venerdì 25 giugno 2010

Piacere, Brancher. Legittimamente impedito

Ave Brancher! Magistratus te salutant (da lontano)
Pronti? Via. Bè, no. Non proprio. Aspettate un attimino, ecco. Mi sottraggo al processo e vengo. Cinque minuti, e che sarà mai. Poi tutti al mare. Finalmente c'è il sole giusto.

Amici carissimi, che state lì a sudà pe' fà quadrà i conti che nun qudrano mai, e lo zero carbonella, nel portafoijo, rimane sempre bello tonno tonno. Nun c'avete capito un c***o. Lo vedete come se fà? Se crea un ministero dal nulla. Così. Se pjia il primo amico inquisito che c'ha bisogno de 'na mano, così. E je se mette er vestitino bbono da ministro. Così i giudici (kommunisti) se la vanno a pijà in der k**o. Soridete, dajie. Siete su Scherzi (de reggime) A Parte! [Ave]

Colleferro. Dibattito PD sul turbogas

Ancora Colleferro. La madre di tutti i mali (ambientali). Cittadina governata da decenni dai destri. Da quei fascisti che qui da noi sono orgogliosi di essere ciociari, e da loro sono orgogliosi di essere romani, e poi, spente le telecamere, permettono ai banditi ecologici d'inquinare e di avvelenare ovunque. Qui in Ciociaria. Ma pure dillà.

Dobbiamo mettercelo in testa. Che non siamo un'isola. Che quello che succede a pochi chilometri di distanza influenza e determina anche quello che siamo (e saremo) noi. Quella che potrà essere la qualità della nostra vita. Non è un caso che l'associazione che più di ogni altra, e per prima, ha lavorato per difenderci dal termocombustore car-fluff si chiama RETUVASA. Ossia Rete per la Tutela della Valle del Sacco. Dobbiamo difendere tutta la Valle. Perchè siamo intrecciati indissolubilmente da una rete di sinergie ambientali tali che, o bonificheremo tutto (e tutti) oppure sprofonderemo tutti (e tutto). [Ave]

Abbonati!