lunedì 25 marzo 2013

Anagni. Aspettando i nuovi barbari



Che aspettiamo, raccolti nella piazza?
Oggi arrivano i barbari.
Perché mai tanta inerzia no Senato?
E perché i senatori siedono e non fan leggi?
Oggi arrivano i barbari.
Che leggi devon fare i senatori?
Quando verranno le faranno i barbari.
Perché l’imperatore s’è levato
così per tempo e sta, solenne, in trono,
alla porta maggiore, incoronato?
Oggi arrivano i barbari
L’imperatore aspetta di ricevere
il loro capo. E anzi ha già disposto
l’offerta d’una pergamena. E là
gli ha scritto molti titoli ed epiteti.
Perché i nostri due consoli e i pretori
sono usciti stamani in toga rossa?
Perché i bracciali con tante ametiste,
gli anelli con gli splendidi smeraldi luccicanti?
Perché brandire le preziose mazze
coi bei caselli tutti d’oro e argento?
Oggi arrivano i barbari,
e questa roba fa impressione ai barbari.
Perché i valenti oratori non vengono
a snocciolare i loro discorsi, come sempre?
Oggi arrivano i barbari:
sdegnano la retorica e le arringhe.
Perché d’un tratto questo smarrimento
ansioso? (I volti come si son fatti serii)
Perché rapidamente le strade e piazze
si svuotano, e ritornano tutti a casa perplessi?
S’è fatta notte, e i barbari non sono più venuti.
Taluni sono giunti dai confini,
han detto che di barbari non ce ne sono più.
E adesso, senza barbari, cosa sarà di noi?
Era una soluzione, quella gente.

È Aspettando i barbari, una delle poesie più note del poeta greco Costantino Kavafis. Forse la più nota assieme ad Itaca. Aspettando i barbari è un testo tutto giocato sulla stanchezza di un popolo che aspetta inerte i barbari che stanno arrivando. E che non fa più nulla perché, tanto, ci penseranno loro, i barbari, a prendere in mano la situazione. Salvo poi accorgersi che i barbari non sono più arrivati; e che loro, davvero, potevano essere una soluzione. Un inno, quello di Kavafis, a darsi da fare, ed a non aspettare sempre gli altri.

Ci pensavo ieri pomeriggio durante la prima assemblea ufficiale dei 5 stelle ad Anagni. Una cinquantina di persone ad ascoltare un gruppo di ragazzi che snocciolavano problemi proponendo soluzioni. Fattibili, realizzabili, oppure velleitarie ed utopistiche. Anche i presenti oscillavano tra la denuncia precisa ed il borbottio da osteria. Si è parlato di cose concrete, rifiuti, degrado urbano, sicurezza. Ma non sono riuscito a schiodarmi dalla testa quella poesia.

Io, davvero, non so cosa pensare di questi nuovi barbari. Non ho le idee chiare, anche se tendo ad essere scettico. Ne ho visto troppe di novità per dare fiducia subito ai nuovi arrivati. Il tempo ci dirà qualcosa di più. Ma sono d’accordo con Kavafis: perché aspettiamo sempre i barbari? Perché speriamo che debba essere qualcun altro a fare ciò che dovremmo poter fare da soli?

Perché fino a quando sarà così, che siano questi, oppure altri i nuovi barbari, noi saremo quelli che aspettano. E mai quelli che prendono in mano le loro vite. Una volta e per tutte.

Paolo Carnevale

37 commenti:

Il Marchese del Grillo ha detto...

Paolo, tra i nuovi barbari.....c'era qualche barbaro riciclato.......!!!???!!!

Anonimo ha detto...

Ma come, non hanno distribuito neanche una cartolina?

Anonimo ha detto...

visto che parlano tanto di monnezza, e sono così giovani e forti, perchè non prendono una bella pala e ne vanno a spalare un po in giro per anagni? finalmente si potrebbe dire che hanno fatto qualcosa

filippo ha detto...

Bella foto, dunque il M5S, almeno ad Anagni, si ispira a Marx, Bob Marley e Steve Jobs ?
Un pò 'fricchettoni' è vero ma sarà il caso di dialogare seriamente con loro o vogliamo dare ancora spazio alle destre ?

