lunedì 5 settembre 2011

Anagni. SEL fa partire la campagna del "Caro estinto"

Si può non essere un elettore di SEL. E va bene. Però in questo momento, nella nostra città, l'unico partito che prova a restituire alla politica il suo senso originario. E più pulito. Ch'è quello di confrontarsi coi cittadini su proposte concrete. Sulle idee. Ch'è quello di offrire alla città spunti di riflessione più ampia, che coinvolgono aspetti di un mondo che va anche un pochino oltre il piccolo recinto dell'orticello casalingo. Ebbene l'unico partito che si apre alla città e si offre alla discussione. Questo è SEL. Qui potete leggere comodamente il materiale che SEL sta distribuendo per la città a proposito della campagna del Caro estinto. E potete capire. Magari facendovi qualche domanda. Invece, nel video, Alfredo Santovincenzo illustra brevemente i motivi che sono alla base del lavoro svolto. Questa campagna, tanto per intenderci, riguarda i mutui necessari ai cittadini di Anagni per pagarsi un riposo al cimitero. Abbiamo le tariffe più alte della regione Lazio! Perchè? Una vergogna indicibile ch'è il primo segno dell'imbarbarimento che questa città ha toccato da tempo. Altro che medioevo. Altro che fiori. Altro che storia. Qui ormai son rimasti solo i serpenti. [Ave]

Abbonati!