Passa ai contenuti principali

Anagni. Dov'è la sinistra? Non a vicolo San Paolo

Poichè sono una assidua frequentatrice del blog, dal quale spesso traggo informazioni e utili spunti di riflessione, mi permetto di inviare questo messaggio per informare di una iniziativa della quale sono venuta a conoscenza stamattina.
Quello che vedete è il volantino che alcuni giovani fascisti - non credo di sbagliare definendoli così - hanno distribuito all'incrocio tra il Corso e vicolo S. Paolo. Che cosa c'è di strano? Nulla.
Il volantino rappresenta la realtà, a meno di considerazioni razziste sulla nazionalità di chi imbratta le strade. E' tutto vero.

Il vicolo e la scalinata di S. Paolo sono sempre pieni di buste di spazzatura a qualsiasi ora e nè il comune nè la ditta incaricata della raccolta dei rifiuti, da più parti sollecitati a risolvere il problema, hanno mai messo in essere iniziative di nessun tipo. Il centro storico sta agonizzando nell'incuria generale.
Gli assistenti civici non trovano migliore occupazione che andare ad assistere i bambini - peraltro già ben assistiti - che frequentano il Centro Giovanile Piergiorgio Frassati (più comunemente noto come "il campetto di S.Paolo"). Allora, e mi ripeto, qual'è il problema? 

Il problema è che la Destra, quella stessa Destra che ha contribuito alla nefasta rielezione di Noto e alla brillante quanto inutile  -per Anagni- carriera di Fiorito, sa riempire gli spazi. 
Sono capaci di intercetttare il consenso delle persone, soprattutto le più semplici, su queste cose piccole, banali, di minima rilevanza "politica" ma di enorme rilevanza di immagine. 
La Destra c'è.... tanto per citare il loro slogan, c'è con le bandiere, gli striscioni e i ragazzi vestiti di nero e con la faccia truce.

Il mio problema, e la riflessione che vorrei sollecitare è questa: la sinistra dov'è? 

Nelle strade, tra la gente comune, tra i pensionati del centro anziani o le madri di famiglia con le buste della spesa, la sinistra non c'è. Non si vede. Non esiste. Ovviamente fino alla prossima tornata elettorale. 
Forse i circoli della sinistra sono troppo in alto e le loro proposte troppo alte per la massa? 

Cordiali saluti
Rita Ambrosino

Commenti

  1. I signori che stamattina protestavano, quando nelle passate elezioni ad Anagni "fiorivano" scritte, volantini, adesivi, fiamme, margherite, di cui ancora si ha traccia sui guard rail o sui segnali stradali o il manifesto mezzo strappato di casa pound, erano in giro in maniche di camicia, secchiello, scopa e colla?
    La prossima mossa sarà quella di fare un corteo con la serratura di una porta scassinata dal ladro di turno per giustificare le ronde?

    RispondiElimina
  2. La Destra non è credibile quando fa queste proteste. In campagna elettorale hanno imbrattato Anagni e ora cosa vogliono????? Ignobile, poi, che abbiano subito indicati gli immigrati come responsabili della sporcizia del vicolo di San Paolo. Per quanto riguarda il fatto che La Destra fa presa sulla gente, non mi pare proprio..... questa protesta l'hanno fatta in quattro...

    RispondiElimina
  3. Questa dell'immondizia e' solo la punta del degrado a cui e' giunto questa città, purtroppo nell'indifferenza, se non complicità, di tutte e parti politiche e dei cittadini a cui il progressivo abbandono di questo meraviglioso centro e la contemporanea presa di potere di malcostume ed arroganza e' scivolato addosso in questi anni. E' facile individuare negli stranieri l'origine di questo problema, mentre sono i nostri "nostrani" concittadini a dimostrarsi i più attivi ad ingiuriare la città con l'invasiva presenza di auto in ogni spazio libero e nel gettare immondizia dappertutto piuttosto che nei contenitori (latitanti pure quelli...).
    Ovviamente in tutto questo c'e' la completa indifferenza di cittadini e di chi dovrebbe anche tutelare istituzionalmente la città, se non cominciamo tutti a non voltare la testa, la china sarà irreversibile.

    RispondiElimina
  4. Ma parla pure La Destra????? Non sono quelli che hanno fatto vincere NOto-Fiorito???????? STiano zitti, è più dignitoso.

