Passa ai contenuti principali

Roma. I celerini picchiano gli aquilani

In questo momento, a Roma, è in corso una manifestazione di aquilani. Esasperati per le buffonate ed il nulla del regime per la loro terra, protestano per chiedere la sospensione del pagamento delle tasse ed il blocco dei mutui per tutte le vittime del terremoto. Che, a tutt'oggi, continuano a non avere nulla. Niente lavoro e niente riavvio delle attività economiche.
Ebbene. I manifestanti stanno assediando palazzo Grazioli, dove i responsabili dello sfacelo italiano, i responsabili del regime, stanno discutendo col capobanda dei soliti problemi sui quali siamo inchiodati da anni.
Ossia come garantire l'impunità ai loro ladroni, come bloccare la libertà di stampa, come impedire che la magistratura faccia il suo dovere, come continuare a mangiare sulle spalle dei poveri cristi come noialtri.
In mattinata il regime ha fatto trovare, agli aquilani, i famigerati celerini. Li hanno bloccati ed hanno persino cominciato a smanganellarli. Riprendendo un'antica tradizione fascista e militarsista, hanno picchiato due sessantenni, due ragazzi ed il sindaco dell'Aquila, che stavano in prima fila.
Far smanganellare dai picchiatori istituzionali i disperati aquilani che chiedono solo di poter sopravvivere, credo sia davvero il fondo più umiliante e desolante toccato dal regime. E dire che i colpevoli dello sfacelo non stanno per niente parlando di loro. Sono impegnati in altro.
Ai terremotiati aquilani do un consiglio. Fate come l'Emma: telefonate. Qualcuno risponderà. [Ave]

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.