Anonimo ha detto...

Indipendentemente dal governo che verrà, quello attuale (ad Anagni e nel Paese) è allo sbando... Ma siete passati ultimamente a San Giorgetto, via della Sanità ed entrambe le circonvallazioni? Le strade sono nel più alto degrado da 50 anni a questa parte!!! Ed i cittadini non si indignano neanche più!!!

Anonimo ha detto...

Ahò, sò tutti vestiti come Bob Marley... ma il portatile d'ordinanza è solo Apple!!!

Anonimo ha detto...

L'Italia è di nuovo il laboratorio di esperimenti politici degli USA. Dopo aver promosso a rotta di collo internet (ma vi siete mai chiesti perchè è tutto gratuito e a portata di mano?, ecco l'esperimento di cyberdemocrazia, una democrazia per pochi (solo per chi ha un computer), una democrazia dove uno si può sostituire tranquillamente da un altro (problema enorme delle identità false sulweb) ecc.
Poveri noi!!
amen

Anonimo ha detto...

Dai, ci vediamo tutti al meetup convocato sul blog che va live in streaming e si decide un flash mob nel rispetto della web-democracy 2.0.

Aho, mi raccomando, tutti registrati su Earthlink, sennò non esistiamo!

Ma che figo!

Peccato che poi dietro tutte ste cose fighe ci siano 2 marpioni della rete che hanno libero accesso ai blogs, ai webs, ai meetup, agli earthlinks ed ai facebooks che con i dati tuoi, le risposte tue, i pareri tuoi, i voti tuoi possono liberamente decidere di farci quello che gli pare incluso "filtrarli" o meno.

Come ad esempio fa a volte il Prof. con le risposte che non gli piacciono.

masand ha detto...

È bello vedere che un gruppo che auspica l'entrata e propone l'uso del software open source poi faccia tranquillamente uso del sistema e dei computer più chiusi che esistano sul Mercato.

A proposito, sarebbe stato bello poter partecipare, ma onestamente non ho visto nulla in merito, probabilmente non sono stato molto attento.

Mi sarebbe piaciuto sentire come hanno in mente, di risanare un po' questa Anagni martoriata, partendo dalla Sanità fino alla ristrutturazione dei parchi per bambini (quello sotto il parco della rimembranza sarebbe da denuncia).

Massimiliano A.

Anonimo ha detto...

Critiche, critiche e ancora critiche.. ecco a cosa si é ridotta la sinistra locale. Loro almeno ci provano a cambiar qualcosa, si muovono sul territorio, cercano di coinvolgere la gente. Qui tra un tg in tv, un ciociaria oggi sul divano e una critica sul blog aspettate che Bersani finisca le consultazioni (Crozza ormai lo piglia palesemente per il culo), forse i puffi la fiducia glie la danno tranquilli.
Ps: se avete un sacco nero usatelo, incivile non é solo chi sporca, ma pure chi ce l'ha sotto casa e rimane a guardare.

Emanuele Mattozzi ha detto...

LETTERA APERTA AGLI ANONIMI.

Salve a tutti, signori anonimi! Mi chiamo Emanuele Mattozzi e nella foto sono quello col cappuccio nero alla "bob marley"anche se bob marley non porta questo cappuccio ed anche se vi assicuro che bob marley non mi/ci piace affatto... io piuttosto preferisco un pò di rock, al limite del sano pop.

Scrivo di getto, quindi scusatemi in anticipo qualche eventuale OrRore di ortografia, perché l'argomento mi interessa, ma mi interessa anche rispondere a tutti gli anonimi dato che da oggi sono in vacanza (sono studente) e stanotte non ho sonno e non ho nulla da fare ;)

Volevo inanzitutto ringraziare Paolo carnevale per l'articolo che, senza peli sulla lingua, contribuisce alla conoscenza di uno STRUMENTO meritocratico fondato sulla rete da Grillo e Casaleggio (dei quali ricordo le loro NON candidature), scelto in parlamento dalla maggioranza degli italiani (siamo la prima forza politica, non partito...per tutto il resto guardare su Google sotto la voce PORCELLUM) per portare i riflettori in modo chiaro e trasparente sugli intrallazzi e sui fabbisogni che da tempo aberrano questa, ma anche un pò tutte le regioni d'Italia.

