lunedì 14 gennaio 2013

Colleferro. I crimini inammissibili


Il Tribunale di Velletri ha emesso l’ordinanza di rinvio a giudizio per i 26 imputati del processo per gli illeciti negli inceneritori di Colleferro. Tra i principali capi d’accusa troviamo: manomissione dei dati sulle emissioni in atmosfera, falsificazione dei certificati, traffico illecito di rifiuti tossici.

Quelli accaduti all’interno delle due linee di Incenerimento devono essere ricordati come crimini inammissibili che hanno danneggiato gravemente la salute di un’intera popolazione e compromesso il nostro territorio.

Come parte civile ci riteniamo soddisfatti di questa disposizione e auspichiamo un adeguato iter giudiziario che inchiodi alle proprie responsabilità chi ha lucrato a discapito della salute dei cittadini.
L’Unione Giovani Indipendenti continuerà a seguire il processo e attenderemo la prima udienza dibattimentale fissata per il 12 novembre 2013.

0 commenti:

Posta un commento

Abbonati!