giovedì 13 gennaio 2011

Anagni. Le sinergie delle frane

Ricordate la vis polemica con la quale i destri son capaci di mettersi a litigare con chiunque osi lamentare lo stato pietoso della città? Ricordate le frasi premasticate che i destri son capaci di tirar fuori per dimostrare tutto il loro impegno? Quelle che ripetono come uun mantra Grazie di esistere, Franco Fiorito? Bene. Anzi male. Decisamente penoso. Dopo Osteria della Fontana, terra maledetta ma appetibile per le grandi possibilità di sfruttamento edilizio, con tutto quello che ne segue. Dopo Tufano, che un lettore lamentava del tutto abbandonata a se stessa. Dopo San Bartolomeo, che il sottoscritto sottoscrive terra di confine tra quarto e quinto mondo. Ecco di nuovo San Filippo. Che, purtroppo, ha la spiacevole abitudine di franare. Esattamente come la dignità di tutti i cittadini che hanno avuto il coraggio indecente di rivotare certe creature. Ecco a voi le meravigliose sinergie delle destre. Ricevuto da Valter Cecilia, presidente di Obiettivo comune per il cittadino, il comunicato stampa dell'associazione.

Abbonati!