In merito ai temi che stiamo affrontando SOLO per il momento (siamo partiti qui solo da 4 mesi) abbiamo posto l'attenzione sui problemi di degrado, sensibilizazzione socio-culturale dei cittadini, raccolta di idee e partecipazione attiva online e fisica (appunto da come vedete) proprio per costruire assieme un programma elettorale (che poi tanto elettorale non è dato che non si parla mai di elezioni perché siamo tutti portavoce)

trasparente e condiviso

da tutti quelli che non vogliono più restare solo a guardare.

E vi assicuro che sono tanti, molti di più di quelli che pensate! Siete circondati!!!

Una nuova politica (vi ricordo che non siamo un partito ed il movimento è di tutti, è solo uno strumento di partecipazione popolare) si può fare.

Chiara, attiva, trasparente, che sia di tutti appunto, pulita, emozionante, GIOVANE (a casa quelli che hanno deturpato tutto il deturpabile ed anche di più)

Decisiva.

Cari anonimi, putroppo non abbiamo ancora in gestione il comune e non sappiamo ancora bene come gestirlo nel caso in cui i cittadini di Anagni volessero dare a noi portavoce l'onore di rimediare a tanto, permettetemi il francesismo, "schifo".
Ma niente di meglio, ci sono già persone valide e studiose che si stanno proponendo per dare una mano a tutti per risolvere problemi gravi.. dall'urbanistica alla gestione economica, dall'istruzione alla burocrazia. Tutto ciò che rallenta un sistema sviluppato e connesso di novità umana ed intellettuale, non solo ITALIANA.

Perché Anagni è una città, un paesino stupendo, è un punto di rete fantastico, un punto turistico dalle potenzialità ottime.
E' una tradizione, è una risorsa da sfruttare in meglio, Anagni è Viva ed un pò (sotto certi punti di vista) anche Caput Mundi ;)

La zona industriale oggi offre lavoro in cambio di inquinamento ma che ne dite, signori anonimi, se tutte queste realtà sporche potessero essere convertite (a partire dalle piccole medie imprese) in aziende che non solo fatturano il triplo anchE perché messe in rete risparmiano CREANDO altri posti di lavoro e... udite udite inquinando molto, davvero moooolto di meno?

Noi siamo convinti al 100% che ci sono barriere che impediscono una normale funzione lavorativa per permettere solo a pochi di guadagnarci sopra e governare anche psicologicamente, le vite di tante persone che si ritrovano, direttamente o indirettamente, colluse con un sistema becero ed avaro che favorisce gli interessi dei soliti. Bene, li scardineremo tutti, e senza fare del male a nessuno.

Emanuele Mattozzi ha detto...

Per il resto sapete cari anonimi...io ho 25 anni e sono ancora sensibile. Mi fa male pensare che ci danno continuamente, dei barbari, nuovi arrivati... il sitsema certo è nuovo per tutti ma se questi sono i presupposti per una vita migliore in un paese che non venga più pensato solo fine a se stesso allora beh...allora dentro mi sento più barbaro che mai! Saluti a tutti e ci vediamo al prossimo meetup, o in giro!

ps... l'era dell'anonimato è finita, introdurremo quanto prima l'identità digitale ;)

pps...il mio computer Apple (io sono un tecnico del suono) mi serve come workstation stabile e precisa, che non abbia perdite nella gestionte di dati, di carichi importanti di cpu...cosa che i sistemi WINDOWS non sono capaci di fare egregiamente. Tra l'altro sono IMPOSTI SUL MERCATO CON POLITICHE A DIR POCO AGGHIACCIANTI, chi compra un computer, una macchina, si ritrova dentro windows anche se non lo vuole. Da vomito.

Tra l'altro io monto ed uso anche LINUX, di conseguenza INVESTO personalmente sui sistemi operativi validi, come OSX e Linux Ubuntu. E così fa anche Mirco, tecnico e sistemista informatico.
Ma che ne sapete voi... noi con i computer mica ci giochiamo! Ciao! Emanuele.

Emanuele Mattozzi ha detto...

