Passa ai contenuti principali

Guerre. L'onore non paga le puttane

Ecco qua. Ne hanno ammazzato un altro. Un altro, giovane, soldato italiano morto in Afghanistan. Ma insomma che mondo abbiamo costruito? Ho uno strano mal di pancia. Che mondo è quello in cui certi giovani vanno a fare la guerra perchè si devono sposare, si devono mantenere, si devono sopravvivere ed emancipare. E magari ci restano pure secchi. Ed invece, in patria, certi vecchi bavosi, quelli stessi che quei ragazzi hanno mandato in guerra per difendere l'onore ed il prestigio dell'Italia, se la spassano con giovani puttane minorenni e soffiano via con un respiro un po' più affannoso quel prestigio che, per davvero, i ragazzi nel deserto si son conquistati tra mille sacrifici?



C'è qualcosa che non torna. Non tornano tutte le rinunce. Tutto quel senso del dovere. Tutto quel lavoro e quella fatica. E non tornano un sacco di ragazzi italiani. Non torneranno più. Sepolti da un deserto nel quale son riusciti a costruire una missione, una dignità, un prestigio che vale per tutti noi italiani. Ma spazzati via dai puttanai che, in patria, vecchi bavosi hanno costruito sul loro sacrificio. Sfruttando la disperazione di chi non ha scelta. Di chi, piuttosto che lasciarsi andare ai richiami orgiastici di una vita senza senso, ha scelto di puntare su se stesso per costruire qualcosa.
Ecco. Io penso a tutti quei giovani italiani che, lontano, tengono in alto il nome dell'Italia. E poi volgo lo sguardo, qui da noi, sulle vecchie lumache che grattano via l'ultimo fondino di dignità da un barattolo da tempo desolatamente vuoto.
E mi vergogno profondamente. [Ave]

Commenti

  1. caro mauro,questi giovani li ci vanno volontari,nessuno li obbliga, sanno a cosa vanno incontrook.

    RispondiElimina
  2. Non è vero che ci vanno volontari. Sono militari volontari perché non c'è più il servizio di Leva, ma non scelgono di andare in guerra! Una delle tante mistificazioni di questo governo di bugiardi!

    RispondiElimina
  3. Per me, volontari o no, chi va in guerra o missione di pace, comunque la si chiami, o se un carabiniere o poliziotto deve andare allo scontro con studenti o operai che scioperano, in seguito a decisioni di un governo il cui capo se ne frega o va a puttane, dovrebbero incavolarsi di brutto. E non scrivo la parolaccia...
    Non ci sono parole. Oggi penso che in tutte le case, le persone che sbarcano il lunario saranno diventate tutte matematici alla disperata ricerca di far quadrare i conti.
    Quali? Per ora quelli di Marchionne e quelli di Berlusconi o delle escort sue amiche!
    Io non vado in chiesa, ma durante l'omelia qualche prete la spenderà una parola per parlare di questi argomenti? Del rischio che corrono le ragazzine una volta uscite dall'oratorio di essere attratte da qualche vecchio porco?

    RispondiElimina
  4. E i telegiornali che relegano questa notizia alla fine perchè per mezz'ora si deve parlare delle malefatte del nostro premier! incredibile....
    Egidio Proietti PD

    RispondiElimina
  5. se vanno volontari sanno anche che possono andare in luoghi dove c'e la guerra, e poi non e' obligatorio andare a fare il militare volontario, quindi non sono del tuo parere, e poi ognuno sceglie il proprio lavoro, sa a cosa va incontro e quale sono i rischi, non e' il governo che li obliga, parla un po con chi in quei luoghi c'e' andato e fatti dire il perche' c'e' andato. e chi lo ha mandato, e poi non sapevo che non era umano aiutare chi si trova in difficolta'buonagiornata. tisbe.

    RispondiElimina
  6. Vanno volontari perchè qui non c'è lavoro. I giovani non hanno futuro e per 6000 euro al mese corrono a fare la guerra. Ignari però di ciò che li aspetta. Parlo da fratello di un ragazzo partito per il Libano.
    Mauro

    RispondiElimina
  7. Piccola parentesi.....in missione non tutti o quasi nessuno sceglie di andarci ma vengono mandati perchè quello è il loro lavoro poi è vero che alcuni hanno chiesto di esserre presi in considerazione per trasferte estere anche perchè c'è un buon guadagno ma anche perchè "...magari vi suona strano e stonato" i molti credono nel lavoro che fanno e soffrono per l'abbandono ch elo stato riserva loro ogni anno che si vara una finanziaria e magari si tagliano o loro straordinari o il loro equipaggiamento.....chiusa parentesi.
    Adesso entro nel ordine del discorso, l'italia ripudia la GUERRA, ricordate?????Noi infatti andiamo sempre in missione di pace e in pace ce ne andiamo da questo mondo, andiamo in paesi lontani ed ostili per garantire interessi di nazioni potenti e di potenti Padroni nell'ipocrisia di chi ci manda li per garantire la democrazia di un paese che non sà neppure che cosa sia questa parola e che forse non lo vuole neppure sapere e tutto questo viene circondato da piccole sfumatture"...almeno qualcuno cosi direbbe" sfumature scolorite dove qualcuno se la spassa con giovani anzi minorenni extracomunitarie abusando dei suoi sodli e del suo potere facendo il verso ad ogni dignità morale e sociale mentre in altre stanze si decide della vita di giovani soldati.
    Vergognosamente vi dico che io non voglio far parte di tutto questo........
    VitK Nik

    RispondiElimina
  8. hai capito adesso perchè la sinistra perde sistematicamete tutte le elezioni? perchè tutti quegli scienziati che prima stavano nel partito comunista a dire stronzate ora stanno fuori dal partito, non votano, ma fanno i blog per scriverle le loro stronzate.
    mentre gli stacanovisti stanno in sel o nel pd o nell'iatlia dei valori.
    il comunisto è morto quando è nato perchè racconta di qualcosa che non esiste.
    male ha fatto la rai a produrre, a suo tempo, i cortometraggi satirici "fascisti su marte", perchè se ci sono esseri che veramente meriterebbero di stare su marte, quelli sono proprio i comunisti schifosi come voi
    vergognatevi

    RispondiElimina
  9. San Catallo tu pesni di riconoscere un comunista?Pensi che noi siamo comunisti?Poi chi ti dice che il comunismo è morto, analizza bene la parola comunista e studiane l'etimologia e poi ragiona un pò magari riesci a capire che non capisci e che forse non capirai mai perchè a te e quelli come ti vi disegnano cosi!!!!!!Cmq perchè leggi le nostre stronz... e poi di cosa di preciso dovremmo vergognarci o di cosa si dovrebbero vergognare i comunisti che tu nomini?Mica vanno con le minorenni extracomuniatrie pagandole per rapporti sessuali e magari pure a speso dello stato??????Ma vergognati per essere ignorante.
    Nik

    RispondiElimina
  10. Peggioooo... andate con i culattoni... W la gnocca !!!! COMUNISTI

    RispondiElimina
  11. ssssssssssssssssssss
    silenzio
    Nik

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.