Passa ai contenuti principali

Osteria della Fontana. Risposta alle polemiche del Comune

Se i destri al potere impiegassero le energie per risolvere le tante criticità esistenti in giro pel paese, piuttosto che per mettersi a questionare con tutti quelli che su quelle criticità si sforzano di gettare luce, per sollecitare un intervento, sarebbe cosa buona e giusta. Ma la mentalità è quella che è, e non c'è proprio niente da fare. E' della scorsa settimana l'ennesima polemica tra gli amministrativi destri ed il quartiere di Osteria della Fontana. Che avrà pure un sacco di problemi, ma ha avuto anche la capacità di dar vita ad un comitato di quartiere col quale amministratori che amassero (ma per davvero) questa città saprebbero dialogare e collaborare. Ed invece, i nostri, che ti fanno? Son capaci solo di litigarci. Ed alle questioni sollevate rispondono con spot elettorali e frasi premasticate, in puro politichese. Di quelle ch'è facile trovare nei cioccolatini. Intanto la città va a fondo, ogni giorno un pochettino di più. Chissà se se ne saranno accorti.
Quello che segue è il comunicato ufficiale diffuso dal Comitato di Osteria della Fontana. Col quale si vuole chiudere, e definitivamente, la discussione coi NotoBoys. Lo pubblico in versione rigorosamente integrale. Mi sono permesso solo di evidenziare, col colore rosso, un concetto. Ripartiremo, nei prossimi giorni, da quello. Buona lettura. [Ave]



Interviene il Presidente del Comitato Osteria della Fontana sulla querelle in atto sui giornali.

Ritengo non giustificate le affermazioni dell’Assessore Cardinali avanzate nei confronti dell’associazione che rappresento, così come hanno il sapore di  strumentalizzazioni politiche le dichiarazioni a mezzo stampa dei consiglieri di opposizione Potenziani e Giancarlo Savone, speculative rispetto alle legittime richieste avanzate dal Sodalizio all’amministrazione.
Vorrei ricordare all’Assessore Cardinali che il Comitato non da’ certo ordini a nessuno, piuttosto rappresenta le esigenze dei cittadini che convivono in una realtà degradata quale è quella dell’Osteria della Fontana.

L'Assessore Cardinali si è mai recato in zona per verificare se le richieste
avanzate dal comitato sono pretestuose o invece il frutto di reali esigenze dei residenti?
Lo invito a recarsi nel nostro Quartiere di persona per vedere in che condizioni si vive, tra il traffico, l’assenza d’illuminazione , i cattivi odori dei siti  industriali che ci circondano e che ci accompagnano durante i diversi periodi dell’anno.


Il Comitato non rappresenta politici, ma gli anziani della zona, che non hanno un luogo ove incontrarsi e trascorrere qualche ora serena insieme, i settanta commercianti che chiedono un minimo di illuminazione per respirare l’aria delle festività anche qui. Per non parlare delle persone che quotidianamente rimangono vittime di sinistri stradali e che chiedono ormai da tempo interventi strutturali per la messa in sicurezza del quartiere.


Potrei andare avanti all'infinito con l’illuminazione, il verde pubblico, i marciapiedi, i semafori ecc., poiché qui manca tutto. L’amministrazione non dovrebbe peritarsi di dare al Comitato una collocazione politica, compito peraltro arduo visto che in alcuni blog vengo definito sodale del Sindaco Noto e in alcuni giornali un fazioso di sinistra. Dicasi altrettanto per il Vicepresidente del Comitato Franco Sugamosto, secondo alcuni un accanito sostenitore politico del fratello e da altri alleato del Consigliere Alfredo Cicconi. Evidentemente le citate richieste non sono un ordine per nessuno, ma precisamente è obbligo dell’amministrazione farsi carico di risolvere i problemi della cittadinanza, compresa quella dei residenti del quartiere più popoloso di Anagni.


Forse questa amministrazione ha già dimenticato che gli è stato giustamente riconosciuto il merito di essersi comportata in maniera ineccepibile nella battaglia attualmente in corso contro il Car Fluff? O quando abbiamo ringraziato per l’apertura dell’ufficio anagrafe nel nostro quartiere?


Tuttavia, la qualità della vita nel quartiere rimane pessima ed è compito di una associazione quale quella che rappresento denunciare le esigenze non mie ma di tutti i residenti della zona.
Il discorso dei rappresentanti di zona è deprecabile, per il retro pensiero che cela e che ormai imperversa ad Anagni.


A volte mi sembra quasi che le periferie vengano amministrate in maniera feudale, ovvero che ognuna di esse abbia un signore che si occupa di amministrare il suo feudo a  360 gradi, creando un senso di divisione e dando la sensazione di non vivere tutti in unica città, caratterizzata da una realtà socio economica sostanzialmente unitaria, bensì in una serie di microcosmi.
Mi sembra quasi che in tale ottica i quartieri periferici di Anagni ottengono di  più o di meno in base al peso politico dei  loro rappresentanti e non in base alla gravità dei problemi che li affliggono.

 
Io sono di altro avviso. Credo  che l'assessore Cardinali debba sfruttare le proprie capacità e la sua giovane età per affrontare i problemi in modo dinamico e risolverli velocemente per tutta la cittadinanza  Anagnina.