Ciao marchese, tra i nostri attivisti non ci sono "riciclati"! La nostra età media va dai 25 ai 35 anni e una delle regole che tutti insieme ci siamo dati è che non si possono fare portavoce dei cittadini persone appartenenti ai vecchi partiti, sistemi antidemocratici di scelta civica.

Emanuele Mattozzi ha detto...

Ciao Anonimo, no! I volantini erano disponibili sul tavolo, ma non obblighiamo nessuno a prenderne ;)

Emanuele Mattozzi ha detto...

La battaglia WAR ON DUMP è già iniziata, iscriviti al nostro meet up e partecipa con noi alla sensibilizzazione che ha già portato alla rimozione di 5 discariche. Perché spalare la m***da tocca a noi quando dovrebbe spalarla chi è pagato per farlo con i nostri soldi inclusi nelle succose tasse?

Emanuele Mattozzi ha detto...

No grazie! Bob non è un nostro idolo! Se vuoi dialogare con noi ci siamo.. il meetup è il nostro punto di raccolta, oppure possiamo sempre vederci al bar per un caffè!

Emanuele Mattozzi ha detto...

E' un provblema culturale dettato dalla scarsa sensibilizazzione a partire dall'istruzione. Ma sono convinto che a qualcuno faccia comodo non informare ad ua vita più "decente".

Emanuele Mattozzi ha detto...

I portatili di "ordinanza" sono Apple solo per me e per Mirco che trall'altro montiamo Ubuntu (open source), affianco ad OSX. Siamo tecnici, ed in quanto tali utilizziamo il meglio della stabilità nello standard dei nostri clienti e referenti! Saluti

Emanuele Mattozzi ha detto...

Non credo affatto che l'Italia centri con questi fantomatici esperimenti USA.

Ecco appunto! Sulle identià digitali! Comincia un pò a scrivere come ti chiami!! Piacere Emanuele.

Emanuele Mattozzi ha detto...

Non credo che i flash mob risolvano granché. Il prof credo che pubblichi tutti i post, come di fatto ha pubblicato il tuo anche se magari un commento aperto sarebbe più condivisibile, vero Prof?

Emanuele Mattozzi ha detto...

Affianco ad OSX montiamo linux Ubuntu! Proprio sui parchi abbiamo cominciato a denunciare con video e foto, oltre alla battaglia "WAR ON DUMP" iniziativa di successo che ha già fatto ripulire ben 5 discariche! ma come sapete, non andiamo a "sputtanarlo" ai 5 venti! Ci interessa solo il bene di tutti, nella legalità dell'essere! Emanuele.

Anonimo ha detto...

Beata incoscienza!

Come si vede che non hai una compiuta idea di cosa si cela dietro Internet. Come si vede che non hai la più pallida idea di cosa sia un DBA e di quali possibilità di accesso ad informazioni e manipolazioni di queste tu possa avere in questo ruolo nascosto dietro un monitor e tastiera nelle segrete stanze dei server.

Certe cose si devono fare con sistemi a prova di trucco e tutto il ciarpame di social che utilizzate è tutto fuorchè a prova di trucco.

Eppoi basta co' sta spocchia di quei 2 [...] che vi siete presi come capigruppo senza parlare degli allucinanti deliri della coppia Casaleggio & Grillo.

Mi sa che finiamo male, molto male. Cipro, la Grecia ed i carrarmati in piazza sono vicini.

Il Marchese del Grillo ha detto...

Abbiamo un piano a cinquant'anni per risanare l'Italia.
Contattatemi.....io uso windows, lubuntu, workbench..... abbiamo fatto rimuovere un gattino investito sulla strada e fatto attraversare un vecchietto sulle strisce.
Vi aspettiamo al prossimo Blow Up per percorrere nuove strade, che ci porteranno ad un cambiamento epocale ed ad un futuro migliore.

Anonimo ha detto...

Ma chist' so' [...].

A 50 anni? Fra cinquant'anni beato chi ci arriva.

Eppoi invece dei Blow Up, facci i Blow Jobs.

Emanuele Mattozzi ha detto...

