il limite di logiche inadeguate. Dalla predisposizione a lasciare la porta aperta. Dalla fedeltà che si riesce a mantenere con quella fantasia che dovrebbe, per la prima volta e per davvero, salire finalmente al potere.

Saluto il signor Renzi Matteo alla vigilia di una grande carriera. Chissà dove. Chissà con chi. [Ave]

Ospedale. 10 domande alla ASL


 LETTERA APERTA AL DIRETTORE GENERALE
DELLA  ASL DI FROSINONE

In relazione alla nota, diramata dall’Ufficio stampa della Asl di Frosinone sulla vicenda del diniego ad effettuare una conferenza stampa, lunedì 6 dicembre u.s., nei locali dell’Ospedale civile di Anagni, ci teniamo a confermare quanto da noi dichiarato e correttamente riportato dagli organi di stampa.
Al di là dei fumi di sbarramento del Suo ufficio stampa, Le precisiamo che oltre a limitare la nostra libertà di espressione, la Sua decisione ha limitato, cosa ancora più grave, la nostra libertà di dimostrare solidarietà e vicinanza verso i dipendenti dell’Ospedale Civile di Anagni.

mercoledì 8 dicembre 2010

Anagni. Amiamo questa città?

AGGIORNAMENTO ore 12.30
Video disponibile anche qui, nel blog

Oggi vi voglio presentare un documento importante. E' il primo video prodotto dalle VitamineK. L'autore è VitK2. La qualità del video non è granchè, perchè è stato girato col cellulare, ma è tutto riconoscibilissimo. Potrete ammirare tutto lo splendore della nostra civiltà. I viali. I monumenti. I palazzi. Le strade. E, sopratutto, la monnezza. L'elemento che adorna splendidamente questa terra. Ch'è in procinto di raccogliere anche quella che ci scaricheranno addosso da Napoli e da Roma, grazie alle sinergie delle destre. Com'è che si dice? A volte il troppo amore fa male. Parole sante. Può fare davvero molto, molto male. Buona visione. [Ave]

martedì 7 dicembre 2010

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo

Ricevo e pubblico volentieri l'aggiornamento dei controlli effettuati presso l'azienda Di Cosimo. Un ringraziamento speciale a Paolo Carnevale.

I fatti anzitutto. Ieri pomeriggio, al termine di una giornata di analisi, i carabinieri della stazione di Anagni, assieme a personale dell’Arpa, hanno provveduto ad effettuare un “sequestro probatorio” ai danni della Di Cosimo, la ditta vinicola in località Osteria della Fontana che qualche giorno fa era stata colta da un decreto ispettivo a seguito di indagini coordinate dal dott. Coletta della Procura della Repubblica di Frosinone. Come si ricorderà le indagini erano partite in seguito a numerose segnalazioni di miasmi vari arrivate da cittadini residenti in zona.

Anagni. Benvenuta IdV. Era ora

Grande evento questo pomeriggio ad Anagni.
L'Italia dei Valori, finalmente, apre ufficialmente la sua sede in città. E la apre in uno spazio particolarmente simbolico. A due passi da quella (ex) scuola Vinciguerra che le destre hanno lasciato marcire ed infine intristire con il suo desolante vuoto.
Il programma, che vedete qui accanto, è nutrito e di prestigio. Ed il grande (di nome e di fatto) Beppe Savone, segretario cittadino, presenterà la squadra e gl'impegni futuri.
E così, mentre un partito alla deriva continua a schiumare il suo fumo grigio dell'indecisione e della divisione, un altro si affaccia alla ribalta, per rilanciare un'alternativa credibile e sostanziale al malgoverno delle destre ed ai loro tanti tradimenti di questa terra.
Dunque benvenuta Italia dei Valori. E sinceri auguri di buon lavoro.
Appuntamento alle ore 18.00. Non mancate. [Ave]

lunedì 6 dicembre 2010

Anagni. Attenzione: l'ospedale è già chiuso. Alla discussione

NOVISSIMAE

Questa mattina era in programma una coferenza stampa della D.a.S. su all'ospedale. Per fare il punto della situazione e proseguire nella sensibilizzazione della cittadinanza.
Ebbene. La direzione della ASL di FR ha negato l'accesso all'associazione D.a.S. nei locali tradizionalmente usati per tali appuntamenti. E non si è neppure preoccupata di avvertire preventivamente i convenuti. Quando sono giunti all'ospedale, stamane, hanno trovato la porta chiusa.
Potete leggere la cronistoria dell'avvenimento sul sito D.a.S, qui. Oggi è toccato all'associazione ed ai giornalisti. Tra poco meno di un mese toccherà a noi cittadini e pazienti ritrovarci col naso contro le porte chiuse dell'ospedale. Chissà che effetto potrà fare? Ancora grazie mille alle sinergie delle destre. Nessuno dimenticherà tutto questo amore per la terra ciociara. Potete scommeterci. [Ave]