Ben poco senso mi sembra avere  il discorso dei referenti di zona: dal punto di vista amministrativo non esistono factotum, ma le competenze devono essere divise in base a ruoli tecnici. Diverso è il discorso dei referenti dal punto di vista politico, che peraltro a me non interessa. Perché dovrei rivolgermi al consigliere Alfredo Cicconi se l'assessore ai lavori pubblici è Cardinali?


Pertanto, mi aspetto che l’Assessore Cardinali invece di porsi pseudo problemi, operi in maniera saggia attuando un ravvedimento operoso, smentendomi con i fatti e non solo sui giornali,  concertando con il Comitato interventi strutturali e non sporadici per migliorare la vivibilità della zona. Relativamente alla politica, rasserenatevi, non ho ambizioni. Il cuore della politica, maggioranza o opposizione che sia, dovrebbe essere farsi carico delle esigenze degli elettori, cosa che attualmente sta facendo il mio comitato che come ribadito più volte non fa politica. Paradossale no?

Infine vorrei chiarire che lo statuto dell’associazione prevede che non
possa far parte del direttivo chiunque si stato candidato alle elezioni negli ultimi dieci anni, a garanzia della nostra serietà e obiettività. Fabrizio Savone faceva parte del direttivo del comitato, ma nel momento in cui si è candidato, in maniera devo dire molto corretta, ha rassegnato le dimissioni e quindi attualmente non ha potere decisionale all’interno del comitato. Con Savone Giancarlo e Potenziani non ho alcun tipo di rapporto. Il comitato Osteria della Fontana si relazione con la sola amministrazione a prescindere dal colore politico.

Non posso non contestare le affermazioni fatte recentemente da Cardinali, Cicconi e Vecchi sui giornali, ovvero che all'interno del Comitato ci sono cittadini che condividono l'operato dell'amministrazione ed altri che l'attaccano strumentalmente. Vero è che ogni partecipante dell'associazione ha una propria tendenza politica, che come tale rimane irrilevante ai fini dei giudizi espressi dal Comitato sull'operato dell'amministrazione. Non siamo né amici né nemici di chi ci amministra, ma giudici imparziali.


Ciò premesso, resta inteso che se l’amministrazione non provvederà ad accogliere le legittime richieste dei residenti dell'Osteria della Fontana, non esiteremo a scendere in piazza.
In attesa della politica dei fatti e non delle parole, finora tanto conclamata quanto poco concreta,  precisando che non replicherò ad ulteriori attacchi, o tentativi di strumentalizzazione da parte di maggioranza od opposizione politica che sia, considero definitivamente chiusa la presente querelle.

 
Auguro ai nostri associati, ai residenti della zona, e a tutti gli Anagnini un Buon 2011.

Commenti

  1. allora è grazie ai feudatari dei quartieri che funziona tutto da schifo!!!

    RispondiElimina
  2. Ma come, all'Osteria della fontana avete tutto: centri commerciali, bar, negozi di abbigliamento, pizzerie. In dieci anni l'amministrazione Noto l'ha fatta diventare una città nella città con tanto di uffici e costruzioni per appartamenti. E a voi è andata bene, perchè vi ha arricchito, i vostri figli sono stati messi a lavorare nei centri commerciali della zona, eccetera. io sono di Tufano, qui non c'è veramente nulla, un bar e quattro case, nessuno spazio per bambini o ragazzi, ma noi prendiamo la macchina e portiamo i nostri figli sopra ad anagni, che per me rimane la vera città. Prendete anche voi le macchine e salite in città, non siete un ghetto!Siete anagnini come gli altri. Antonio

    RispondiElimina
  3. buon giorno.vorrei dire due parole,a me sembra che si fanno solo chiacchiere su chiacchiere ,credo che all'interno di questo comitato di osteria della fontana ci siano persone che si occupano di politica e vogliono far politica,criticano l'operato di chi e' al comune,sarei curioso di vedere loro al comune ,se sono loro in grado di fare quello che chiedono, all'osteria della fontana ci sono persone che si credono di essere IN alto sociale e credono di dettare legge,pensassero invece a lavorare, gli odori che sentono sono di faBBRICHE fatte costruire da non da questa amministrazione, passano le giornate seduti ai bar a pettegolare e criticare quelli che a loro non stanno bene.....si rimboccassero le maniche. ........buona giornata

    RispondiElimina
  4. infatti la qualità della vità cosi si misura: dai centri commerciali, pizzerie e negozi di abbigliamento. che bello stare tutto il giorno nel centro commerciale, poi la sera torno a casa e accendo la tv.

    RispondiElimina
  5. Io sono di Osteria della Fontana e vorrei chiedere a A.Galanti, da dove è uscito? Nel senso che io sono nato e cresciuto all'Osteria e questo personaggio non l'ho visto mai giocare al campetto di san giuseppe quando eravamo ragazzini, nè l'ho visto impegnarsi negli anni, nei diversi comitati che si sono susseguiti. Poi all'improvviso spunta, la prima volta l'ho visto parlare proprio con Noto davanti da Quelli della Notte. Ho la sensazione che da quel comitato esca invece una bella lista civica di destra, visto quanto mi è stato detto proprio da alcuni membri del comitato. Altro che apolitica. Comunque, caro Antonio, sarà pure una città nella città, ma preferisco sempre stare chiuso in casa che rischiare di farmi investire sulla casilina. Dopo dice che hao misso i dossi pe fa rallentà, ma andò stao?????Indovina? A via Bassano (li non servono proprio). E quanto avrà speso Cardinali pe un pò de bitume in via Bassano? 60 euri? Vabbè va, ci stimo a fa commannà da quattro incapaci, i i comitati cittadini so chello che so. Non c'è via d'uscita!

