Passa ai contenuti principali

Provincia? No grazie.


Erano tutti d'accordo. Di più. Qualcuno aveva iniziato a raccogliere le firme. Altri l'avevano messo nella lista delle promesse elettorali. C'era persino chi era pronto, immantinente, alle dimissioni. Ed invece. Adesso che il governo gliel'ha mandato a dire in modo fermo e deciso: «Dovete chiudere!», le province non ci sentono proprio. E stanno organizzando una resistenza senza se e senza ma. Faranno le barricate nelle strade e nelle piazze.

Ma, per il momento, hanno scelto la strada del ricorso al TAR. Ha cominciato Latina. A breve seguirà Frosinone. Tutte le assicurazioni e le garanzie del passato, tese a dimostrare che si vuole davvero tagliare il costo della politica, eliminando una fonte di spesa inutilissima ed inefficientissima come le province, buttate al mare. Promesse da marinaio, vien da pensare. Peggio. Promesse da politico.

Ciò che sorprende è la raffinatezza con la quale il signor Iannarilli Antonello difende l'esistenza del suo doppio incarico. Con conseguente doppio stipendio e doppie prebende. Si appella niente meno che all'articolo 133 della Costituzione. In base al quale, secondo il suo ragionamento, questo provvedimento sarebbe addirittura incostituzionale. Com'è spiegato dal Messaggero.

Da dove avrà tirato fuori tutta questa saggezza legislativa? E'un vero peccato che, in altra circostanza, come ad esempio il provvedimento di dimensionamento scolastico voluto dal celeberrimo Quadrini Gianluca, defenestrato per l'occasione, tale competenza non sia stata impiegata. I Convitti non si possono dimensionare. Questo affermavamo noialtri. E questo ha riconfermato il giudice del TAR. Ma la provincia, l'ente superfluo che speriamo sarà spazzato via con tutto il suo caravanserraglio costosissimo, ha opposto ulteriore ricorso al Consiglio di Stato. A breve vedremo.

Sempre che, nel frattempo, qualcuno non decida di apporre i sigilli al palazzo della provincia. E di liberare tutti noi cittadini, finalmente, dal peso di un club senza alcun senso che ci costa milioni di euro.

[Ave]

Commenti

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.