Regimi. I fannulloni

Parlamentari:
media di almeno 15.000 euro mensili
(esclusi tutti gli altri privilegi e regalie).

Senatori:
media di almeno 17.000 euro mensili
(esclusi tutti gli altri privilegi e regalie).

Camere chiuse: 15 giorni.

Per dare tempo alla casta di predisporre tutti i suoi giochetti ed i suoi indegni mercatini.
Eccoli i veri assenteisti del pubblico impiego.
L'Italia merita altro. Un altro mondo. Un'altra politica. Un altro futuro.

domenica 5 dicembre 2010

Lavoro ed istruzione. I mondi paralleli s'incontrano

Qualche giorno fa è accaduta una cosa che mi pare non abbia avuto un ampio riscontro. Poichè a me pare che questa cosa sia particolarmente importante, se non addirittura decisiva per capire il futuro di questo paese, decido di spenderci qualche riflessione domenicale.

Dunque che è accaduto? Che la Fiat, la più grande ed importante e significativa azienda italiana, ha duplicato il suo ricatto occupazionale. Ciò che è stato imposto a Pomigliano, sulla base del finto alibi dell'unicità della situazione, ossia un contratto dal quale sono scomparse tutte quelle tutele storiche conquistate a suon di lotte e sacrifici da parte dei lavoratori, è stato riproposto anche a Mirafiori.

sabato 4 dicembre 2010

Anagni. Danze tradizionali al Regina Margherita

Grande iniziativa da oggi al
Convitto Nazionale Regina Margherita.
Questo pomeriggio incontro-presentazione del
Corso di Danze Tradizionali del Centro-Sud.

Reduce dai successi di pubblico riscontrati nelle altre città in cui è stato proposto, questo corso farà giustizia della nostra grande tradizione popolare, e ci aiuterà a ricordare che siamo parte di una grande comunità. Che può tornare ad essere orgogliosa di se stessa.

Il corso si articolerà in un paio di incontri a settimana, a partire dal mese di gennaio 2011. Questo pomeriggio, e poi questa sera con la cena, sempre al Convitto, sarà possibile avere un assaggio del grande divertimento e della grande piacevolezza di queste danze. Un appuntamento assolutamente da non perdere per tutti i cultori del ballo. Che, qui ad Anagni, non sono pochi.

Ho il piacere di comunicare anche che, inaugurando una collaborazione che sarà molto prolifica, tutti gli iscritti all'ARCI avranno uno sconto sul costo d'iscrizione. Un motivo in più per non mancare. [Ave]

Scuola. La manifestazione ad Anagni. Il video

venerdì 3 dicembre 2010

Scuola. La manifestazione ad Anagni. Le foto


C'è
ancora
speranza.

Non
molliamo.

Anagni. Ispettori ARPA alla Di Cosimo

Sappiamo bene di vivere in un territorio pregno di puzze assurde e mostruose. Ebbene. A proposito di alcune di quelle puzze, regolarmente segnalate dai cittadini a chi di dovere, è con profondo senso di gratitidine che vi segnalo il lavoro di Carabinieri e tecnici ARPA. I quali, su mandato della procura della repubblica di Frosinone, hanno ispezionato l'azienda vinicola Di Cosimo. Le indagini si sono concentrate in particolare sul suo depuratore, e sulle acque che finiscono nel Rio Mola Santa Maria. Tutto il materiale prelevato dovrà essere ora analizzato, anche se qualche indiscrezione già comincia a girare. Sembra che ancora nessuna dichiarazione sia stata diffusa dall'azienda. Sarà meglio trattenere il fiato. Per ora.
Qualcosa sta cambiando, finalmente, nella coscienza ambientale e sociale di questo territorio. L'unica strada possibile è il monitoraggio. L'analisi continua ed attenta di tutte le realtà industriali ospitate qui da noi. Per un altro mondo. Quello possibile. Ed un altro modo di produrre. Quello sostenibile. [Ave]

