sabato 26 novembre 2011

Anagni. Mors tua ICI mea


Da qualche settimana, nelle case di alcuni cittadini anagnini stanno arrivando delle raccomandate con le quali il Comune impone il pagamento di cifre che vanno dai 2.000 fino agli 8.000 euro a causa di arretrati nel pagamento dell’ICI per i terreni edificabili.

I cittadini che sono interessati ad ottenere maggiori indicazioni sulla vicenda possono mettersi in contatto con l’associazione “Obiettivo Comune per il Cittadino” che si è immediatamente adoperata per informarsi sul perché non sia stato richiesto il pagamento di tali cifre nel corso degli anni e su come riuscire ad ottenere perlomeno un pagamento rateale date le consistenti somme richieste. L’associazione, come in molte altre occasioni, si è resa disponibile a farsi carico del ruolo di portavoce dei cittadini interessati dalla vicenda al fine di trovare una soluzione comune. Purtroppo la legge impone che debba essere il cittadino ad informarsi sul pagamento di suddetta tassa e non il comune a notificare volta per volta la sussistenza di tale onere ma ci si domanda a gran voce come si possa richiedere il pagamento di cifre così esorbitanti tutte in una volta. Gli onesti lavoratori e le loro famiglie, infatti, raramente dispongono di una tale liquidità ed è difficile reperire simili somme dall’oggi al domani senza intaccare gravemente il bilancio familiare. Per tale motivo “Obiettivo Comune per il Cittadino”, guidato da una forte indignazione, ha deciso di rendere tale pagamento più indolore possibile per i cittadini, provando ad ottenere delle riduzioni sulle sanzioni e
proponendo un pagamento diluito nel corso del tempo. Per tale motivo invitiamo nuovamente tutti coloro che siano interessati, a fare riferimento all’associazione che da parte sua assicura il massimo impegno per risolvere questa vicenda nel modo migliore possibile. Ricordiamoci che il muoversi tutti insieme può far ottenere maggiori risultati che muoversi singolarmente e in questo caso il tradizionale detto “ L’unione fa la forza!” è più valido che mai.

Federica Ponza - Obiettivo Comune per il Cittadino

VitamineK si schiera a fianco degli amici di Obiettivo Comune e di tutti i cittadini colpiti dall'infausta raccomandata per ogni tipo di supporto e collaborazione. Uno stato che ti chiede l'anticipo del 99% delle tasse dell'anno venturo può ben sopportare una rateizzazione di tasse pregresse. Specialmente in una situazione difficile come quella attuale. L'amministrazione farà la sua parte?
[Ave]

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Come gia anticipato dal Prof. Meazza noi VitamineK ci schieriamo a finco degli amici di Obiettivo Comune e a fianco a tutti i cittadini di Anagni siamo a disposizione per qualsiasi dichiarazione spontanea da parte di ciunque voglia dire la sua opinione e ci prestiamo a dare voce e video a chi voglia denunciare questo disagio.Noi tutti abbiamo il compito di ribaltare questi sistema ormai al collassa, tutto è confuso e tutto va dal verso sbagliato.
Nostra è la responsabilità e nostro è il dovere di cambiare.....ricordarte che DEMOCRAZIA E' PARTECIPAZIONE.
Nico Lauretti VitamineK

Anonimo ha detto...

quindi voi siete per l'evasione fiscale

Mauro Meazza ha detto...

RATEIZZARE= Dividere in rate una somma da pagare.

Non lo dico io. Lo dice il Dizionario Italiano Sabatini-Coletti.

Il quale, credo, potrebbe esserle di qualche aiuto.

E' acquistabile anche a rate.

[Ave]

Anonimo ha detto...

grande prof. una lezioncina a chi fa l'ignorante ci vuole! ISA

Anonimo ha detto...

No per l'Evasione Fiscale era quel [...] di presidente dimissionario e non solo ma era per l'Abusivismo feroce, per il non pagare le Tasse, per non pagare il Canone RAI, per evadere con i soldi all'estero per poi fare una legge ad personam e riportarli in Italia ecc.....
Noi siamo per la giustizia sociale.......
Nik

Posta un commento

Abbonati!