    RispondiElimina
  6. Purtroppo il disagio che si vive ad osteria della fontana e' un disagio che attualmente si vive in tutte le periferie,vi dico che le associazioni che si sono radicate sul territorio ce la stanno mettendo tutta ma purtroppo dall'altra parte la nostra amministrazione e' capace solo a criticarci rispondendo ai nostri interrogativi dandoci sempre un'identita politica opposta alla loro.Basti pensare che nel 2011 un'amministrazione comunale e' incapace di sopperire alla necessita di mettere 2 palate di asfalto sulle buche che assediano le periferie anagnine ed e' in grado di prendere tre denunce di risarcimento danni ai poveri cittadini che SVENTRANO le loro auto in questi crateri.Quello che veramente mi dispiace e' che i danni alla fine di tutto li PAGHIAMO NOI come tutto il resto mentre questi signori(non dovrei neanche chiamarli cosi' perche' non lo meritano)se la spassano sulle spalle nostre BASTA MANDIAMO A CASA QUESTI SIGNORI NON POSSIAMO PIU' REGGERE IL SOLITO GIOCO DELLA POLITICA DELLE PAROLE E NON DEI FATTI,BASTA COI SOPPRUSI AI CITTADINI,BASTA CON I CITTADINI DI SERIE A E DI SERIE B.
    Invito il comitato di osteria della fontana ad andare avanti cosi come sta facendo anche intrapendendo azioni comuni con le altre associazioni.
    Scusate lo sfogo ma era d'obbligo.

    Cecilia Valter
    pres.Ass.OBIETTIVO COMUNE PER IL CITTADINO

    RispondiElimina
  7. Cardinali Alessandro dovrebbe ricordarsi che la politica si fa tra la gente,sempre e la gente non dimentica...altrimenti ciò che ingiustamente ha conquistato,gli verrà tolto senza ombra ferire...AI POSTERI L'ARDUA SENTENZA!!!

    RispondiElimina
  8. E ma allora qui il livello della discussione è terra-terra.
    Ma è mai possibile continuare a ragionare con i piedi?E allora ci meritiamo questa città,questi rapp. politici,quest'inquinamento,questa vita.
    Qui si continua nella solita dialettica legata al ragionamento spicciolo che 40 anni fa,ha fatto grande la DC e che grazie ad essa c'è stata l' industrializzazione del territorio,seguita da inquinamento ambientale per resp.di organismi deputati al controllo, conconnivenza delle aziende (assassine e prive di srupoli)e politici corrotti.
    Ci sono in Italia altre zone industrializzate.che però hanno avuto sicuramente più cura dell'ambiente o forse una coscenza?
    Questo era sì il feudo andreottiano,ma se solo ci fossero stati dei politici non asserviti al potere ROMANO,le cose sarebbero andate diversamente,ma ora c'è l'evidente PERICOLO che accada ancora visto lo SPESSORE dei nostri rappre. a vari livelli.
    STATE ATTENTI,NON FATECI VIVERE NELLO SQUALLORE DI UNA PROVINCIA ROMANA O SE PREFERITE PARTENOPEA.
    A noi non occorrono case e palazzi nuovi se vicino l'aria è irrespirabile a causa della [...] o di [...] o peggio ancora di [...].
    Non occorrono supermercati,centri commerciali,se per andarci devi fare ore di fila sulla casilina affollata,priva di ROTATORIE,SEMAFORI e rischi ogni momento a causa della velocità con cui si immettono macchine,camion e grossi veicoli.
    Facciamo scuole senza fare attenzione a salvaguardarne l'accesso,per non parlare degli spazi verdi o dei parchi.
    Ammesso che una giovane coppia,compri un appartamento in uno dei tanti palazzi appena costruiti,dove porterà il proprio figlio a giocare,giù nel piazzale pieno di macchine?
    Sui cataloghi ti fanno vedere un quartiere da favola,poi realizzano un quartire di MERDA e chi controlla?
    CHI è CHE Dà l'autorizzazione a questi qua?chi continua a perpetrare continui danni al nostro territorio,i cittadini o i politici?
    SONO ENTRAMBI:I PRIMI continuano a prendere calci,sperando di ricevere favori personali,i secondi perchè chiudendo un occhio.anzi due, [...] a nostre spese.
    Finiamola,cambiamo le cose prima che sia troppo tardi,ben vengano le associazioni,i comitati di quartiere,purchè animati da uno spirito di cambiamento e di partecipazione,e se ci sono ambizioni amministrative,sarà sicuramente per il benessere di tutti,almeno loro ci sono,altri sono FUGGITI,altro che finanziamenti alle scuole,osp. nuovi,qua ci vogliono POLITICI non legati a scuole di pensiero ,ma alla gente.