giovedì 2 dicembre 2010

Scuola. Cogito ergo protesto

Domani mattina, alle ore 9.00, tutti gli studenti della città si incontreranno al monumento, su nella piazza centrale. Da dove partiranno in corteo per protestare contro tutte le controriforme scolastiche della signorina Gelmini.
Si preannuncia una grande giornata. Di grande mobilità. E quindi anche di grandi disagi per i cittadini.
Niente, comunque, a confronto col futuro negato a milioni di giovani grazie a queste controriforme.
Basta con la politica dei festini. Facciamo fare festa alla scuola pubblica italiana tagliando tutte le spese e le sponsorizzazioni prostitutesche. Facciamo funzionare la scuola. [Ave]

Anagni. Congresso PD. Solo fumo (nero)

Allora. La fumata è definitivamente nera. Infatti la notizia è che il segretario non c'è. Il PD Anagni, degnissimo esempio del famoso detto «al peggio non c'è mai fine», dopo lunghissime e stremanti discussioni non è riuscito a trovare la quadra. Niente accordo. Niente unità. Niente segretario. In tarda serata sono stati votati solo i delegati per il congresso provinciale e regionale. Ma, per Anagni, niente da fare. Neanche il direttivo è stato votato. Ora. Il rischio concreto è quello del commissariamento. A meno che Frosinone non accetti di lasciar sbollire le trattative frenetiche e di accordare tempi più lunghi per sbrogliare la matassa. Tutte le ipotesi sono ugualmente percorribili.

mercoledì 1 dicembre 2010

Università. SEL Anagni con gli studenti. Per il futuro del paese

Ricevo e pubblico volentieri da SEL Anagni. Inutile dire che sottoscrivo e rilancio.
Apparentemente gli studenti, oggi, hanno perso. Ma hanno dimostrato a tutti che esiste un mondo capace di pensare. Esiste una opposizione di pensiero. Forte. Concreta. Che nonostante i bombardamenti mediatici di regime un altro mondo è possibile. Gli studenti e quanti con loro hanno aperto un grande varco nella società di questo paese.
Da quel varco potrebbe passare, finalmente, quell'aria nuova in grado di spazzare via tutto. I parrucconi. Le pastette. I mafiosetti. I razzisti. Il marciume, la corruzione, le puttane che hanno riempito la cultura e la politica italiana in quest'ultimo ventennio di regime. A seguire il comunicato di SEL Anagni.

Ospedale. Contro l'anestesia delle coscienze

Ieri sera incontro su all'ospedale organizzato dall'Italia dei Valori. Discussione ed interventi di estremo interesse.
Giulia Rodano, eletta regionale, ha ottimamente puntualizzato che, innanzitutto, il problema è di fondo. E' indispensabile riaffermare con forza che pubblico non equivale a spreco. Al contrario. E' doveroso pretendere che il servizio pubblico sia efficiente ed efficace. Ma esso va potenziato e messo in condizione di funzionare. Nella sanità come nella scuola. Perchè il servizio pubblico è un valore. Che, conquistato a fatica nel passato, va difeso contro questo presente di destra. In nome del futuro nostro e dei nostri figli.
Eppoi c'è che il piano polverizzatore, nel dettaglio, è completamente assurdo nel merito. Senza alcuna logica nè economica nè sanitaria. Anche per questo motivo va assolutamente fermato. Le destre hanno dimostrato sinergicamente tutte le loro capacità distruttive. Il pubblico va bombardato. Denigrato. Distrutto. Demotivato. Depresso. Perchè il privato, con le sue sovvenzioni lecite ed illecite e le sue varie baronie economiche e politiche, va invece sostenuto a tutto svantaggio delle classi sociali lavoratrici. Quelle che vivono di lavoro. E non di rendite. Occorre reagire con forza a questo attacco al futuro. Occorre diffondere la conoscenza. Ampliare la coscienza sociale. Contro la cultura, e la politica, dei bordelli. [Ave]

martedì 30 novembre 2010

Ospedale. IdV insieme ai cittadini.

