domenica 5 febbraio 2012

Anagni. Assediati dalla neve. Comune assente. Come al solito


Poteva essere che le amministrazioni destre del paese, della provincia e del comune si facessero trovare preparate per l'emergenza neve? Loro che niente son state capaci di fare su questioni assai più delicate come scuole, ospedali, inquinamento ambientale, discariche e monnezze? No. Non poteva essere.

Ed infatti. Qui da noi migliaia di cittadini son rimasti letteralmente assediati nelle loro case. Senza corrente elettrica. E quindi in molti casi senza acqua. Senza riscaldamenti. Impossibilitati ad uscire per la quantità di neve caduta. Le foto che vedete me le ha mandate una famiglia di Castagnola. Hanno telefonato alla Protezione Civile, che ha risposto di chiamare i Vigili Urbani. Quando hanno chiamato i Vigili, questi hanno detto che non era competenza loro, e che avrebbero dovuto chiamare la Protezione Civile. Risultato?
Ha vinto la neve.



19 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti sono NICO vi scrivo dal pc di Mauna perchè noi a casa e tutta la nostra zona da Venerdi alle 18 siamo senza energia elettrica e riscaldamenti .Nessuno e dico nessuno ci ha avvisato sul guasto e sul tempo di riparazione.Ho mio figlio con la febbre da una settimana e in questi giorni ha peggiorato visinilmente visto che sono due nottate che facciamo al freddo dormendo con tute, cappotti e cappelli.Oggi dopo l'ennesima risposta dei Vigili "...non sappiamo nulla sui tempi della riparazione" abbiamo deciso di approfittare del generoso invito di Mauna e siamo venuti a piedi a casa sua per far riscaldare il piccolo Alessio.A casa nostra non è praticabile con le autovetture, la strada è bloccata da un metro di neve che ormai è ghiaccio e siamo veramente tagliati fuori dal mondo e meno male che il Comune era stato avvertito dell'allerta meteo infatti ha emanato un ordinanza di chiusura delle scuole ma per altro non ha fatto nulla di nulla.La protezione civile si chiama cosi perchè deve essere a disposizione di queste persone, anziani e bambini che hanno bisogno di medicine, acqua e altre cose e non può essere chiamata per pulire il portico comunale, il Comune chiamasse i suoi amici privati e facesse pulire le strade delle periferie ecc.....CHIEDO AL MIO FRATELLO MAURO DI SCRIVERE UNA NOTA TOSTISSIMA SU QUESTO FATTO E MAGARI QUALCHE QUOTIDIANO NOSTRANO FACESSE LUCE SU QUESTA GRAVITA'.A casa stiamo buttando centinai di euro di carne, pollame ecc... perchè i congelatori non tengono più ma tutto questo chi lo rimborsa L'ENEL?

Anonimo ha detto...

cari signori il problema dell'energia
non è solo un problema del comune di Anagni
anche altre zone nei comuni di Ferentino Alatri e altri paesi della provincia sono senza energia,
non c'è stata un'organizzazione sono d'accordo con voi , ma la nevicata è stata pesante e essendo
una città non attrezzata e in questa situazione non è facile solo e sempre criticare.

Anonimo ha detto...

Stessa situazione per me , ho 67 anni vivo in affitto e nessuno mi caga scusate il termine, ho avuto la macchima quasi distrutta dalla caduta di alberi del padrone di casa il quale , l'unica cosa che ha fatto è stata mandare qualcuno per liberarla e basta (i danni cmq glieli trattengo e chi se ne importa). Vivo in fondo ad un giardino con un piazzale coperto di neve e non posso uscire.........I giovani che vivono nella palazzina padronale si sono liberati la strada davanti alle loro macchine ma non il piazzale.....e non mi hanno nemmeno chiesto una volta se mi serviva qualche cosa.............e si offendono quando gli dico che qui la gente è selfish oltre ad essere maleducata............scusate lo sfogo ma mi sto angosciando ..........Ho anche chiamato la protezione civile il call center.........ma siccome ho sia la luce che il riscaldamento no mi hanno quasi risposto.........non essendo di qua no so nemmeno se ci sia un mezzo che sale nel paese basta che schifo di postoooooooooooooooooo Maria

Anonimo ha detto...

Siamo in una traversa di una provinciale ho telefobnato per chiedere assistenza mi è stato risposto : Vada a piedi...................

Montalbano ha detto...

Con pochi euro di sale si pulisce un'intero paesello, oppure le aziende [...] non fanno più credito a nessuno?

Anonimo saggio (fascista) ha detto...