    RispondiElimina
  9. Io a differenza degli anonimi metto il nome e la faccia, secondo me è così che si misura la serietà delle persone, non con le chiacchiere dietro un monitor di un computer. Avrei anch'io qualcosa da dire visto che sono il vicepresidente del Comitato di Osteria della Fontana di cui ne vado fiero e ne sono molto orgoglioso. Noi siamo una realtà e non attacchiamo personalmente nessuno, ma cerchiamo di far si che i nostri concittadini vivino in un luogo dove non ci siano solo centri commerciali ma anche strutture per vivere meglio tutti, noi ci siamo opposti alla costruzione del Termocombustore per bruciare il Carfluf, sarebbe stato il primo sito al mondo e questo è stato fatto per tutti, anche per lei e per i suoi famigliari caro signore. Adesso se mi è permesso vorrei rispondere ai facinorosi e tanto coraggiosi signori che hanno scritto e quindi pensano queste meschine e abominevoli cose. Forse si chiama Antonio mi sembra di aver capito il signore di Tufano, bene noi non offendiamo lui, quindi penso che lui debba fare altrettanto con noi quando scrive e si rivolge agli abitanti di Osteria della Fontana, noi siamo delle persone e come tali vogliamo rispetto, anche perchè anche lui vive gli stessi nostri disagi quando viene a Osteria della Fontana. L'Osteria della Fontana conta migliaia di abitanti e noi comitato facciamo da portavoce a tutti, a prescindere da quale corrente politica o colore della pelle si ha, se si è di Anagni o meno, siamo una grande comunità e facciamo questo per una migliore vivibilità nel nostro quartiere,non andiamo certo a insultare la gente come fa il signore se così si può chiamare, che a lasciato il suo commento insultandoci di fare politica e di stare seduti davanti al bar a pettegolare e, che invece dovremmo piuttosto andare a lavorare. Caro anonimo,io mi chiamo Franco Sugamosto, la mattina mi alzo e vado a lavorare e questo lo faccio da molti anni senza lamentarmi anzi, contento di avere ancora un lavoro. Quando ho tempo mi dedico hai problemi del mio quartiere, insieme a tante altre persone che con me condividono le stesse idee, togliendo del tempo alla famiglia, non vengo certo a mangiare a casa sua. Lei deve vergognarsi, primo perchè si nasconde dietro l'anonimato, secondo perchè insulta delle persone che cercano di far qualcosa per vivere tutti noi lei compreso, in un ambiente e posto migliore, terzo perche dalle sue parole si legge chiaramente un tono ignorante, politico e offensivo nei nostri confronti. Mi scuso con tutti gli altri e in particolare con il prof. Meazza se ho usato "forse" un tono un pò così. Franco Sugamosto

    RispondiElimina
  10. Un'altro anonimo!!!! Mi sembra di stare in Sicilia, io al campetto invece è te che non ho visto!!!!!!Bravo, voglio proprio complimentarmi con te, hai colto nel segno. Penso però che se metti il tuo nome e la tua faccia se ne hai una allora dopo potrei anche risponderti io. Cercate piuttosto di rispettare chi cerca di fare qualcosa e non state solo a dire fesserie dietro l'anonimato, già da quì si capisce da quale pulpito viene la predica....Comunque c'ero anch'io con Angelo e Noto davanti da Quelli della Notte, stavamo studiando e carcando di capire di quanti cretini girano per le vie de San Cisari, mo so capito!!! ce ne stà natro novo. Comunque io sò Franco, ma tu chi sì?

    RispondiElimina
  11. Vorrei rispondere al presidente di Obbiettivo Comune per il Cittadino, sig Cecila. Il nostro comitato cerca di lavorare per il bene comune e non per il singolo, noi quando parliamo di sicurezza parliamo per tutti, quando parliamo di strutture parliamo per tutti, quando parliamo di vivibilità parliamo per tutti, noi parliamo per il bene comune, perchè noi i nostri figli, i nostri nipoti, i nostri pronipoti, possano vivere in un paese che non è certamente questo che abbiamo adesso. Penso che questo possa avvenire perchè c'è gente che crede in questo, non ci sono solo critici e chiacchieroni, buoni solo a criticare l'operato degli altri ma loro poi non fanno nulla. Grazie sig. Cecilia, se noi andiamo avanti è perchè c'è gente come lei, che crede e a fiducia in noi, ha capito che non c'è ne bianco ne rosso ne nero, ma solo delle persone che chiedono strutture per tutti e le assicuro che a dispetto di qualcuno e molta questa gente.