Questo pomeriggio alle ore 17.00, su all'ospedale, incontro pubblico organizzato dall'Italia dei Valori sulla sanità della nostra città.
Come potete vedere dal manifesto, interverranno nomi importanti della nomenklatura del partito.


L'ospedale di Anagni deve rimanere aperto. Deve essere messo in condizione di svolgere al meglio le sue funzioni. Deve rimanere patrimonio di questa città. Non ci vuol molto a capire che gl'incatenamenti ed il grande amore che qualcuno ha manifestato in passato sono risultati essere, alla prova dei fatti, solo spot elettorali privi di qualsiasi reale interesse. Le responsabilità politiche di questa cancellazione ricadranno per sempre su tali personaggi. E le destre regionali dovranno rispondere ai cittadini anche di questo tracollo.
[Ave]

lunedì 29 novembre 2010

Ciao Mario. Amico nostro

Alle ore 21 di oggi Mario Monicelli si è suicidato gettandosi da una finestra dell'ospedale San Giovanni di Roma.
Aveva 95 anni.

Forse anche lui un borghese piccolo piccolo.

Ma un grande, grande italiano.

Anagni. Video-denuncia ambientale

L'amico che cura il blog Amici di Beppe Grillo per Anagni mi ha segnalato un video-denuncia che, per la verità, lui aveva diffuso già un paio di mesi fa, e che io ho colpevolmente trascurato. E' un video che va assolutamente visto, sopratutto da quelle anime brutte sempre prontissime a ridurre l'impegno degli altri allo stesso livello delle proprie quaquaraquaggini. Umane e sociali. Un altro motivo per sostenere la battaglia legale delle associazioni. Chi rema contro ci vuole male. Ma, per quanto imbecille possa sembrare, vuole male anche a se stesso. [Ave]

domenica 28 novembre 2010

Anagni. Congresso PD. Fumata nerissima

Niente da fare. Neppure il congresso di sabato è riuscito a mettere d'accordo le varie anime del PD cittadino su una candidatura unica da sostenere per il rilancio del partito. Veti e controveti hanno determinato addirittura un rinvio del voto. Che, tra domani e martedì, dovrà obbligatoriamente avere luogo, vista la scadenza nazionale del 30 novembre come termine ultimo entro il quale nominare i vari segretari locali. E' un peccato che il più grande partito di opposizione continui a dividersi e spaccarsi sui nomi e nometti. Sulle poltroncine e sui ruoli. Quando sarebbe molto, ma molto più dignitoso farlo sulle azioni da intraprendere. Sulle scelte concrete da attuare. Sui progetti veri, alternativi, per risollevare un territorio allo stremo. Ai cittadini non importa granchè sapere quale mozione vincerà la lotta feroce per il potere. Ci piacerebbe sapere, invece, cosa di concreto il PD sarà in grado di fare per migliorare la vita di questa città. Buon natale a tutti. [Ave]

Car-fluff Marangoni. Per continuare a vincere

Questa mattina, alle ore 10.00, se passerete sul marciapiede di via Regina Margherita, v'imbatterete in un tavolinetto del Coordinamento delle Associazioni della città. Vi chiederanno di dare un contributo per proseguire la battaglia giudiziaria contro i ricorsi presentati dalla Marangoni Che ha proprio deciso d'impiantare qui ad Anagni il suo termocombustore di car-fluff. Sebbene venga dal profondo nord di Rovereto.
L'offerta la potete fare ai banchetti che troverete, a partire appunto da oggi, in giro per la città. Periferie comprese. Oppure potete avvalervi dei conti correnti bancari le cui coordinate potete trovare qui a fianco. Insomma. Potete farlo come più vi aggrada. Ma fatelo.
E se proprio la domenica mattina vi piace rimanere a letto, lo stesso banchetto potete trovarlo pure nel pomeriggio. Alle 17.00.
Abbiamo vinto due battaglie (eventi già di per sè straordinari), ma non abbiamo ancora vinto la guerra. E per vincerla, ancora una volta e come sempre, c'è bisogno della collaborazione e dell'unione di tutta la città. Di tutti i cittadini. Siamo noi che abbiamo vinto. Sarà bene continuare a farlo. Per noi. E per il nostro futuro. [Ave]