In tutta Italia siamo bloccati. La corrente può mancare, e ci sono squadre sia di società private che di municipalizzate a lavoro dalla mattina..ma veramente si pensa che sia tutto risolvibile con un clic? Non siamo dentro un videogioco. Le difficoltà sono enormi e ascrivibili a un deficit di mezzi e strutture che è intrinseco, ahinoi, nel sistema Italia: non è che un comune sia più bello di un altro, neanche se sventolasse sul municipio la gloriosa rossa bandiera del pcus la neve sarebbe più clemente..Tutti abbiamo i bambini, abbiamo bisogno della corrente elettrica MA...se rimanete senza acqua per due giorni di emergenza domandatevi se fosse giunta l'ora di approntare una dispensa che vi faccia andare avanti qualche giorno...come tutte le persone sagge che sono dotate di catene da neve, scorte di cibo degne del 2012, legna in luogo del gas e via discorrendo.

ps: pur con mille riserve sulla protezione civile in sè, il loro compito non è da fare asistenti personali a tutti i casi umani del comprensorio. C'è la Croce Rossa per i casi di difficoltà legate alla salute, e le amblulanze circolano sempre e quasi ovunque. La Protezione civile si deve occupare delle emergenze, delle situazioni critiche e dei beni comuni.

Mauro Meazza ha detto...

Uauuuuuuu. Che bella la neve! Niente di meglio che questa polverina bianca per dimostrare quanto son congelate le menti dei fasci. Il loro ridicolo raggiunge almeno i meno trenta. Garantito.

[1] Anche altri comuni hanno avuto difficoltà? Embè? E chissenefrega? Ci penseranno i loro cittadini a lamentarsi dei loro amministratori. Noialtri ci lamentiamo dei nostri. Immobili per cause politicamente naturali.

[2] Non è possibile risolvere le cose con un clic? Ah-ha. Adesso l'avete capito? Ma come! Non siete stati voialtri, populisti ed inconsistenti ed evanescenti, che avete votato un programma elettorale sottilissimo, nel quale l'unica cosa che mancava era, appunto, il clic della bacchetta magica che risolve tutte le cose? Non siete stati voialtri che vi siete intruppati dietro ad una destra senza neanche un solo straccio di progetto concreto?

[3] La super-neve è effetto naturale? Certissimo. Ma innaturalissime sono le inefficienze ed i disagi che la popolazione ha dovuto subire a causa del solito, immancabile e tradizionale nulla del Comune. Gli eletti non dovrebbero andare a "commannare", ma ad assumersi la responsabilità di gestire la cosa pubblica. Gestire. Cercatelo sul vocabolario, il significato, voialtri destri, che vi è tragicamente sconosciuto.

[4] Come ha ampiamente dimostrato nell'ultimo decennio, in questo paese la destra è del tutto incapace di gestire la cosa pubblica. Del tutto assente la pur piccola programmazione. Per questo, poi, di fronte ad un evento naturale, la città rimane assolutamente bloccata.

[5] Che bello! Avete capito che ha fatto il fascio saggio? Vi ha rimproverato perchè, nel 2012, non avete saputo programmare un po' di scorte di cibo! E' proprio vero che con certa gente si fatica a distinguere il davanti col di dietro.

Voi siete colpevoli perchè non avete provveduto a fare un po' di scorte. Invece il Comune, secondo il saggio fascio, NON è colpevole per non aver saputo provvedere un adeguato servizio di emergenza in caso di neve.

Capito, cari amici?

Per i destri, è pure colpa vostra!

[Ave]

Anonimo ha detto...

Aggiungo che nella nevicata del 1985, io avevo 11 anni... ma questi disagi, vissuti oggi nel 2012, guardate il caso, con codesti amministratori, allora non si presentarono... arrivarono spalaneve e spargisale... oggi non ci sono i soldi!!??? ma come mai, noi paghiamo tutte le tasse, ICI sui terreni edificabili comprensiva di mora, immondizia (che ancora NON mi fornisce il servizio che comunque sto pagando) ecc... e i soldi non ci sono... e non ci viene garantito, in mezzo alla città i mezzi minimi per permettere almeno di far fare la spesa A PIEDI e per fare arrivare sulle strade principali le famiglie isolate!!! Ma poi per la campagna elettorale i soldi ci sono!! per le telefonate elettorali si e per vedere come stanno i cittadini all'agghiaccio NO... i soldi non ci sono!!!!! io sto ai confini tra Anagni e Ferentino e fino qui sotto sono arrivati a pulire dal comune di Ferentino... dal territorio di Anagni il bianco totale... ecco, l'energia elettrica sarà un disagio che ci vedremo con l'Enel... ma le strade libere è competenza regionale-provinciale e comunale... casualmente tutti della stessa corrente politica... ecco spiegatemi perchè per i propri fini i soldi si trovano e per AIUTARE IN CASI DI EMERGENZA la gente comune no... grazie ISA

Anonimo ha detto...

Mi capita di viaggiare spesso e più viaggio e più mi rendo conto che siamo molto meno distanti dalle città e dai modelli di società nordafricani di quanto lo siamo dai modelli europei che dovrebbero essere il nostro riferimento, come anche il clima di questi giorni mette in evidenza!

Questo è comunque un periodo di cambiamenti rapidi e profondi, e mentre noi si annega per le conseguenze dell'incuria che trasforma un sì violento scroscio d'acqua in una tragedia o una nevicata, comunque nei limiti di ciò che ci si può attendere in pieno inverno in un paese con la nostra orografia, in un disastro, i popoli nordafricani assumono coscienza di sè e si autodeterminano prendendo, loro, le distanze da noi!

