Passa ai contenuti principali

Mondi possibili. Futuro delavorizzato

[foto da risparmiosoldi]
Per tutti i contenti del paese. Locali e nazionali. Ecco qua. Quella che segue è la fotografia di un mondo letteralmente allo sbando. Che dice di volersi preoccupare dei deficit pubblici, ma non tocca anzi aumenta i costi improduttivi ed inutili, ossia la politica clientelare e la burocrazia. E taglia invece scuole, ospedali e tutti i servizi a sostegno dell'individuo e della famiglia.
Sono gli stessi marchionnizzati che dicono di voler salvare il lavoro, ma in realtà salvano solamente i loro profitti, massimizzandoli ancor più di quanto sia accaduto con la scandalosa conversione lira/euro, che ancora grida vendetta per tutti i salariati, pubblici e privati.
Non occorre avere il premio Nobel per l'economia per rendersi conto che, continuando ad aumentare il costo della vita in modo sproporzionato rispetto ai salari reali, diminuiranno sempre più le possibilità di consumo e di spesa dei soliti ceti che pagano tutte le tasse fino all'ultimo centesimo.
E dunque meno consumi meno risparmio meno produzione meno lavoro meno investimenti. Ossia, dopo un lungo e tortuoso giro nelle bolge del peggiore dei capitalismi possibili, ci ritroveremo al punto di partenza. Con dieci, vent'anni di più. Ed una gioventù nel frattempo invecchiata nel precariato e nella disperazione. Occorre avere il coraggio di dire NO a questa tragedia. Un altro mondo è possibile. Anche perchè, a proposito dei contenti, direi che mai come in questo caso il riso abbonda sulla bocca degli stolti. [Ave]

Commenti

  1. "Ed una gioventù nel frattempo invecchiata nel precariato e nella disperazione." MONIA T.

    RispondiElimina
  2. Ma no vi sbagliate tutti, quello è un komunista svogliato che non vuole lavorare e perde tempo a sparlare di tutto e tutti e quando ha tempo magari scrive qui in questo blog di Komunisti......
    Questo è il pensiero di molte persone che si sentono CONTENTE e cogli......
    Siamo una generazione di precari e non oso pensare che saranno i nostri figli con Industriali come Mister FIAT.
    Lauretti Nico VitK

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.