Passa ai contenuti principali

FotoNotizia. Cercasi papy disperatamente

ATTENZIONE

Questo è un annuncio di solidarietà per una persona che ha bisogno di aiuto.

La bambina che vedete a fianco (qui durante una recita alle elementari) ha smarrito il suo papy.

Si tratta di un bambolotto di pezza, molto molto vecchio, soprannominato infantilmente "bunga bunga". Col quale la bambina soleva trascorrere molte ore felici. E senza il quale non andava mai a letto la sera.

E' facilmente riconoscibile perchè l'età e l'intenso uso lo hanno reso adorabilmente imperfetto. Infatti è possibile riconoscervi gl'interventi alla testa, ai piedi, agli occhi, alle guance, alla pancia. Anche se la pezza appare globalmente integra, e potrebbe facilmente diventare oggetto di divertimento per altre bambine.

Se vi imbattete nel bambolotto telefonate immediatamente ad una qualsiasi questura italiana. Un agente dei servizi segreti vi contatterà quanto prima. Grazie.

Commenti

  1. Forse l'ho trovato che si aggirava nei dintorni di un tribunale a cui faceva i versi........
    Ciao e buKa buKa a tutti....la nouva parola di VitK

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.