    RispondiElimina
  12. buon giorno.ma fino adesso il comitato cosa ha fatto? io non vedo nulla......e se permetto anche IO VADO A LAVORARE per guadagnarmi il PANE ,per vivere ,non vado in vacanza perche' non ho le possibilita' non mangio la pizza, e non ho tante altri ca,,,,,che avete VOI quindi prima di offendere chi lavora onestamente pensateci bene,io non vivo all'osteria ma....vedo arrivederci. comunque sei i proprietari dei terreni non avessero venduto la loro terra ad oggi tutti quei palazzi non ci sarebbero,

    RispondiElimina
  13. Vorrei fare un discorso più ampio. Sono una neo mamma, vivo nei pressi del centro storico e spesso avrei voluto passeggiare in tranquillità con la carrozzina dentro ad Anagni. Ma l'assenza di aree pedonali e spazi verdi (non c'è un giardino, l'unico, il parco della Rimembranza è abbandonato, pieno di sterpaglie ed immondizia,topi, senza luci di sera).Mio suocero vive ad Osteria della Fontana e quando scendo giù per andarlo a trovare, riscontro lo stesso problema (nè spazi verdi, nè marciapiedi su un lato, nessun luogo verde per una passeggiata, nè parchi giochi). Allora il problema è più generale, non c'è una politica a misura di cittadino, Anagni centro fa schifo e la periferia è deprimente. Perchè questi comitati cittadini non si coordinano portando una proposta concreta per la città? Mia figlia non voglio farla crescere in un paese che non è a misura di uomo. Un'idea, magari Noto invece di incontrarlo ai bar se lo si incontrasse in un dibattito pubblico sarebbe più corretto verso tutti i cittadini. Il mio è un appello disperato, credetemi.
    Maria Elena M.

    RispondiElimina
  14. Le grandi politiche dei destri??? fanno costruire interi quartieri ai loro amici, non ma non si preoccupano di fogne, strade, giardini, spazi verdi, viabilità, scuole, centri culturali, cinema, teatri.
    Il loro credo è il business ad ogni costo.
    Questo è uno dei tanti problemi che riguardano osteria della fontana e non solo, ma dato che questo sistema non è da ieri che va avanti, che l'amministrazione era già "nota" da molto tempo: significa che agli abitanti che ci vivono nel quartiere gli sta bene così!!!!!
    Altrimenti, quali sarebbero i motivi per cui avrebbero di nuovo rivotato i stessi personaggi, dopo che il comune era stato commissariato????
    Per cui care mamme, se volete portare i vostri bambini a spasso con il passeggino, avete sempre la macchia come spazio di verde dove poter passeggiare. Per il resto sia il centro di anagni che le periferie, non sono altro che un'ammasso di macchine e cemento.

    RispondiElimina
  15. Gianni Anzellotti8 gennaio 2011 19:36

    Faccio parte del comitato di quartiere e vorrei provare a dare delle risposte per provare a fare chiarezza :

    1-La qualità della vita, effettivamente, non si misura dai centri commerciali, come qualcuno a già detto.
    2- La critica che fa il comitato è una critica costruttiva per sollecitare la risoluzione di qualche problema e, vi assicuro, la maggior parte dei componenti ha poco tempo per fare “chiacchiere” da bar e rappresentano ogni categoria lavorativa, dal cassa integrato all’imprenditore .
    3- La scelta di Galanti a presidente del comitato non è stata certo dettata dal numero di partite al campetto, altrimenti io dovevo essere Sindaco, ma in base alle capacità personali e professionali. Ecco da dove è uscito! Ne uscissero altri dieci come Galanti!
    4- Per quanto riguarda cosa ha fatto finora il comitato sono a ricordare che non è il comitato che fa o non fa ma è l’amministrazione. Il compito del comitato e solo sollecitare. Ma mi permetto di dire che nella lotta al Car- Fluff il comitato ha avuto un ruolo determinante nella mobilitazione della popolazione.
    5- Per quanto riguarda la difficoltà della neo mamma le condivido e le vivo da papà. L’idea del comitato è nata proprio per far in modo che i nostri figli un domani vivano in un ambiente a misura d’uomo. Per quanto riguarda l’idea di incontrare il sindaco in un dibattito pubblico è già stato realizzato, ed altre volte è stato incontrato ufficialmente da una nostra delegazione (vedi comunicato stampa del 23-11-10 alla sezione news del sito www.osteraiadellafontana-cdq.it dove può seguire le varie vicende).

    Certo è che anche questa volta si è detto di tutto e di più ( in forma anonima). Mi sembra chiaro, però, che le finalità del comitato, se si legge molto attentamente la risposta del presidente Galanti all’assessore Cardinali.

    RispondiElimina
  16. Ucci. Ucci, non sentite odore di politicucci?
    La puzza delle nuove elezioni si sente sempre più vicina, e già si stanno affilando le armi...o meglio i manifesti.
    Lo "scomparso" ha rimesso in moto le rotative ed ecco riapparso il porcile, l'inciviltà dell'affissione abusiva. Un esempio: fate una passeggiata in Via Roma. Dalla Fontanella al bivio per la Consolazione (cancello Convitto).
    Lo schifo, in tutti i sensi è attaccato dappertutto, compresi i pali dei lampioni e i cartelli stradali.
    Vogliamo fare un appello al Sindaco? Che anche il suo compagno di partito rispetti la legge!
    Il Far-West è Anagni. E' inutile battibeccarci su quello che fanno i vari comitati. Fanno!!!
    Se poi dall'altra parte c'è il disprezzo verso i cittadini, che vogliamo?
    La prova del nove tra quello che si dice e quello che si fa ci sarà nel momento in cui si andrà a votare, e nella capacità della politica di convincere una persona che non vota ad andarci.
    Dai, politici, dite qualcosa che mi convinca!!!

