domenica 29 aprile 2012

Anagni. Lettera aperta al Sindaco. Da una cittadina




Con la presente la sottoscritta  esprime il suo più profondo disagio, rammarico e disgusto per il modo in cui vengono curati, o meglio, per come NON vengono curati i diritti di quei cittadini che per scelta o necessità si muovono a piedi .

Nella fattispecie vorrei segnalare le condizioni di un viottolo situato a poche centinaia di metri dalla sede comunale: mi riferisco al primo tratto di via Prignano di Sotto (zona Borgo San Francesco) che collega la Circonvallazione Sud  con via della Peschiera; come può vedere nelle foto allegate,  le erbacce hanno ormai coperto completamente i gradini rendendone assolutamente impossibile la percorribilità.


Inoltre i gradini sono danneggiati in molti punti, mettendo a serio rischio l'incolumità di chi volesse avventurarsi nel viottolo, magari ignaro delle pessime condizioni del suolo nascosto dalla vegetazione.

Per questi motivi la sottoscritta chiede un urgente intervento  al fine di riportare  in condizioni di sicurezza la via in oggetto.  

Chiede altresi una maggiore considerazione per quanti percorrono quotidianamente a piedi le strade della nostra città con la creazione di nuovi marciapiedi, con particolare attenzione per la zona del cimitero; o quantomeno creare degli opportuni percorsi pedonali, liberandoli da inopportune auto in sosta e dedicandovi maggior decoro.

Certa di un suo riscontro

Distinti Saluti

Sandra  Raoli

13 commenti:

Anonimo ha detto...

questo e' niente in confronto ad altro...............c'e di peggio

Il Marchese del Grillo ha detto...

Di peggio, ci stanno solo i cittadini d'anagni!!!

Anonimo ha detto...

quella strada non e' niente a confronto in quella dove ci sono abitazioni con bambini e i soliti zozzi continuano a buttare immondizia,mettetevelo in testa anagni e ' questa, sono i cittadini che la abitano che dovrebbero cambiare testa,,,,,,,,,,,,IL CONTE TACCHIA

Anonimo ha detto...

E parli proprio tu Marchese del Grillo ? ma guardati intorno alle tue cose..........

Anonimo ha detto...

Perchè non apprezzate quell'aria vagamente campestre che si percepisce passeggiando per le strade di Anagni. Il fiorire di una cartellonistica degna del più raffinato arredo urbano, arredo composto da centinaia di cartelli stradali, magari apposti nello stesso punto.
Effettivamente è proprio una cittadina ad altissima vocazione turistica.
amen

Anonimo ha detto...

e di cartelli non autorizzati di legno sparsi per la città............e dove sta la Municipale [...]?

Anonimo ha detto...

Più che la Municipale, dove stanno i cittadini?
Guardate ormai nei grandi quartieri di Roma, che sono agglomerati urbani più grandi del centro di Anagni, come si sono organizzati con i comitati e come riescono a farsi valere (sono nati molti parchi urbani proprio grazie alla mobilitazione dei cittadini). Ma ad Anagni protestiamo in tre o quattro....E' un problema socio culturale....

Anonimo ha detto...

E' qui casca l'asino di nuovo, purtroppo Anagni è rovinata dai propri abitanti..........

Anonimo ha detto...

condivido .....ad anagni con funziona niente,perche' sono gli anagnini a non far funzionare il meccanismo. il conte tacchia

Anonimo ha detto...

Il conte Tacchia parente del Marchese del grillo

Anonimo ha detto...

""Ma ad Anagni protestiamo in tre o quattro....E' un problema socio culturale....
""

Ma qwuando glielo dici si offendono e ti insultano..................

Anonimo ha detto...

vero, ma noi tre o quattro che protestiamo lo facciamo con la coscienza pulita e siamo LIBERI... coloro che si offendono è perchè non hanno le loro coscienze pulite e sanno che i loro errori nelle urne li stanno pagando... ma pur di apparire belli a certi occhi parlano alle spalle e poi non agiscono... a forza di reprimere si diventa permalosi e quando qualcuno dice le cose come stanno si sentono colpevoli e quindi insultano... si si, preferisco andare d'accordo con la mia coscienza che con gli offesi!!!! problemi loro! ISA

Anonimo ha detto...

Grazie ISA

Posta un commento

Abbonati!