Passa ai contenuti principali

Anagni. Tre SI per dire tre NO

E' partita ieri. La campagna d'informazione per il voto referendario di giugno. Nucleare. Acqua. Legittimo impedimento. Tre grandi temi per i quali occorre grande mobilitazione. Ognuno di noi si deve assumere la responsabilità delle proprie scelte. Che, però, avranno un peso assai rilevante per tutta la collettività.
Ai referenda occorre votare. Perchè la partecipazione è democrazia. E bisogna votare consapevolmente.
La parte sana della politica anagnina ha avviato il suo lavoro. Mi auguro che, presto, una volta deciso cosa vorrà fare da grande, anche il PD possa affiancarsi a questa lotta di civiltà. Anche in modo parziale.
VitamineK sostiene i referenda. E contribuirà alla campagna di sensibilizzazione promossa da SEL, IdV e PRC. Tre SI per dire tre NO. [Ave]

Commenti

  1. grande Peppone....ti siamo vicino....

    RispondiElimina
  2. E' importantisimo il 12 giugno andare a votare ed esprimere tre si, per riportare il nostro Paese nell'ambito della civiltà.
    Quella referendaria è una battaglia di civiltà.
    Onore al merito per SEL, IDV e PRC.

    RispondiElimina
  3. ANDATE A VOTARE PER IL SI

    RispondiElimina
  4. Un team di esperti di Greenpeace è arrivato nella zona di Fukushima. Ieri nel villaggio di Iitate, a 40 km a Nord-Ovest della centrale - e a 20 km oltre la zona ufficiale di evacuazione - abbiamo trovato livelli di contaminazione tali che la popolazione, soprattutto donne incinte e bambini, deve essere evacuata subito.


    A Iitate la nostra squadra di radioprotezione ha rilevato tra 7 e 10 micro Sievert per ora (µS/h). Questi valori si riferiscono alla sola radioattività esterna e non considerano il rischio aggiuntivo causato da inalazione e/o ingestione di particelle radioattive. Vivendo in quest’area, in soli cinque giorni viene superato il limite per la dose annua che è di 1000 µS/h.

    Inoltre la Tepco, la societa' che gestisce l'impianto, ha ammesso che tracce di Plutonio, un elemento altamente radioattivo e tossico, sono state rilevate in cinque punti nei pressi della centrale di Fukushima.

    Stare a Iitate non è sicuro. Le autorità giapponesi lo sanno ma non fanno niente per proteggere gli abitanti né per informarli dei rischi che corrono.

    Abbiamo bisogno del tuo sostegno per continuare la ricerca e testimoniare quello che accade in Giappone, aiutaci con una donazione oggi stesso!

    Grazie!


    Salvatore Barbera
    Responsabile campagna Nucleare
    Greenpeace Italia

    RispondiElimina
  5. e Gidiozzo? Nci steva aiu gazzebbo? Sta a Fukushima? Che fa nne vota gidiozzo?

    RispondiElimina
  6. caro aninomo del 29 marzo 2011 15:26 sei costruttivo...con le tue proposte ed ide.
    Grazie del tuo contributo che stai dando ad aiutare Anagni.

    RispondiElimina
  7. Anonimo prima cosa il gazebo è dei partiti promotori del referendum, noi del PD che c'entriamo? Ma poi che c'entra pure il tuo intervento su Egidio. Ha ragione l'altro anonimo "Grazie del tuo contributo che stai dando ad aiutare Anagni". Comunque appoggiamo il referendum anche se non lo promuoviamo almeno per quello che riguarda il nucleare. Informati.

    RispondiElimina
  8. il nucleare???? Pazzi! E l'acqua pubblica, no? E l'impedimento del Berlusca...? Manco quello? Ridicoli

    RispondiElimina
  9. Gidiozooo Sindico.. vogliamo Gidiozzo Sindico..
    VOTA GIDIOZZO LA QUALUNQUE

    RispondiElimina
  10. Dovresti sapere che come PD abbiamo un'opzione diversa sull'acqua pubblica: non può essere ubblicizzata tutta l'acqua è un utopia. Ridicoli sarete voi.

    RispondiElimina
  11. Nessuno ha affermato che il Pd non possa avere un'opinione differente, anche se mi piacerebbe capire di quale si tratta visto che, forse per ignoranza mia, non la conosco.
    Ma dire genericamente, "Ridicoli sarete voi", senza precisare a chi sia riferito questo tipo di apprezzamento, come se il commento "incriminato" provenisse da chi in questi referendum ci crede e se ne è fatto promotore, non è tollerabile.
    Noi chiediamo semplicemente che la gestione dell'acqua torni ad essere pubblica, com'è stato fino a pochi anni fa, e la smetta di essere un businnes.
    Che sia tolto il profitto tra quello che è il bene pubblico per eccellenza ed i consumatori.
    Come si fa a definire utopistico tutto questo?
    Probabilmente in alcuni elettori del Pd comincia ad insinuarsi il liberismo dettato dal modello Berlusconiano, secondo cui tutto ciò che è richiesto dal mercato può essere oggetto di profitto e speculazione.
    Anche l'acqua.
    I nostri nonni sono stati profetici a riguardo.
    Ricordo quando, con amara ironia, dicevano che un giorno ci avrebbero fatto pagare anche l'acqua.
    Io, con la stessa amara ironia, credo che di questo passo (e con queste "capoccie") un giorno ci faranno pagare anche l'aria.
    Di tutto questo ringrazio particolarmente il nostro presidente del consiglio, autore del vero miracolo italiano.
    Ha trasformato un paese di letterati, poeti e inventori in un paese di pappagalli, pronti a credere e ripetere tutto ciò che dice.
    Ossequiosamente grazie signore del bunga-bunga.
    Il tuo insegnamento sta diventando un dogma anche per chi dovrebbe almeno guardare a Sinistra.
    Perchè, a questo punto, chiedere di pensare, ragionare ed agire come uomini e donne di sinistra a certe persone è, questa si, pura utopia.
    Roberto Cicconi.

