mercoledì 18 luglio 2012

Ospedale. Tiratele fuori. Le sinergie



COMUNICATO STAMPA

Il  Decreto di” Revisione della  spesa “ ( spending review ) ha cancellato dalla manovra del Governo la chiusura di  circa 200 piccoli Ospedali, prevista  in precedenza, e ha demandato alle Regioni la decisione SE E QUALI OSPEDALI CHIUDERE, tenendo conto delle reali esigenze della popolazione del territorio.
Per la Sanità Regionale la situazione è senz’altro complicata perché  è assai più facile  “ ridurre “ la spesa tagliando letti,  piuttosto che intervenire seriamente sugli sprechi di risorse per l’ acquisto di beni e servizi sanitari, sulla quantità delle Convenzioni a favore della Sanità privata, sui veri e propri sperperi di denaro pubblico presenti nei bilanci delle Aziende  Sanitarie.
A questo punto la vicenda dell’ Ospedale di Anagni si può riassumere così :

a)    a seguito dell’ azione giudiziaria avviata dal Comitato cittadino “ Salviamo l’ Ospedale “ e
      sostenuta anche da forze politiche soprattutto di opposizione e sindacali, il Consiglio di   
      Stato, con l’Ordinanza dell’agosto 2011 SOSPENDEVA  la chiusura dell’ Ospedale.

b)    nei mesi successivi si assisteva, quasi increduli, alla violazione di tale provvedimento per l’
inerzia ( o per l’ indifferenza ? ) di chi era tenuto ( leggi : Sindaco ) a chiederne l’applicazione ai responsabili ( leggi: direzione  ASL di  Frosinone ).
Si  sono così succeduti una serie di interventi mirati allo smantellamento di reparti, alla riduzione di prestazioni e di servizi, alle mancate assegnazioni delle risorse necessarie.

CON IL DECRETO DEL  GOVERNO

L’ Ospedale  di Anagni non rientra tra le  strutture di cui è prevista la  chiusura e, in più, è TUTELATO  da una Sentenza del Consiglio di Stato che prevede il ripristino dei servizi precedenti al decreto di chiusura che la Sentenza ha sospeso !

ANCORA UNA VOLTA

Si chiede agli Amministratori della Città, e al Sindaco in primo luogo, di intraprendere  un’azione decisiva che ORA, con tutta evidenza, è di natura politica, per esigere dalla Regione, dalla sua maggioranza, il rispetto e l’ applicazione  della  Legge. Si chiede di seguire l’esempio di centinaia di liberi cittadini che hanno chiamato in causa la ASL di Frosinone e la Regione Lazio di fronte alla Procura e al Prefetto di Frosinone. 

NON  FARLO

Sarebbe ben strano per una MAGGIORANZA POLITICA locale che ha nella MAGGIORANZA REGIONALE  il suo riferimento, ma sarebbe molto grave per tutti i cittadini di Anagni, espropriati del DIRITTO ALLA SALUTE E  ALLA LEGALITA’

IL COMITATO SALVIAMO L’OSPEDALE DI ANAGNI

Per info: DirittoAllaSalute; AnagniCaputMundi; AnagniScuolaFutura

Tel. 3930723990  -  mail: info@dirittoallasalute.com

0 commenti:

Posta un commento

Abbonati!