    RispondiElimina
  5. Allora vorrei dire due parole anche io:
    Non penso che la Destra sia presente e non penso neppure che sia in grado di fare colpa sui cittadini.
    Fare i razzisti poi non mi sembra proprio il caso anche perchè non serve camminare molto per accorgersi che tutta Anagni è imbrattata di monnezza e la Destra in questo è coinvolta in pieno titolo.
    Vorrei sapere, ma se la Destra non fosse stata fatta fuori proprio dal candidato che tanto esaltavano, sporcando tutta la città con manifesti abusivi, buttando volantini ovunque, e chi più ne ha più ne metta, cmq se cosi non fosse andata, questa Destra avrebbe fatto la Fascista?Perchè quello striscione fascista lo è, giusto?
    Però una cosa è vera la Sinistar non c'è o melgio non ci sono i partiti di sinistra o amcora meglio non c'è il PD, però non ci siamo neppure noi o sbaglio?
    Ma noi tutti quando vediamo i cofani delle macchine aperti e pronti a butar via per strada Frigo, Tv, Mobili, Divani ecc.. che facciamo?
    Quando la Gaia non passa a ritirare la nostra immondizia dove la buttiamo?...forse in quei pochi cassonetti rimasti ad ANAGNI continuando cosi a sporcare la città o ce la teniamo a casa?
    Noi tutti facciamo delle foto e ci rivolgiamo alle persone preposte?
    Noi tutti ci organiziamo con qualche associazione per fare una giornata " Puliamo la nostra città"?
    Allora non pensate che siamo tutti colpevoli?
    Certo abbiamo votato dei rappresentanti e giustamenti dobbiamo chiedere aloro di rappresentarci ma se gli diamo una mano non penso che facciamo qualcosa di male o no?
    Io una soluzione posso proporla se volete....
    Vitamine K , unitevi a loro, partecipate a qualche incontro quando ci sarà e strillate loro quello che pensate e condividete in più che potete l'indignazione e la rabbia e poi cercate, anzi cerchiamo di unirci per cambiare questo paese ed essere presenti per le strade cosi nessuno potrà più dire.....qui non si è visto nessuno.
    VitK

    RispondiElimina
  6. Fabrizio Tagliaboschi21 ottobre 2010 10:03

    Che tristezza queste scene, che tristezza, questi bomberini neri, i caratteri spartani, sono evocative di brutti ricordi. Tra l'altro mi fanno pensare al film + triste che abbia mai visto: "Teste Rasate" interpretato da Gianmarco Tognazzi. Ci venissero a spiegare questi sedicenti nazionalisti il buco della sanità che ha lasciato il loro leader cicciottello e sempre sudaticcio, quando da presidente della Regione Lazio dava 200 miliardi di lire a Giuseppe Ciarrapico e 360 miliardi ad Antonio Angelucci. Probabilmente il Mussolini sano lo avrebbe dato in pasto ai pescecani uno così. Folklore nero!

    RispondiElimina
  7. Ancora co' stè stronzate !!!!!! basta !!!!!!!!!
    Se ci tengono tanto alla pulizia della città, perchè non fanno una giornata ecologia con la raccolta della monnezza nei giardini pubblici che fanno schifo al ..... !!!!!!

    Buone vacanze........

    RispondiElimina
  8. Concordo con il commento di VitK!
    Sono e sarò sempre a disposizione di coloro che anzichè criticare si attivino con noi x il bene di Anagni!
    Egidio Proietti Capogruppo PD

    RispondiElimina
  9. KAMERATA KOLLA K21 ottobre 2010 14:33

    ALLA SINISTRA E LIBERTà, AL PD, AL PSI, PERò CI FA COMODO QUANDO CHIAMENO LA DESTRA PER FA INCONTRI PE FA IACCORDI PE FA CASCà NOTO E FA NATRO SINDACO, ALLORA CHII DELLA DESTRA SO BBONI.
    VOI DELLA SINISTRA PIAGNETE I MORTI E FREGATE I VIVI, VE KREDITE...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    STATE IN GINOKKIO... HA FINITA LA PAKKIA...

    RispondiElimina
  10. Sinistra? Quale sinistra? In provincia di Frosinone? E' sparita a livello nazionale, figuriamoci in ambito locale!
    Mina cantava: "parole parole parole,parole parole parole,parole parole parole,parole parole parole,parole parole parole, soltanto parole, parole fra noi......"
    amen

    RispondiElimina
  11. Intanto se girate per blog e social network vedrete tante e tali testimonianze di immondezzai che, vi accorgerete di essere arrivti in ritardo cari destri.

    RispondiElimina
  12. [1] Prima di tutto un ringraziamento pubblico. Alla signora Rita Ambrosino. La quale ha fatto una cosa che, in questo paese di carabattole, è assolutamente straordinaria.

    Ha espresso un pensiero a voce alta. E l'ha firmato con nome e cognome. Una lezione incredibile per tutti quei soloni, vigliacchi nullapensanti, uomini e donne, che rimangono accucciati a spiare la vita che scorre davanti ai loro occhi. Che rimasticano la bile del loro malcontento senza neppure trovare il sangue necessario, nelle vene, per dire "Eccomi. Sono qui. Sono io. E penso questo".

