Passa ai contenuti principali

A Franco

[da FoolsJournal]


“Ho chiesto la libertà di organizzare eventi speciali che mettano in contatto la Sicilia con il resto del mondo. E’ un progetto ambizioso ma si può realizzare con pochi soldi. La seconda cosa che ho detto a Rosario è che non voglio stipendio. Voglio essere libero in ogni momento di lasciare l’incarico. E poi non voglio essere chiamato ‘Assessore’. La parola mi offende. Preferisco essere chiamato Franco” – Franco Battiato (9.11. 2012)
[da FoolsJournal]


Battiato, frase shock da Bruxelles - "In Parlamento troie che farebbero tutto" (26.03.13)


Che peccato, caro Battiato. 

Lei conosce il valore ed il peso delle parole. Ce ne sono di bellissime. Eleganti e fini come soffi di vento. E lei le ha sapute ricercare. Trovare. Cantare in modo sopraffino ed eccellente.

Ce ne sono poi di più semplici. Quotidiane. Di quelle che si pronunciano distrattamente, e senza troppi rimpianti. Ma lei ha saputo offrire una nuova dignità anche a queste parole. Le ha ridisegnate. Cantate. E ce le ha regalate in una veste inconsueta e bellissima. Come solo i grandi artisti sanno fare.

Infine. Ci sono le non-parole. Quelle che nascono solo per morire. Quelle che non creano mondi ma li distruggono. Quelle che non aprono le porte della bellezza ma le richiudono. Parole che, semplicemente, offendono perchè sono brutte. Perchè brutto è il loro suono. Il loro significato. Parole senza colori.

Lei conosce il valore ed il peso delle parole. Così come conosce il valore ed il peso della dignità. Per questo, aver sentito dalla sua bocca una di quelle non-parole mi ha quasi tolto il respiro. Perch'ero abituato a sentire altro, da lei.

Spero tanto che ritorni, ma per davvero, l'era del cinghiale bianco. Questo paese. La sua bellissima Sicilia. Tutti noi. Ne abbiamo ancora bisogno.

Un caro saluto.

[Ave]

Commenti

  1. Una mia amica mi ha fatto ascoltare l'estratto di questa frase indicata come ingiuriosa nei confronti dell'altra metà di noi. Beh, credo che sia stato un intercalare, quasi un non detto, o magari un nonsense. Si, perchè Battiato ha riconosciuto l'entità del danno che ci combina la generazione dei politici in questo senso: : più faccia che dottrina, più pompa che benzina. In un certo senso ha toccato il " centro di gravità permanente" di noi uomini, costretti alla fiugra degli inquisitori, anzichè cinici alla sbarra. E' ora di dire qualcosa si, ma non nell'intercalare di una battuta. Mio Battiato!
    Orma Rapace

    RispondiElimina
  2. Franco ha detto la verità e per questo è stato "condannato". Chi dice la verità in questo paese va punito!!!!!!!?????!!!!!! Ogniuno il suo Franco, noi ad Anagni ce l'abbiamo!!!!!

    RispondiElimina
  3. spiritosi, ..................

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.