Passa ai contenuti principali

Mostri. Yara è tornata a casa. Per sempre

E così il capitolo s'è chiuso. Confermando i peggiori sospetti che tanti, in questi lunghissimi 3 mesi, hanno covato. Il corpo della piccola Yara è stato ritrovato in una sterpaglia ad una decina di chilometri da casa sua. Ma parlare di corpo è eccessivo, dato l'avanzato stato di decomposizione. Per ora il riconoscimento si fonda sui vestiti, sul ferro dell'apparecchio, sul portachiavi. Oggetti, appunto. Che dovrebbero evocare la persona. Davvero mi sembra allucinante pensare che una persona abbia potuto fare tutto questo. Una persona che ha tenuto il corpo da qualche parte, per tanto tempo, e poi è andata a scaricarlo nello stesso luogo in cui, il mese scorso, è stato trovato il cadavere di un extracomunitario.


Circostanza che dimostra quanto studio, quanta attenzione il mostro abbia avuto per tutta la vicenda. I criminologi parlano di soggetto territoriale, addirittura locale, ma con uno sfondo di rispettabilità. Una famiglia, un buon lavoro. Figli.
Io non riesco ad immaginare come sia possibile riprendersi da una cosa del genere. Penso ai genitori di Yara e mi viene da piangere. Non so neppure se possa esistere una religione od una fede talmente profonde da poter spiegare. Perchè.
So solo che quei genitori hanno chiesto giustizia. Per quanto insufficiente a ricompensarli di un dolore e di una perdita tanto devastanti, giustizia è l'unica cosa che, come uomini, possiamo offrire a quella famiglia. La speranza è che il mostro abbia quanto prima la punizione che si merita. [Ave]

Commenti

  1. Il dispacere più grande è pensare che questo "sacrificio" non comporti nessun miglioramento per il futuro. Mi fà perdere speranza e mi rinchiude in quel guscio che tutela solo (ed in parte) la mia famiglia. Poco davvero poco...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.