martedì 19 ottobre 2010

Italia. Grandi fratelli e zii mostruosi

Per capire davvero in quale tipo di fondo si è andato ad impelagare questo paese potrebbe essere utile, a volte, saltare le prime pagine dei giornali. Ed andare un po' più in là. A spulciare tra notizie che forse notizie neppure sono. A leggere quelle piccole forografie che non inquadrano i grandi mali, ma solo i nostri stati d'animo reali. Quelli più sinceri.
Ho trovato queste due noterelle in giro. La prima è questa: è ricominciato il Grande Fratello, ed ha battuto ogni record di ascolti (27%). La seconda è questa: gli italiani, con 6 ore e 27 minuti mensili, sono il popolo che rimane più attaccato a FaceBook. Se volete potreste metterci pure il turismo di massa nel paese degli orchi, a scattarsi una foto davanti ai luoghi macabri di una tragedia immonda.

Abbonati!