    RispondiElimina
  17. Meazza prrrrr prrrrrrr

    RispondiElimina
  18. per quello che ha detto che come spazio di verde c'è sempre la macchia: forse non ci passi da parecchi anni, ormai è praticamente una discarica di rifiuti pericolosi.

    RispondiElimina
  19. quante chiacciere,forse non avete mai vissuto in citta' dove ci sono solo auto, smog e palazzi, il verde..........boh

    RispondiElimina
  20. Maria Elena, il nostro comitato mira a queste cose, purtroppo ci sono persone ignoranti (per fargli un complimento) che non vedono queste cose, ma vedono solo affari e politica. Noi tutti come dice Gianni siamo padri di famiglia, miriamo tutti al bene dei nostri figli per farli crescere in un'ambiente e luogo migliore di quello che abbiamo oggi. Molte persone su questo blog non fanno altro che insultare, non hanno neanche il coraggio di mettere il loro nome, ma non è con questo che si risolvono i problemi, anzi se ne creano ancora di più, dimostrano ancora una volta l'ignoranza che li circonda. Il nostro presidente è una persona che mira al bene comune, cioè di tutti, lui stesso è stato vittima di un grave fatto ad Osteria della Fontana, insultare lui vuol dire essere meschini, persone che aprono solo la bocca per ignoranza, come qualcuno ha già dimostrato su questo stesso blog.Il comitato siamo tutti noi, se tutti noi invece di insultarci ci rimboccassimo le maniche senza pensare alla politica, forse faremo qualcosa di più costruttivo, potremmo dare delle risposte più soddisfacenti alla nostra amica Maria Elena. Il nostro comitato è sicuramente meglio di molte persone che stanno solo a guardare e pronte a giudicare senza però fare nulla, un mio amico diceva!!! io a te non devo niente,se vuoi qualcosa rimboccati le maniche e vedi quello che devi fare. Il comitato non deve niente a nessuno, il comitato siamo tutti noi, se siamo uniti forse otterremo qualcosa e se l'otterremo è per noi stessi, per i nostri figli.Ci sono molti che cercano di dare una collocazione politica al nostro comitato, tranquilli, dormite tranquilli.

    RispondiElimina
  21. Maria Elena M.9 gennaio 2011 17:24

    Ma quello che mi chiedo, come fanno, come fanno i genitori come me a non pretendere un futuro migliore per i propri figli. io non sono Anagnina, vivo qui da due anni, mi aspettavo che fosse normale ad esempio prendere un mezzo pubblico per spostarsi in periferia, come a Roma ad esempio. Per andare da mio suocero prendo la navetta corsi e pampanelli, perchè trovo assurdo che ci si sposti con la macchina e si crei ulteriore mobilità sia al centro che in periferia. E torno su con la navetta, con tanto di carrozzina. Quando esco di casa per fare una passeggiata, esco a piedi, con la bambina in braccio o nel marsupio perchè ad Anagni vige la legge dell'automobilista. Il pedone è solo un coraggioso, che ci prova quantomeno a godersi questa città. Tempo fa con mio marito incontrammo un assessore o consigliere (non saprei) di cui mi sfugge il nome, proprio sotto il palazzo comunale. Per indole non so star zitta, gentilmente gli chiesi quando avrebbero pensato a spazi per bambini e ragazzi, spazi verdi ma anche strutture dismesse da trasformare in centri per giovani ad esempi. Lui, con una pacca sulla spalla mi liquidò: signora, il monumento c'è, mica lo possiamo trasformare in Villa Borghese. Siete voi che non vi sapete accontentare. Altrimenti se vada a prende un gelato sul marciapiede!
    Sono rimasta sconvolta, sia per i modi che per quello che mi è stato risposto! A questo punto spero vivamente che almeno i comitati cittadini riescano a fare qualcosa. Grazie.

    RispondiElimina
  22. VOTA FIORITO SINDACO

    RispondiElimina
  23. La scelta era sbagliata allora,pessima in seguito e sarebbe un vero assassinio per la società,se si ripresentasse.
    Una società vera e sana, si misura dalla qualità di vita e dai pochi comitati cittadini e associazioni esistenti,perchè significa che ci sono buoni amministratori che hanno RISOLTO TUTTI I LORO PROBLEMI.
    Quindi se i problemi di oggi sono sempre esistiti,facciamoci un'esame di coscenza,altro che destra,sinistra e centro........qui ci vuole
    ben altro.
    Perchè ci dobbiamo accontentare?
    A te caro Franco,ci vorrebbero no uno di FF,ma milion, a casa tua però.poi vediamo quanto reggi.....................

    RispondiElimina
  24. Chi ha vissuto in città sa che ci sono macchine, smog, traffico, cemento e un po di verde; ma in compenso usufruisce anche di cinema, teatri, spettacoli musicali, musei, parchi e servizi pubblici, etc. Qui caro anonimo oltre ad un ghiacciolo che hanno messo in piazza, pagandolo tra l'altro con i soldi di noi contribuenti, tu e noi compresi che abitiamo in questo paese non abbiamo nient'altro che 150 metri di marciapiede per passare i nostri momenti liberi !!!!
    @Maria Elena: un consiglio d'amico; se puoi tornate a Roma, che come hai visto il livello di questo paese, compresa la classe politica è questo!!!!!!