Ciao Anonimo, ma per favore... non stiamo a pensare a complotti strumentalizzati globali derivanti da un uso della rete che assolutamente non ci compete. "aecco stimo ancora a raccolle la munnezza"!!!!! PEnsiamo prima ai problemi nostri e piccoli! va... ;) Poi, semmai ci saranno questi complotti come dici tu extranazionali ed italian diverremo tutti schiavetti automi controllati da una rete che mangia la vita senza coscienze.... Ma per favore...!!!!! Ma che dici???????? ma secondo te è una cosa fattibile?? molto piu facile diventari schiavi di coscienze co le tv, strumenti massivi a canale unico dove UNO TRASMETTE E MILIONI STANNO PASSIVAMENTE AD ASCOLTARE!!!!!! SENZA INERAGIRE!! SENZA POTERE INTERAGIRE!!! MA CI RENDIAMO CONTO??????? ;) Ad anagni siamo 12 ragazzi giovani che si fanno il culo per tutti, anche per te! E no, la rete non è stumentalizzata, almeno non quella del M5S. Ciau!

Emanuele Mattozzi ha detto...

Sei simpatico Marchese! Ci vediamo ai prossimi incontri o per strada, ma sicuramente sarai anoimo anche li????!!

Emanuele Mattozzi ha detto...

Evidentemente sei già oltre la soglia dei 50, visto che la vita calcolata media è 100 anni, temi di morire prima dei prossimi 50 anni. Quindi, permettici di lasciare ai tuoi figli o tuoi nipoti un futuro migliore.

Per le allusioni sessuali guarda, io sono un maschio ed anche a me piace fare giochetti con la mia ragazza ;) Se non altro non ho nulla in contrario al vivere la sessualità in modo corretto ma ti prego di non strumentalizzarla con stupidi giochetti allusori a cosa che secondo me conosci poco ed anzi ti invito a conoscere nei nostri incontri o per stara o sul meetup. L'informazione è sempre la prima regoa! Sveglia boyz che questi ci ammazzano!

Anonimo ha detto...

Mi sono astenuto dal commentare per vedere lo spessore culturale e civico dei commenti senza rischiare di deviarlo magari con qualche mio commento.
Devo ammettere che ho molto apprezzato gli interventi di Mattozzi che ha deciso ( al contrario Dell'amico ......) a metterci la faccia ed il proprio punto di vista.
A me non e' piaciuto affato il tentativo di qualche anonimo di screditare questi raggazzi xk giovani , con cappelli alla moda, un po troppo rilassati ed accostare tutto questo ad un messaggio negativo o distruttivo.I giovani devono fare i giovani e non alle regole, ma altra cosa e condividerne l'idea politica.
Io non condivido il modo di fare politica del movimento e non condivido molte scelte imposte a questi raggazzi dai vertici del 5 stelle ma spero che l'energia della loro giovane età li porti a capire il vero senso civico e sociale del fare politica Che non deve essere l'avversario ma sfidarlo con le idee e confrontarsi su temi specifici a volte condividerli altre no.
Noi VitamineK facciamo la nostra politica e spero, magari un giorno di poterla condividere con ragazzi giovani e impegnati Come Emanuele.
Lauretti Nico

Anonimo ha detto...

Manca una parola.....non bisogna demonizzare l'avversario ma sfidarlo sulle idee e proposte.
Nico

Anonimo ha detto...

A tutti i grillini direi di perdere qualche sessione in streaming delle loro stupidaggini e di leggere qualche libro di storia in più.

Ps: parlano tanto di "apertura", "chiarezza" e "trasparenza"...ma le riunioni col CAPO non si filmano mai...però da Bersani ci vanno con la webcam!
Programmi a lungo termine (50 anni, neanche il III Reich) ed una aspettativa di vita a 100 anni??!!
Ma con chi stiamo parlando, ma il cavo del cervello ce l'hanno connesso?
Ah, scusate non avevo visto che il led di accensione del era spento...

Anonimo ha detto...

Leggendo l'alto contenuto storico culturalmente informatizzato del commento sopra sinceramente non posso che apprezzare sempre di piu il comico genovese. Dubito che l'autore possegga il libro che consiglia ad altri di leggere. La storia la scrive chi vince.

Anonimo ha detto...

Ecco appunto...lasciamogli fare il comico che lo fà meglio...