    RispondiElimina
  12. E siete voi di sel i detentori della verità di sinistra? Ma per favore. Non basta una laurea e la parlantina per fare la segretaria di partito di sinistra (riferito alla vostra segretaria), nè la spavalderia di chi ha inesperienza come nel tuo caso (consigliere). Ci vuole una visione di insieme e pensare ad una coalizione allargata. Il partitismo puro e duro è morto! Svegliatevi ed imparate dai partiti che hanno più esperienza.

    RispondiElimina
  13. Bè, mi pare davvero singolare.

    In nessun commento c'è stato qualcuno che ha rivendicato un'ipotetica verità. Punti di vista si. Ma dogmi nessuno. Ed il fatto che l'anonimo PD(L) vi abbia invece accennato mostra chiaramente una deformazione professionale che il tempo ha contribuito a smontare di ogni credibilità.

    Tra l'altro mentre il consigliere Cicconi è entrato nel merito di posizioni diverse, l'anonimo PD(L) non ha trovato niente di meglio che buttarla su un inelegante ed ineducato personalismo.

    Che questa strada non porti da nessuna parte è palese dalla chiusura del commento anonimo. Che richiama il concetto di esperienza come se questa fosse una specie di patentino che abilita chissà a cosa. Mentre invece è evidente a tutti i cittadini di Anagni che questa ipotetica esperienza la puoi pure buttare nel cesso, se non è in grado di produrre attività politica.

    Nonostante tutta l'esperienza, infatti, il PD(L) locale non è stato capace di organizzare neanche una pur minima azione di opposizione al disastro delle destre al governo.

    Quel poco che si è fatto si deve ad altre forze. A quelle inesperte. Ai comitati. Alle associazioni. Alla voglia dei cittadini di non stare zitti.

    Cosa che, invece, al PD(L) locale è riuscita benissimo. [Ave]

    RispondiElimina
  14. Viviana Cacciatori2 aprile 2011 23:19

    Essendo stata chiamata in causa dall'anonimo ( che essendosi firmato-non firmato- come tale, non posso affermare che si tratti di un iscritto del PD; potrebbe trattarsi di un provocatore. Sia lui a smentirmi con un atto di coraggio, firmandosi se terrà opportuno proseguire la discussione.) mi avvalgo del diritto di rispondere ( e del dovere di farlo nei confronti del partito e di cui sono portavoce cittadina e che ho l'obbligo di tutelare in tal senso): lei ha ragione, non basta una laurea, nè una buona capacità dialettica. Infatti ciò che è fondamentale per produrre buona politica è promuovere e portare avanti le lotte per la tutela dei diritti di tutti gli esseri umani. Perchè ciò possa realizzarsi bisogna operare una rivoluzione culturale affinchè ciasun cittadino sia reso consapevole dei propri diritti. Sinistra Ecologia Libertà ritiene che l'acqua sia un diritto inalienabile, perchè bene primario per la sopravvivenza umana. Immaginarla come una qualsiasi altra merce è un "delitto contro i popoli" come ha affermato il presidente Vendola. Per questo motivo e per i motivi che ha riportato prima di me Roberto Cicconi, SEL Anagni ( insieme a PRC ed IDV, che hanno intrapreso con noi questo percorso) ritiene che sia necessario lavorare in questa direzione. Perchè vede, si fa politica per l'interesse comune ( e dunque per il bene comune, come l'acqua appunto), non per interesse personale. La si fa per passione. Non mera passione per la politica in quanto concetto astratto, ma passione pura per l'essere umano e per la sua capacità di autodeterminarsi. Questa consapevolezza deve costituire la linfa primaria di cui si deve nutrire un partito che possa essere definito "di sinistra".
    I professionisti della politica lasciamoli al centrodestra.

    RispondiElimina
  15. Si vede che il signor Anonimo mi conosce poco.
    Definire spavaldo lo scrivente significa non conoscermi.
    Consapevole di avere numerosi difetti so che la spavalderia non va annoverata tra questi.
    Se poi per tale l'anonimo intende il fatto che non sia d'accordo con Lui bè....prenderò atto di aver commesso un atto di lesa maestà contro non so quale statista nostrano della politica.
    Ricordo solo che questa presunta esperienza, alla quale anch'io mi sono affidato nel 2009, ci ha portato all'ennesima sconfitta elettolare contro Fiorito.
    Se questa è l'esperienza che vuole dispensare ne posso fare tranquillamente a meno.
    Almeno, nel caso, avrò sbagliato da solo.
    Inoltre, caro Anonimo, ti rappresento che per abitudine consolidata, non sono solito ascoltare chi non palesa la propria persona.
    Sarò lieto di farlo e magari confrontarmi con te se e nel momento in cui inizierai a firmarti.
    Perchè per me, al momento, sei come un Ignavo nel terzo canto dell'Inferno di Dante.
    E non mi curerò di te.
    Roberto Cicconi.

    RispondiElimina
  16. massimo pantanello4 aprile 2011 02:41

    A espertoni de politica attenti all'idv che da quello che vedo e sento in giro questi ne fanno piagne

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.