    RispondiElimina
  25. La colpa è tutta della diossina,ci ha perfino deviato le menti e offuscato la vista,infatti vedo discariche e m.....dappertutto.

    RispondiElimina
  26. Scusa Filippo, non so se quella frase che hai scritto èra rivolta a me oppure a quell'imbecille che si è firmato con il mio nome, una cosa è certa che chi usa il nome di un'altro per scrivere delle cretinate, come quella che ha scrito il tale che si è firmato Franco, non merita neanche una risposta, rispondere a lui vuol dire scendere alla sua bassezza, all'ignoranza e all'infamità più assoluta.Nascondersi dietro il nome di un'altro è semplicemente da vigliacchi.

    RispondiElimina
  27. Hai ragione,ma non dimenticare che il mondo è vario,e di imbecilli ce ne è,pensiamo giustamente a cose serie.
    L'ospedale ad es. non se ne parla nenache più,oggi si dice che verrà chiuso il 1 OTTOBRE,e riconvertito in una cosa ancora da definire, la chiamerei DNDD ,gli addetti ai lavori sanno a cosa mi riferisco .INTANTO la nostra città ,anzi il nostro sindaco,i nostri amministratori chiusi nel loro silenzio,sembrano condividere le scelte sbagliate della loro Presidente o come la chiamno alcuni,la loro Segretaria......................................
    Solo se si troveranno ad averi problemi seri,la gente si renderà conto di quanto sarà difficile avere a che fare con un sistema sanitario inefficiente ed insufficente per cinquecentomila abitanti ciociari.

    RispondiElimina
  28. Una volta c'èra della gente che si incatenava per impedire tutto ciò, ora c'è della gente che dice che ci sono 4 milioni di euro per la scuola, ma sono le stesse persone? Se sono le stesse e hanno tutto questo potere, allora perchè non fanno niente per impedire che l'ospedale chiuda?

    RispondiElimina
  29. Un saluto a tutti non ho potuto commentare in questi giorni questo post per mancanza ddi tempo ma tra una cosa e l'altra sono riuscito a leggere un pò tutto e devo dire che in certi commenti ho veramente riconosciuto questo paese, ho visto la faccia dell'ignoranza e della inciviltà civica che predomina la nostra città, ho letto commenti che veramente mi hanno lasciato a bocca aperta quasi una lotta tra chi non ha nulla e chi ha meno di nulla, una lotta tra chi crede di aver avuto e chi è sicuro di non aver avuto quello promesso ecc....però pochissime volte ho letto commenti che colgono il centro del problema e del disastro che Angelo denuncia nel comunicato.
    Penso che poco abbia a che fare con il problema posto chi si candiderà e con chi lo farà, non ha importanza se dal comitato dell'Osteria uscirà o meno una lista di destra o di sinistra anche perchè se qualcuno deciderà di farlo si dimetterà dal comitato e poi pagherà la fiducia che le persone gli hanno affidato oppure grazie a quelle persone proverà a cambiare il paese da stanze più blasonate di quelle del comitato.
    Comunque il problema non cambia, sfido ciunque di voi a trovare un posto dove poter portare i vostri figli a giocare, siete capaci di trovare un angolo di verde dove le persone possano socializzare?Siete capaci di indicare alle famiglie Anagnine dove poter passare un Domenic a tranquilla a passeggiare senza fare il dribling tra macchine e e motorini?Penso che nessuno possa trovare un posto simile perchè non esiste e non c'è da molto tempo e tutti hanno contribuito a questa assenza per profitto personale o almeno pensavano di averlo perchè neppure le promesse sono stati di mantenere e parlo di quelle promesse extra-elettorali.
    Guardate se iniziate dalla Cattedrale fino ad arrivare a Porta Cerere, passando per Piazza Cavuor ed i giardini di Piscina vi accorgerete che c'è solo desolazione ed abbandono e poi non parliamo delle periferie perchè non hanno neppure quei 300-400 metri di marciapiede che qui ad Anagni ormai è l'unico spazio dove poter incontrare qualche compaesano infatti fulcro politico in campagna elettorale con uno Stand ogni 3 metri anche se veramente è sempre lo stesso tanto gli altri non esistono giusto?
    Ragazzi se non ci svegliamo questi ci avvelenano pure i sogni, non ci è rimasto niente ma ci rendiamo conto o no?
    Non fatene sempre una questione di destra o sinistra perchè ora la colpa è nostra e la soluzione deve partire da noi.....svegliamoci ed uniamoci in un unico pensiero civico nuovo oserei dire rivoluzionario ossia travolgente!!!!
    Nostro è il potere di cambiare e nessuno potrà fare niente sennò rimanere a guardare o unirsi a noi, prepariamoci al cambiamento che è gia in atto.
    VitamineK
    Nik

    RispondiElimina
  30. andateci voi allora a governare..... dite dite ma alla fine siete tutti uguali, si critica sempre l'operato di chi governa senza farsi un'esame di coscienza....... e se andassi io a governare? sarei in grado di risolvere i problemi dei cittadini? fatevi questa domanda perche' avete stufato......critiche e solo critiche si leggono tutti i giorni, Anagni e' una cittadina stupenda se solo le persone con tanta arroganza la smettessero di borbottare, CHE COSA VOLETE......... io ancora non l'ho capito,destra,sinistra,centro......boh......posso solo dire che andando avanti cosi non risolverete mai nulla.buonagiornata.