Anonimo ha detto...

Sul sitarello 5s c'è mezza paginetta di deliri eppoi vengono a rompere il **z** qui.

Ma scrivitele sul sito tuo le str****** che vai sparando Emanuele come **z** ti chiami!

Anonimo ha detto...

Non approvo assolutamente il commento precedente... Emanuele esprime ciò che vuole... e quando vuole perchè Mauro nel suo blog lo consente. La cosa che mi fa più (non so se piangere o ridere, ma parliamo al positivo) RIDERE è che una mia amica grillina, leggendo questo post su caput mundi, ha capito solo che i ragazzi del m5s sono stati definiti dei barbari, senza coglierne il senso...eppure è una liceale... Scusate se la storia la scrive chi vince, forse costui (il 'vinvitore') dovrebbe prima imparare a leggere e capire... senza SAPERE nessuna storia può essere scritta e specialmente... non c'è vincente ma come al solito c'è sicuramente chi perde... l'italiano di ceto medio che in buona fede, votava il cambiamento! ISA

Anonimo ha detto...

brava ISA e cmq non hanno vinto.....Non è una gara.
nik

Anonimo ha detto...

Ammetto che tale affermazione puo essere interpretata in modi diversi, naturalmente non mi riferivo a nessuna gara bensí all'influenza che le nazioni uscite vincitrici dai conflitti hanno sugl'altri paesi, in special modo il nostro, cosa che il propositore di libri di sicuramente ignora, ma veniamo a noi:
Se si pensa che il M5s non abbia portato cambiamento per mia modesta opinione si pensa male, vedi l'anomala scelta del PD degli attuali presidenti di camera e senato pescati tra i non eletti. 
Dato che si parla di leggere e capire voglio farvi notare che lo stesso prof. Carnevale nonostante non condivida i modi di fare del movimento non mi sembra abbia mosso accusa alcuna anzi, il prof. non ha avuto niente da eccepire sulle proposte secondo suo parere realizzabili o meno esposte (del resto cosa c'é da ridire a delle persone che tentano di organizzarsi e raccogliere idee per migliorare la nostra cittá?), questo sempre secondo me é segno che molte delle tante accuse rivolte al movimento sono strettamente personali e basate sul pregiudizio che si ha di alcuni membri. Peccato che il movimento, come dimostrato a livello nazionale, non porta avanti i nomi (chi li conosce gli eletti?), ma cerca (il condizionale é d'obbligo) di portare avanti le idee. Naturalmente poi ognuno puo condividere o meno questa mia opinione.

Mauro Meazza ha detto...

Ecco.

«...cosa c'é da ridire a delle persone che tentano di organizzarsi e raccogliere idee per migliorare la nostra cittá?».

Sarebbe anche il caso di aggiungere: e cosa c'è da insultare? I pupetti e le pupette hanno scatenato un'offensiva piena d'insulti contro tutto e tutti. Ed in particolare contro le VitK. Ossia proprio contro coloro che, da anni e senza neanche un Apple, e senza cartoline e senza meet-up, perchè è bene usare parole italiane quando le parole italiane ci sono. Insomma senza buffonerie e saltimbancherie hanno lavorato disinteressatamente per la città.

Purtroppo, noialtri, qualche pupetto e qualche pupetta li conosciamo bene. Abbiamo visto il loro nulla. L'abbiamo sperimentato. Ci è bastato quello e ci son bastate le sceneggiate odierne. Se era una voglia matta di mettersi sotto un riflettore, ebbene, adesso ci stanno. Ma ne stanno pagando un prezzo pesantissimo. Lo sputtanamento è totale. Radicale. Indelebile.

Dunque è verissimo che c'è un pregiudizio. Assolutamente d'accordo. Ma non è mai partito da noialtri. E' stato il fondamento della nascita dei movimentini di Anagni.

Noialtri ci siamo aperti a chi c'era prima di noi. Siamo andati ad imparare. Abbiamo collaborato. Voi invece avete saputo mettere in campo soltanto la spocchia e la presunzione e l'arroganza settaria.

Siete come i bambini ai quali si regala una macchinina. L'unico divertimento è romperla.

[Ave]

Posta un commento

Abbonati!