Anonimo ha detto...

Montalbano ha detto...
Con pochi euro di sale si pulisce un'intero paesello, oppure le aziende [...] non fanno più credito a nessuno?


La sua battuta è proprio poco spiritosa...........nelle Marche in Emilia, in Abbruzzo si sono aiutati tra di loro i vicini di casa.........e Anagni si conferma per quello che è un posto di m***a

Anonimo ha detto...

Certo non arriveremo mai alla perfezione degli Stati Uniti tipo Chicago dove il Cittadino ha il solo obbligo di spalare la neve davanti al suo garage e porta di ingresso inquanto appena fiocca faccio esempio di chicago il tempo che ti svegli e ti metti a spalare sono già passati hanno spalato la via anche se abiti fuori città hanno sparso sale e ti hanno lasciato i sacchi di sale vicino alla al tuo ingresso quelli che ti servono ..............civiltà ? Anagni è un m*****o

Anonimo ha detto...

Paghiamo le tasse (grazie alla Polverini l'Irpef più alta d'Italia!!) e in più ci dicono di spalare noi la neve......nel frattempo mi chiedo gli spalaneve dell'esercito dove sono? Paghiamo anche quelli ma ho visto in televisione solo due pullman militari in soccorso sulla sora-avezzano.
La Polverini parla di centraline elettriche vecchie che andrebbero rimodernate. La Polverini non sà che il problema sono i fili della corrente e del telefono volanti in mezzo agli alberi. Nessuno ha mai osato obbligare l'Enel ad interrare i cavi come in tutti i paesi progrediti. Mi chiedo come faranno mai in Svezia o in Norvegia, in Germania ecc. dove hanno inverni con temperature da Polo nord(a proposito li i treni camminano ugualmente!) ad avere sempre energia garantita. Per non parlare della cablatura per cui nei mesi più freddi c'è il telelavoro e la scuola via internet (altra parentesi nell'Europa del nord l'adsl la pagano due soldi mentre da noi ovviamente costa una tombola!).
Che dire.........."coraggio, il meglio è passato!"

Anonimo ha detto...

Conosco bene la Scandinavia, non dico di arrivare a tanto, ma manco lo scandalo di questi giorni.
Una grande differenza è che lì un dirigente è "accountable" cioè E' RESPONSABILE e se fa cappelle, prima si scusa pubblicamente eppoi toglie il disturbo.
Da noi dice che il servizio meteo non funziona, che la protezione civile è stata depotenziata ed il suo responsabile è incapace, che i treni non vanno perchè bla bla bla, che i pullman non vanno perchè bla bla bla.
E magari fa pure assumere altre migliaia di amici suoi che quando servono non si sa dove stanno e tocca spalarci noi la neve!
Boh!

Anonimo ha detto...

Cari amici, ci sono SINDACI e SINDACI, ci sono AMMINISTRAZIONI e AMMINISTRAZIONI e poi c'è Noto e la Sua [...] maggioranza che si scioglieranno come questa neve e solo allora questa città tornerà ad essere viva e vera, leggete queste due righe per capire come si lavora in altri Comuni vicini:
COMUNE di FIUGGI:
COMUNICAZIONI EMERGENZA NEVE - FATE GIRARE


A TUTTI I CITTADINI LE CUI ABITAZIONI RISULTANO PRIVE DELLA FORNITURA DI CORRENTE ELETTRICA A CAUSA DEL DISSERVIZIO ENEL , DA STASERA E’ POSSIBILE TRASFERIRSI NEGLI ALBERGHI. PER INFORMAZIONI CONTATTARE IL COMANDO DEI VIGILI 0775 515861

http://www.comune.fiuggi.fr.it/news/news_action.php?ACTION=due&cod_archivio=474&HOME=1


Inoltre in allegato la lettera inviata dal Sindaco Fabrizio Martini con i Sindaci di Acuto e Piglio al Governo, alla Regione ed alla Provincia per la richiesta d'intervento delle forze armate per fronteggiare l'emergenza neve ed il riconoscimento dello stato di catastrofe per calamità naturale ed il supporto economico ed organizzativo indispensabile al recupero della normalità.

Anonimo ha detto...

Ecco è stato detto tutto......nik

Anonimo ha detto...

nik leggi la prossima su Enel e Telecom.

Anonimo ha detto...

Fate un confronto tra i siti web dei Comuni di Fiuggi, Frosinone, Ferentino e paragonateli a quello di Anagni.
Differenze abissali riguardo gli aggiornamenti e le comunicazioni al cittadino. Solo oggi ho visto il triangolo rosso dell'allerta neve.

Anonimo ha detto...

QUello che ho sempre detto da quando scrivo in forma anonima su questo blog...............postando links degli altri comunni limitrofi etc................d'altronde il sindaco ve lo siete scelto Voi............e lui da [...] a chi dice lui....................e via così

Anonimo ha detto...

NON NOI!!!!

Posta un commento

Abbonati!