giovedì 20 settembre 2012

VitamineK. Il tempo del silenzio è finito


 APPELLO AI CITTADINI DI ANAGNI

La tempesta politica scoppiata in questi giorni, che ha visto coinvolta la figura di Fiorito Franco, anagnino d.o.c., ha portato la nostra città ad essere suo malgrado protagonista. Ma in un modo che mai avremmo voluto.

Invece di essere simbolo di cultura. Invece di essere terminale turistico. Invece di rilanciare la propria immagine di città industriosa ed attiva. Anagni è sulle prime pagine dei giornali per eventi e circostanze che non le porteranno alcun vantaggio. Al contrario. Questa città faticherà non poco, per giunta nel vuoto pneumatico di iniziative e di idee di rilancio, a cancellare tutte le false ed orribili immagini che le si sono accumulate contro.

Il gruppo civico VitamineK lancia un appello a tutte le migliori risorse della città. A tutti quei cittadini che non si riconoscono nel degrado nel quale Anagni è stata incatenata. A tutti coloro che sentono profondamente essere giunto il momento di voltare pagina.

A tutti questi cittadini. Come pure ai tanti comitati di quartiere. Ed alle associazioni che, eroicamente, hanno sopperito all'assenza della politica. Lottando con le unghie e coi denti per salvare gl'interessi di tutti. L'ospedale. Le scuole. L'ambiente. Il lavoro. A tutti costoro il gruppo civico VitamineK si rivolge per stipulare un patto di corresponsabilità.

Questa città ha bisogno di un nuovo senso civico. Ha bisogno di forze politiche rinnovate. Ha bisogno di una nuova classe dirigente. Ma ha bisogno anche di una cittadinanza finalmente risvegliata. Consapevole che la gestione democratica di una comunità passa anche attraverso il responsabile coinvolgimento di ogni singolo cittadino. Il quale, attraverso le tante e varie forme di partecipazione possibili, deve recuperare un ruolo attivo e responsabile nei confronti della politica. Dei politici. Delle scelte fatte e di quelle da fare.

Il gruppo civico VitamineK continuerà a lavorare per organizzare le forze migliori della città. Per dare spazio e responsabilità ai giovani. Alle donne. A tutte le brave persone che sono rimaste in silenzio per troppo tempo.

A tutti costoro noi diciamo che il tempo del silenzio è finito. Oggi occorre parlare. Occorre partecipare. Occorre assumersi quella parte di responsabilità che, in quanto cittadini, ognuno di noi possiede nei confronti di Anagni.


Questa città ce la può fare.

Questa città ce la farà.

Per questo il gruppo civico VitamineK si mette, responsabilmente, al suo servizio.


Gruppo civico VitamineK

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro professore, tra un pò la gente di Anagni dimenticherà il caso Fiorito, e tutto tornerà come prima. Gli anagnini meritano questa politica [...]. Uno schifo.
Amen

Anonimo ha detto...

Le persone dimenticano se nessuno lo ricorda, se noi tutti molliamo altrimenti nessuno scorda nulla fidato anonimo.
Nik

Anonimo ha detto...

Mah, ora ricicciano le foto a San Pietroburgo, fra un pò riciccerà la storia della partita dell'Italia in Giappone.

Noi queste cose le abbiamo vissute in diretta e mi sembra che la carriera dell'onorevole non ne abbia risentito assolutamente, anzi.

Ho paura che abbia ragione il primo anonimo.

Già sento discorsi del tipo:"Ma in televisione s'è difeso come un leone....".

Il problema non è la sussistenza o meno di eventuali illeciti, il problema è la condanna morale per chi ha usato il consenso elettorale [...]

La ricaduta sul territorio di questo grande consenso, direi che si vede solo in termini di nuovi metri cubi di cemento tra capannoni (vuoti) e nuovi insediamenti residenziali.

Posta un commento

Abbonati!