sabato 27 novembre 2010

Car-fluff. Videappello per raccogliere fondi

Ve lo ricordate il car-fluff? E la Marangoni? L'inceneritore? Il nerofumo? Ebbene, signori. Le vittorie recenti alla regione ed al TAR non hanno scritto la parola fine, com'era facilmente prevedibile. Occorre proseguire la resistenza perchè la Marangoni si è opposta in tutte le sedi giudiziarie. E continuerà a farlo fino alla fine. Per proseguire questa lotta occorrono risorse. Innanzitutto economiche. Perchè gli avvocati costano. I ricorsi si pagano. Le relazioni bisogna farle fare a chi è in grado di farle. Per questo, stamattina, c'è stata una conferenza stampa delle associazioni. Al termine della quale ho registrato questo videoappello di Angelo Galanti, presidente del Comitato di quartiere di osteria della Fontana. Questa è una lotta che va sostenuta, cari amici. Senza SE e senza MA. Per la nostra salute. Per quella dei nostri figli. Per i nostri investimenti. Per i nostri sacrifici. [Ave]

Anagni. Il parcheggio del degrado

Esiste il regime del NON fare. Ma esiste pure l'amministrazione del NON fare. O del fare male. O del lasciar fare. Mirco Sterbini, attivo frequentatore del gruppo VitamineK, getta luce su una delle tante questioni che il nostro governicchio locale ha del tutto abbandonato. Mi riferisco al parcheggio della stazione. Luogo infernale che tanti tanti cittadini sono obbligati a frequentare per motivi di studio o lavoro. E, spesso, ad orari impossibili. Questo il suo grido di rabbia.

Dove sono i politici? a chi hanno affidato la costruzione di questo parcheggio? dov'è la manutenzione? invece di fare piste da ghiaccio in piazza, pensate a mantenere e sistemare le cose veramente importanti. A chi avete affidato la costruzione? per salire in macchina ogni volta devo bagnarmi i calzini, le basi dell'edilizia prevedono un livellamento del cementato. Manco la livella so capaci ad usare! VERGOGNA!!!!
[A questo indirizzo, potete trovare una piccola galleria fotografica del degrado. (Ave)]

venerdì 26 novembre 2010

Anagni. Effetti collaterali

Per riflettere sugli effetti collaterali di tutti i conflitti armati, ripercorrere le tappe di una guerra di logoramento che investe più di 100 anni di storia e scoprire la funzione di informazione e di denuncia del fotogiornalismo sociale. La Guerra di Piero vi aspetta per la mostra fotografica e il dibattito del 26 novembre presso l'Auditorium Hernica Saxa di Anagni.

Questa sera, ore 18.30.

La cultura ce la dobbiamo fare da soli. Perchè se aspettiamo questi...

[Ave]

giovedì 25 novembre 2010

Anagni. Leggerezze ghiacciate

Non ho potuto fare a meno di metterla. E' straordinaria. Il mitico Fra Dolcino ha colpito ancora. [Ave]

Ospedale. Vietato ignorare

...Fiorellana..., ex membro attivissimo delle VitamineK, mi ha inviato alcune riflessioni sulla manifestazione di ieri a favore dell'ospedale. Vi avverto: è cosa un po' amara. Ma vale la pena rifletterci.

Più partecipo alle manifestazioni e più mi rendo conto che hanno, si, validità nel divulgare informazioni, ma nessun senso, non dal punto di vista ideologico ma pratico! Sono sempre più delusa dalla poca partecipazione dei cittadini di Anagni e del loro poco interesse. Stamane mentre facevo volantinaggio per la manifestazione mi sono sentita dire "è meglio che lo chiudono, dovevano farlo prima". Altri non lo sapevano nemmeno; per carità, a ognuno il suo pensiero ma, com'è stato giustamente detto da Fabrizio Tagliaboschi, "non si rendono conto che il problema è a monte: è la gestione che è stata da sempre sbagliata, non bisogna chiudere ma valorizzare."