    RispondiElimina
  31. Anagni è una c ittà che stò morendo e non stupenda, forse molti ma molti anni fà oggi è veramente in declino.
    Cmq qui non si fanno critiche ma si fotografa la realtà e facendo questo facciamo quello che voi altri non fate e cioè aprire gli occhi e condividere quello che vediamo.
    Alla domanda che ha appena fatto l'ultimo anonimo la risposta è SI, se governassimo noi SI sapremmo cosa fare e ci puoi giurare innanzi tutto avremmo ascoltato le persone per capire lo stato di salute del paese e con i cittadini ne avremmo posto rimedio.
    Se vuoi alle prossime elezioni prova a cambiare e vedrai...noi saremo li forse se il caso vorrà.
    VitamineK
    Nik

    RispondiElimina
  32. anonimo risponde. avreste ascoltato persona per persona? tutti abbiamo lo stesso broblema?, Anagni sta morendo perche' voi la fate morire. tanti ma tanti anni fa si poteva passeggiare fino a tardi per i vicoli di Anagni, invece adesso no perche' e' pienodi rumeni albanesi che i nostri cari anagnini hanno e affittano loro le case ,fra un po saremo circondati da tanti extracomunitari, ascoltate questo . e poi io alle prossime elezioni non cambiero' ,non sono come tante persone che prima stanno a sinistra, poi vanno a destra per farsi i loro comodi,e poi che fanoo? ritornano a sinistra e io dovrei per queste persone? non credo proprio .buonagiornata .

    RispondiElimina
  33. Non cambiare anonimo e resta dentro che qui fuori è un brutto mondo e stai attento che magari la vita può spaventarti.
    Però non te la prendere con gli extracomuniatri se non puoi andare nei vicoli di notte ma prenditela con i tuoi compaesani e con chi ti amministra che con più di 10 anni non è riuscito a fare nessuun progetto per la città ne turistico e ne culturale,non ci sono spazi per i ragazzi e per le famiglie ma in compenso ci sono molti spazi dove buttare la immondizia che buttiamo Noi con le nostre Belle Macchine costose e non solo gli Extracomunitari che di certo non sono santi come non lo siamo noi, abbiamo affondato la città e ci lamentiamo che degli stranieri affondino con essa ma niente niente che pensavi che queste persone venute da lontano risolvessero per voi le difficoltà cittadine?Cmq tieni la tua mente occupata e i tuoi occhi chiusi che al resto ci pensiamo noi.....come sempre nella storia di questo paese.
    VitamineK
    Nik

    RispondiElimina
  34. Viviana Cacciatori18 gennaio 2011 14:52

    Vorrei rispondere all'anonimo che ha postato la frase "andateci voi allora a governare". Frase utilizzata spesso, come una sorta di attenuante da utilizzare da chi governa ogni qualvolta messo con le spalle al muro: il fatto che non sia un gioco da ragazzi governare è pacifico, ma una volta che si è al governo bisogna pensare al bene della città e fare del tutto per concretizzarlo. E' il governo cittadino ad essere al servizio dei cittadini e non il contrario. Per cui chi governa faccia bene il suo lavoro ed impari a rapportarsi con le realtà locali (come questo comitato ad esempio) in un confronto vero e di apertura atto ad accogliere proposte che siano risolutive per i disagi dei cittadini, non in un "rapporto feudatario-suddito"! Caro anonimo dire ai cittadini che lamentano una difficoltà reale di vivibilità della città "andassero a governare loro" non ha alcun senso: chi è al governo si impegni a governare. Il cittadino si impegni a pretendere per sè e per gli altri una città migliore.

    RispondiElimina
  35. rispondo a vitaminek. guarda che spazio per i giovani nessun progetto culturale turistico e tante altre cose non c'erano nemmeno piu' di 10 anni fa con la vecchia amministrazione.

    RispondiElimina
  36. Rispondo ad anonimo, guarda che più di dieci anni fa era pieno di spazi per i giovani, spazi verdi custoditi, il marciapiede fu fatto proprio dalla giunta Cicconi, il parco alla passeggiata che ora è in stato di abbandono, il parco alle scuole. E la città veniva tenuta pulita e come un gioiellino. Ti parlo da uomo di destra, che però non si rivede in questa politica del sindaco attuale, che non ha fatto niente per questa città...città che cade a pezzi. andate a vedere cosa sta succedendo all'auditorium. Si sta spaccando in due. Caro anonimo, svegliati!
    Attilio.

    RispondiElimina
  37. Ci terrei ad aggiungere che le uniche persone che hanno scritto qualcosa di sensato nei commenti sono le due donne. Condivido comunque la posizione del comitato, anche se consiglierei loro di non cadere nella trappola di questa amministrazione comunale, che cerca sponde politiche anche nei comitati.
    Attilio

    RispondiElimina
  38. Grazie Attilio hai risposto come volevo io....ciao
    Nik

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.