Passa ai contenuti principali

La (U)DC è tornata. Ma nessuno la vuole

Scherzi del caldo? Non so. Ieri mi sono svegliato, ho letto ed ascoltato le ultimissime, e mi è venuto da pensare che, tra poco, nascerà il governo del pentapartito.
Poi m'è venuto un dubbio. Ho controllato il calendario. C'è scritto 2010. Cribbio. Ma allora ho sognato. Poi è sbucata fuori l'immagine del PierFerdi. Quindi quella della creatura Buttiglione. Accompagnate da parole al sapore di preistoria. Allora ho capito. E mi sono preoccupato per davvero.
Il partito dei due forni. Quello che l'importante è il potere e la poltrona, rossi e neri van bene tutti, perchè ognuno c'ha i suoi begli scheletrini nel cassetto di sicurezza. Ebbene questa (U)DC l'ha pensata proprio bene. Governo di unità nazionale, ha detto. Guidato da Silvio Berlusconi, ha precisato.
Onore e gloria al PD, che ha subito risposto che la cosa è impraticabilissima. Onore pure all'IdV, che ha specificato che sta cosa puzza talmente tanto da fare quasi ribrezzo.
Questi finti cattolici, questi moralisti a corrente alternata, questi arrampicatori politici che nella loro bandiera esaltano il bianco, perchè buono per metterci in mezzo qualsiasi altro colore dell'arco costituzionale, a seconda dell'arcobaleno che tira. Ebbene costoro sono del tutto incompatibili con qualsiasi progetto innovatore, laico, moderno.
Meglio soli che male accompagnati, recita il proverbio. Ecco. Questi qui, al massimo, accompagnateli alla porta. E amen. [Ave]

Commenti

  1. esatto altro che politica dei 2 forni, basti guardare come ragionano nelle amm.ni locali, alla provincia di frosinone e in regione lazio pur di stare al potere! vergogna....

    RispondiElimina
  2. A quanto pare questo è quello che passa il convento dell'attuale (?) classe politica. Il PD e Di Pietro rifiutano sdegnati l'inciucio, ma fino a quando? Già si intavolano trattative sottobanco, la crisi di governo è ormai nell'aria, come pensare che i Letta (Enrico)e le Bindi intendano rimaner fuori da una possibile nuova maggioranza preferibilmente senza il Cavaliere; ma poi, in fondo, chissà? Tanto più che a livello locale gli inciuci e i trasformismi non scandalizzano più nessuno (o quasi). E i moralisti? Che si lagnino sui giornali di sinistra e sui blog, non saranno loro a spiantare le cricche!

    RispondiElimina
  3. giovanni fabrizi14 luglio 2010 10:39

    Casini è uno dei peggiori politici italiani. Dopo che il suo partito (lui era presidente della Camera) ha approvato tutte le leggi ad personam del governo, dopo la vittoria di Prodi si mise contro Berlusconi contestandolo.
    Ora vuole un governo di larghe intese con a capo Berlusconi, perchè dice che ha diritto a governare in quanto eletto. Giusto, ma lo facesse, governasse davvero... Visto che non lo fa e pensa solo ai sui affari e a quelli dei suoi accoliti, è nostro diritto che lui vada a casa.

    RispondiElimina
  4. Concordo su tutto. Con tutti.

    Stare diqquà o stare dillà è questione seria. Che coinvolge qualcosa che dicono non ci sia più, ossia l'ideologia. Ma che in realtà è viva e vegeta, perchè potreste chiamarla, un po' più popolarmente, visione del mondo e della vita. E della politica e della società.

    Ma a chi lo diciamo? Ai nipotini di quella balena bianca che hanno mangiato pane e confessionale e trasformismo e compromessismo fin dalla più tenera età?

    Chi vuol esser terzo polo sia, di doman non c'è certezza. O se preferite, come diceva l'inarrivabile Alberto Sordi, «pussa via, brutta bertuccia!».

    [Ave]

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.