lunedì 21 novembre 2011

Anagni. PdL. Dal nulla non nascerà che il nulla


Il desolante spettacolo che potete osservare in questa foto è il riassunto della grande manifestazione che i giovani del PdL di Anagni (?) hanno realizzato ieri mattina sul marciapiede. Dalle ore 11 fino alle 12.30, ossia quando me ne sono andato per disperazione, questo è ciò al quale s'è potuto assistere. Una solitudine disperante che non vi dico. Rotta soltanto in due momenti. Il primo quando due signori sono entrati nel gazebo. Si sono avvicinati al tavolo ed hanno dato una sbirciatina. Hanno trovato solo un paio di copie de Il Giornale (che, ricordo, è l'unico quotidiano col quale è possibile incartare il pesce) e quindi, del tutto ignorati, se ne sono andati per la loro strada.

Il secondo, invece, quando il consigliere destro Enzo Ciprani ha fatto una capatina e s'è appoggiato al tavolinetto. Due minuti. Il tempo di fare un sorriso. Una stretta di mano. E poi via. Più di qualcuno, alla scena, ha osservato che il Ciprani sembra davvero bravo nell'antica moda della transumanza politica italiana. Ma sembra che, stavolta, il ritornare sarà molto, ma molto più difficile di quanto non sia stato l'andare.

Il vuoto politico delle destre sfascioleghiste si coglie anche da qui. Da questi segnali stratosfericamente deprimenti. Non sono state capaci neppure d'inventarsi nomi originali. E certo il vecchio e gran libertario Mazzini si sarà rivoltato nella tomba chissà quante volte, a vedere le sue parole rimasticate da gente che, dai suoi ideali, non ha appreso proprio niente.

Comunque è andata così. Non un volantino. Un documento. Uno straccio di foglietto per dire, chessò, Berlusconi ti vogliamo bene. O magari per sottolineare che, nonostante la gioventù, è proprio giusto chiudere l'ospedale di Anagni. Coloro i quali son sembrati essere i giovani del PdL, perfettamente agghindati e col capello finto scapigliato, hanno fatto piccolo capannello per conto loro. Cinque capoccette in circolo, a parlottare. Mentre la gente andava su e giù pel marciapiede.

Persino  i cameratini locali, quando ci si mettono, sanno fare molto molto meglio. Coinvolgono. Provocano con le idee. Ti costringono a riflettere. A rispondere. Non parliamo poi dei sinistri. La meglio gioventù non è mai stata a destra. Al massimo. C'è stata quella che non s'è arresa, sbagliando fatalmente una volta di troppo.

Ai giovani PdL non è mancata la volontà. L'impegno. Il desiderio di farsi vedere. A loro è mancato il pubblico. Perch'è mancata la politica. Un'idea qualsiasi. In una parola. E' mancata la diretta tv.

[Ave]

7 commenti:

Paolo ha detto...

e abbi il coraggio di metterli i commenti che non ti piacciono, almeno quello

Anonimo ha detto...

oltretutto hanno sporcato con i loro manifesti mezza Anagni!!!!

Anonimo ha detto...

Devo difendere il blog e il blogger...qui si è sempre letto di tutto non penso sia questione di gusti personali.....chi vuolacapire capisca.
Nik

Mauro Ponza ha detto...

Ma qualcuno di voi ha provato a parlare con questi ragazzi? Sono praticamente inquadrati e non fanno altro che ripetere quello che gli hanno messo in testa i capi. In perfetto stile regime.....quindi cosa possono proporre di interessante? Se provassero a usare il loro cervello ,a porsi qualche domanda...a vedere se ciò che gli hanno detto corrisponde a verità....bhè forse allora potrebbero incominciare a guardare qual'è la reale situazione in cui è stata ridotta l'Italia da un ventennio di amministrazione fascioleghista. Magari potrebbero anche cercare di proporre cose interessanti.....E a quel punto penso che non resterebbero ancora al servizio dei destri......

Anonimo ha detto...

Niko,
devo contraddirti....il prof pubblica solo quello che gli fa comodo.
Memmo

Anonimo ha detto...

Si veede che non lo conosci e che non ci conosci...ti assicuro che ti sbagli , tutto quello che legalmente si può passare qui lo vedrai....ciao ciao Nik

Il Marchese del Grillo ha detto...

Caro professore, quella mattina le è sfuggito che oltre al boccolo d'oro on. ciprani, i ragazzi erano accompagnati anche dall'ex assessore [...]. Se lo ricorda........ quello che è stato un'anno assessore su al comune senza che mai nessuno abbia sentito la sua voce......
Ma fosse afono !!!!!!!!!!!!

Posta un commento

Abbonati!