giovedì 1 settembre 2011

Anagni. Ospedale. Anche SEL festeggia con la città

La decisione presa dal Consiglio di Stato grazie alla quale si scongiura la chiusura del nosocomio cittadino è un grande risultato scaturito da un percorso difficile e coraggioso intrapreso dal comitato “Salviamo l’Ospedale”, supportato (economicamente e attraverso il buon vecchio “passaparola”) da molti cittadini. Cittadini che Sinistra Ecologia Libertà Anagni ringrazia di cuore: grazie al vostro impegno questa città, i vostri concittadini e le nuove generazioni possono contare ancora di avere un ospedale. La decisione dei giudici e le motivazioni correlate rafforzano la tesi urlata a gran voce da tutti noi da diverso tempo a questa parte, secondo cui la scelta della destra di chiudere gli ospedali per risparmiare così sulla pelle dei cittadini è una scelta scellerata che lede uno dei diritti inalienabili dell’individuo: il diritto alla salute!

Anagni. Ritornano i fiori. Insieme al fumo di pipa

[da FotoGratis]
Ahinoi. Ci risiamo? Possenti dei, risparmiateci l'ennesima umiliazione. Indovinate un po'? La nostra amministrazione, quella famosa che s'è fatta spaventare, eccome, a proposito dell'ospedale, starebbe per tirare fuori l'ennesimo asso dalla manica. A breve infatti potremo riammirare la straordinaria iniziativa della via dei fiori. O come piffero volete chiamarla. Massì che ricordate. E' quella immaginifica iniziativa che, l'anno scorso, portò ad Anagni ben 10, dicasi dieci, turisti depressi ad ammirare inorriditi manufatti di plastica. Una cosa assolutamente in linea con le qualità che il Comune ha sempre dimostrato di possedere, beninteso. E dunque, una volta organizzata una grande festa per i topi, per raggrupparli così che non stiano tra i piedi. Una volta ammassati i sacchetti d'immondizia e le schifezze dietro qualche portone, così da non rovinare il quadro d'insieme. Riavremo i nostri bei fiorellini.

Abbonati!