    I partiti (ed i politici) locali hanno le loro immonde responsabilità. Ma non si creda che noialtri cittadini si sia lindi e puri. Questo è un paese senza innocenti. E tutte le Alici che vengono dal paese delle meraviglie, così come i begli addormentati che scendono a valle dalla montagna del sapone, sono i peggiori in assoluto.

    [2] Non tutti, certo. Ma molti dei commenti seguiti dimostrano che, come al solito, non si è voluto capire. Molti si sono infilati nel solito vicolo cieco (forse proprio vicolo San Paolo) che è eternamente foderato di prosciutto. Lì i ragionamenti seguono geometrie non euclidee. Percorrono strade che portano a galassie aliene.

    Tutti dovremmo andare a protestare per le condizioni schifose in cui si trova vicolo San Paolo. Non solo. Tutti dovremmo far sentire con molta più forza e convinzione la nostra esaperazione per lo schifo che ci ritroviamo in tutti i vicoli e tutte le strade e tutte le periferie di questo puzzolente paese.

    E tutti dovremmo dire chiaramente, ai giovani fascisti che cincischiano con le idee e coi pregiudizi proprio come i bambini fanno coi soldatini, che quella sporcizia e tutta la sporcizia del paese non è questione etnica. Ma questione di educazione. Civica. E che i primi ad essere ignoranti, zozzoni e meritevoli di biasimo sono proprio gl'italianissimi ed anagnissimi abitanti di questa caccola di paese.

    [3] Sulla sostanza politica di una Destra che si è ritrovata senza rappresentanti, e che solo per questo ha scoperto l'acqua calda delle varie e diverse e numerose inefficienze di un'amministrazione che ha contribuito attivamente a far eleggere, non voglio proprio perdere tempo perchè questione di uno squallore senza limiti.

    [4] Epperò rimane ancora una questione. Che riguarda la sinistra. E che la signora Ambrosino ha colto con la semplicità che il buon senso rende particolarmente efficace. Seppure in modo fazioso, pregiudiziale, inconcludente e, alla fin fine, ridicolo, LaDestra ha allestito il suo bel teatrino. I sinistri, invece, neppure una cosetta piccola piccola come questa son stati capaci di metter su.

    E le reazioni di alcuni di loro, nei commenti, appaiono tragicamente al di sotto di quel minimo di decenza che, anche solo per appartenenza ad un grande pensiero sociale e popolare, dovrebb'essere patrimonio comune di un'ideologia dalla grande storia.

    La pulizia della città non è una stronzata. E forse è proprio per colpa di questo fraintendimento. E' proprio perchè a sinistra sono anni che ci si perde appresso alle grandi questioni del tesseramento. E delle mozioni contrapposte. E dell'elezione del consigliere. E delle comunità montane. E di quelle collinari.

    E' proprio a forza di perdere tempo dietro a queste vere, profonde ed inutilissime str***ate che i sinistri si son persi per strada la gente.

    Per ritrovarla basterebbe poco. Un po' d'intelligenza. Un po' di sana, ed autentica passione. Un po' d'amore per questa città. E magari, invece di correr dietro alle fumoserie dei direttivi pieni di nulla, basterebbe uscire.

    E, magari, fermarsi a vicolo San Paolo.

    [Ave]

    RispondiElimina
  13. ...Per ritrovarla basterebbe poco. Un po' d'intelligenza. Un po' di sana, ed autentica passione. Un po' d'amore per questa città. E magari, invece di correr dietro alle fumoserie dei direttivi pieni di nulla, basterebbe uscire.

    Quoto il tuo pensiero ed intendevo esattamente questo con il mio post.
    Manca la Sinistra perchè la sua politica ha perso did vista i cittadini, i vicoli, le piazze ecc...
    Ma manchiamo pure noi in tutti quei gesti di educazione civica che una volta ci veniva insegnata a scuola.
    Pulire la città è il minimo e magari iniziando a non buttare la nostra immondizia nell'orto del vicino.
    VitK-------Lauretti Nico
    VitamineK l'alternativa

    RispondiElimina
  14. Fondamentalista vallevonese25 ottobre 2010 00:10

    che poi..lo striscione è pure sbagliato...c'è scritto DISCARKA...st'asini!

    RispondiElimina
  15. Che patetici............A parte che c'è scritto Discarica...solo che la c pare attaccata alla i......io l'ho visto dal vivo. Hanno fatto una buona cosa......VOI SIETI TUTTI IMMOBILI E NON FATE NULLA PER LA CITTA'.

    RispondiElimina
  16. E' vero. Perchè loro usano l'alfabeto nazifascista. Ogni tratto diventa automaticamente un pugnale. Vuoi mettere?

    Già solo questo aiuta (eccome!) la vita della gente.

    [Ave]

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.