giovedì 10 febbraio 2011

EnelEnergia. M'illumino di denunce

Sarà capitato anche a voi? A me si. E pure assai di recente. Voglio dire. Di ricevere telefonate e persino visite ad personam di giovani che si presentano per conto di EnelEnergia.
Vogliono farvi firmare contratti. Nuovi, meravigliosi contratti per darvi tutta la corrente e tutto il gas di cui avete bisogno. Sono insistenti. Cattivi. Ti suonano alla porta e non se ne vanno. In coppia come i caramba. Peggio ancora al telefono. Li sbologni oggi e ti richiamano domani. Se stai per uscire di casa in terribile ritardo per un appuntamento importantissimo, stai sicuro che squilla il telefono. Sono loro che ci riprovano. Neanche stare in bagno ti mette al sicuro. Ti raggiungono ovunque.

VideoCon. I lavoratori sono multati. Il Comune rimane a guardare

[foto da ilgiornalino]
Non accenna a placarsi la rabbia e l'indignazione per la beffa subita dai lavoratori VideoCon condannati a pagare 3.750 euro di multa per interruzione di pubblico servizio Cotral. Le reazioni sono tante, e tutte molto forti.
Anzi. Mi correggo. Quasi tutte le reazioni sono molto decise. Perchè ce n'è una che proprio è flebile flebile. Ed è proprio della persona che vedete qui accanto.
Del sindaco di Anagni, Noto Carlo, COG riporta infatti la seguente dichiarazione: «...sono pronto a denunciare la Cotral ogni volta, e accade spesso, che causa un disservizio ai cittadini». Cribbio! Tutto qui, signor sindaco? Solo queste paroline? Guardi che se gli serve un testimone per denunciare i disservizi Cotral può contare su di me. Detto fatto. A disposizione, sono.

Abbonati!