mercoledì 24 novembre 2010

Anagni. Sprechi on ice

Preferite ridere. Oppure piangere? Fate un po' voi. In una recente discussione su FB, nel gruppo VitamineK (a proposito: che aspettate ad iscrivervi?) qualcuno si era un po' lamentato della nuova iniziativa dell'amministrazione comunale. La (già) famigerata pista di pattinaggio, su in piazza. Io, proprio perchè non mi diverte per niente fare il bastian contrario, e tento disperatamente di usare il buon senso, in quella occasione avevo sottolineato come l'iniziativa in sè fosse simpatica. Una novità che poteva risultare piacevole per tutti i cittadini, specie in prossimità delle feste natalizie.
Ahimè. Mai bontà fu così mal riposta. Vengo a sapere da COG di ieri, infatti, che la (già) famigerata pista di pattinaggio ci costa la bellezza di 18.000 euro! Diciottomila piccioli! E, come se non bastasse, sembra che per poterne usufruire occorrerà pagare un biglietto di 5 euro per 30 minuti! Alla faccia del caciocavallo! Se ci aggiungiamo che, per montarla, hanno dovuto trasferire le bancarelle del mercato ed hanno tagliato un bel po' di posti auto, sempre molto ricercati, mi pare che la frittata sia bell'e pronta. Anzi. Mi pare già bell'e bruciata. Mi vengono in mente le condizioni pietose degli istituti scolastici, ad esempio, e mi viene da piangere. Il denaro pubblico, ossia il nostro, non andrebbe gestito con maggiore responsabilità?
Buona pattinata a tutti. [Ave]

martedì 23 novembre 2010

Anagni. Oggi consiglio comunale. Ospedale addio

C'era una volta l'ospedale di Anagni. Potrebbe cominciare così la storia. Che però sarebbe assai breve. Perchè, ahimè, tra poco più di un mese la storia finirà per sempre. Infatti l'ospedale chiuderà. E noi potremo dire definitivamente grazie al grande anagnino d.o.c. che ha dimostrato di amare questa sua terra tanto quanto non è stato in grado di fare nulla per salvarla dal disastro.

Ed invece la terra ciociara avrebbe avuto gran bisogno assai di difensori veri. Di innamorati veri e non amanti occasionali, capaci solo di abbandonarla e tradirla per seguire le promesse effimere di altre glorie. Tutte le destre regionali hanno ampiamente tradito questa terra. Hanno ampiamente disatteso le promesse elettorali e voltato gli occhi di fronte alle più che legittime richieste dei cittadini.

lunedì 22 novembre 2010

Emergency. Io non ci sto

Faccio mio l'appello di Emergency, rilanciatomi da RETUVASA. Il 5x1000 alle associazioni di volontariato come Emergency è una ricchezza etica che va assolutamente salvaguardata. Tagliate i costi vergognosi, spropositati ed immorali della casta politica. Non toccate i servizi per i cittadini. Non affogate le organizzazioni che lavorano (ma per davvero) per migliorare questo mondo.
Per questo vi invito a firmare l'appello che trovate qui. E' uno di quei messaggi di civiltà ch'è importante mandare. Perchè siamo vivi e perchè non vogliamo chiudere gli occhi di fronte alla sofferenza. Non è solo per una giusta causa. E' proprio per noi. Perchè quando il mondo sarà migliore. Meno disequilibrato. Più equo. Vivremo tutti meglio. Pure noi.
Io ho appena firmato. Non abbiate paura. [Ave]

Anagni. Gl'incivili siamo noi

E' accaduto sabato notte. Qualche imbecille ha provveduto a distruggere quel po' di arredo urbano che questa città mostra ai passeggianti. La scalinata di San Domenico, ce l'avete presente? Quella che parte da Porta Cerere. Vi ricordate dei grandi vasi che, qui e là, segnano il percorso? Ecco. Sono stati presi a calci e distrutti. Episodio che va ad aggiungersi ai tanti che costellano oramai le nostre cronache locali. Le panchine della passeggiata spostate ed imbrattate, quando non del tutto sfondate. I cumuli di spazzatura e foglie secche lasciate ad ingigantire un po' ad ogni angolo, ma in ispecie al parco-parcheggio di piscina, del centro storico. Il parco centrale, con le sue schifezze disseminate ovunque. E' uno scandalo ed un'inciviltà che coinvolge tutti, cari amici.

domenica 21 novembre 2010

La cultura della politica


Si. Si può. Si può fare cultura. Si possono muovere coscienze. Si può stimolare una riflessione. Senza propaganda. Senza servizi d'ordine. Senza militarizzazioni. Senza sponsorizzazioni. Basta avere l'unica cosa che davvero serve. Qualcosa da dire.
Buona domenica a tutti. [Ave]

sabato 20 novembre 2010

Treviso. Le sturmstruppen prendono il volo

Ma questa l'avete vista? Che ne dite? Un lungo brivido lungo la schiena. E' la forma di protesta che l'Aeroclub ha scelto per manifestare contro l'Enac.
Sconcerto da parte della comunità ebraica. Richiesta di eliminare questo scempio di pessimissimissimo gusto. Ed il signor Francesco Montagner, presidente dell'Aeroclub, che non intende recedere e che dichiara, addirittura, che questo è un atto di devozione nei confronti degli ebrei!
L'unica cosa a non stupire è che tutto questo accada a Treviso. Città che, da quando è stata devastata dalla cultura ordalica dei leghisti, riesce a farsi notare solo attraverso il peggio che riesce a dare di sè. Esiste un collegamento tra le fucilazioni sommarie invocate dal signor Muraro Leonardo (presidente leghista provincia di TV), appoggiato dal signor Gentilini Giancarlo (già sindaco sceriffo di Treviso, leghista anch'egli) e questa scritta? Certo che esiste.
Ma per coglierla bisogna volare basso. Molto basso. No. Non lì. Più giù. Molto più giù. In fondo a destra. [Ave]

venerdì 19 novembre 2010

Ideologie. Il fiore del deserto

No ma insomma. Voglio dire, l'avete visto, no? Hanno elencato i valori della sinistra. E poi quelli della destra. Hanno letto il compitino svolto da qualcuno che ha studiato molto. Anni. Un elenchetto per dire noi siamo qui. E voi siete dillà. Praticamente un gioco. Non più dei quattro cantoni. Solo delle due ideologie.

giovedì 18 novembre 2010

Regimi. Inception Berlusconi


 Quando l'ironia manda in crisi la realtà. Un capolavoro assoluto.
Per il contenuto altamente satirico delle scene, il film è severamente vietato a coloro che praticano il bunga bunga.

mercoledì 17 novembre 2010

Brescia. Le lacrime dei vinti

Quanto son lunghi 36 anni? Vi aiuto se vi dico 432 mesi? O forse preferite 13.140 giorni? Fate come vi pare. Io vi dico, però, che potrebbero anche essere un'eternità. Se, magari, avete passato tutto questo tempo ad attendere che fosse fatta giustizia.

Brescia, la leonessa d'Italia, ha aspettato 315.360 ore per conoscere i responsabili della strage che, il 28 maggio 1974, uccise nella sua bellissima piazza della Loggia 8 persone, e ne ferì più di cento. Attesa vana. Perchè, nonostante tutto questo tempo, la giustizia degli uomini è stata capace solo di dire che non ci sono prove sufficienti per condannare chicchessia.

martedì 16 novembre 2010

Scuola. I soldi ci sono. Ma solo per i privati (cattolici)

Ecco qua. Non ci sono soldi per la scuola (pubblica). Non ci sono soldi per le supplenze. Non ci sono soldi per tappare i buchi provocati dalla pioggia. Non ci sono soldi per i toner delle stampanti, per la carta, per le cartine geografiche, per i banchi, per le sedie, per le cattedre, per le lavagne. Non ci sono risorse disponibili per progetti di ampliamento dell'offerta formativa. Nè per pagare i pulman e portare gli studenti alle manifestazioni culturali più importanti. E bisogna pure stare attenti a quanto gesso e carta igienica si adopera, perchè insomma. Sacrifici bisogna fare. Sacrifici. Sacrifici. Meno ore di lezione per tutti. Meno scuola pubblica per tutti. Così amplieremo l'orizzonte del nostro futuro. Così diventeremo tutti più intelligenti e capaci.
In compenso, però, il regime ha trovato il modo di regalare altri 245.000.000 di euro (duecentoquarantacinque milioni, che fanno quattrocentonovanta miliardi delle vecchie lire) alle scuole private e confessionali. Non solo. Hanno avuto il coraggio di aumentare di 25.000.000 di euro (cinquanta miliardi delle vecchie lire) le risorse per le università private, ossia cattoliche. Mentre il prossimo anno ci saranno 276.000.000 di euro (ossia cinquecentoquarantadue miliardi di vecchie lire) in meno per le università pubbliche. Scommettiamo che, in questo modo, alle gerarchie ecclesiastiche passeranno assai presto quei mal di pancia sulle moralità pubbliche e private del regime? E' proprio cominciata la campagna elettorale. [Ave]

Abbonati!