martedì 16 ottobre 2012

Cacciatori. Subito un tavolo di confronto per l'alternativa


Raccolgo con piacere l'invito del consigliere Alonzi di lavorare da subito per creare un'alternativa valida al modus operandi che sinora ha caratterizzato la politica cittadina in primis ed a tutti i livelli in seconda istanza.

SEL Anagni ha da sempre sostenuto che fosse necessario riportare la politica sul piano che le compete: lavorare per il bene pubblico, con e tra la gente che ha a cuore e che ha la volontà di determinare i destini del nostro paese. I cittadini non si sono allontanati dalla politica soltanto perchè disillusi dai suoi risultati ma perchè sono stati volutamente allontanati dalle logiche di palazzo.

L'amministrazione di questa città è stata di fatto alienata dai bisogni della collettività a favore degli interessi dei privati. Alla luce di ciò un'eventuale coalizione alternativa a quella che sino ad oggi ha governato Anagni dovrà essere scevra dalla mera logica dei "numeri": non basterà contarsi per costruire un gruppo forte ma si dovrà costruire un progetto che ridoni dignità alla città basato su un'etica politica rigida rispettosa della res publica.

Gli anagnini onesti devono poter riscattarsi dall'immagine generalizzata che è stata offerta questi giorni dai mass media che ci hanno dipinti come asserviti alle dinamiche clientelari, disinteressati alla crescita socio culturale della città ed in balìa delle decisioni prese alle loro spalle.

Condivido la proposta di Piero di aprire da subito un tavolo di confronto con tutti coloro che non si sono mai riconosciuti nel modo di amministrare Anagni da undici anni a questa parte, volenterosi di ricucire le fibre di una città smembrata sul piano sociale. Non parliamo di elezioni fini a se stesse ma di costruzione di una nuova politica funzionale esclusivamente al dare ai nostri concittadini la possibilità di vivere in una città che possa essere definita tale nel senso puro ed originario del termine e di poterne determinare le scelte.

Viviana Cacciatori, SEL Anagni

13 commenti:

Anonimo ha detto...

SEL è L'UNICO PARTITO CHE SI MUOVE AD ANAGNI GLI ALTRI SONO INESISTENTI!!!! NON RICORDO NEMMENO I NOMI DEI RAPPRESENTANTI DEGLI ALTRI PARTITI PERCHè NON SI VEDONO MAI....ADESSO STAI A VEDERE COME VORRANNO FARSI SENTIRE SULLE CANDIDATURE...ANZI SULLA CANDIDATURA...PERCHè QUELLA SOLA GLI INTERESSA!!!!

Anonimo ha detto...

....già pensite a raprì ju tavolo, ca se magna ??
Piuttosto perchè ne n'dicite alla gente, chiaro chiaro, quanti buffi tenimo aju cumune....
Comincite, prima delle elezioni a pubblicà un pò de bilanci, i nen'dicite che nin'vi fao vedè..
Si tenite i cosiddetti, puro a colpi de carte bollate e de denuncie tenno da caccià TUTTO.
Doppo se pò riparlà de tavolo...site capito ???

Anonimo ha detto...

???????????????????????????????????????????

cristina romei ha detto...

io non sono di anagni ma lavoro in un attività commerciale e sono pienamente d accordo sul comunicato letto sopra..è ora che tutti si diano da fare x rialzare questa città..anzi se posso essere utile mi metto a vostra disposizione!!!!

Anonimo ha detto...

Se per l'anonimo sopra è priorità fa le denunce piuttosto che fa politica perchè non se va a rintanà dentro nu studio d avvocati? Pe na vota che leggiamo un comunicato ragionevole, il [...] de turno che dice baggianate c'aresce sempre.

Anonimo ha detto...

Ma il SEL non è quello di Vendola?
In puglia stanno costruendo 11 nuovi inceneritori!!! Costruiti dal gruppo della Marcegaglia....che strano caso....
amen

Anonimo ha detto...

Parole parole parole.
Parole parole parole.
Parole parole parole.

Vendola?
Ma facitici ju favore voi e "la narrazione della politica vendoliana".
Ma jate a lavorà.

Anonimo ha detto...

Ma cos'è la narrazione vendoliana?caro anonimo scambi l'italiano per narrazione? Per me le parole di Viviana sono interessanti e nuove, dicono cose che in pochi dicono. O fate interventi costruttivi o lasciate stare. Comperatevi un vocabolario se non capite i comunicati. Viviana parla una lingua confacente alla situazione di noi giovani anagnini. E' quello che vorremmo sentir dire da tutti i politici.
Marco Morgia

Cornacchia ciocara ha detto...

Magari a trovare lavoro... leggo cose di senso ma con senso d'opportunismo. Movimenti civici che vogliono abbattere la politica perchè delusi dalla stessa ma senza le capacità per migliorarla. Ci si riempie facilmente la bocca a quanto pare e quanto sopra testimonia la NON volontà di Anagni di cambiare. Non si pensa al popolo ma a se stessi, come coloro che adesso siedono in consiglio comunale. Nulla di nuovo dunque.

Anonimo ha detto...

Reputo comprensibilissimo il comunicato di Viviana, come credo che l'accezione denigratoria che l'anonimo ne voleva dare alludesse al modo un po barocco di esprimersi che contraddistingue Vendola, che io ovviamente apprezzo, non solo come militante di partito.
Tuttavia, e torno probabilmente a gridare nel vuoto, non ritengo giusta la pubblicazione di commenti esclusivamente denigratori, peraltro "tutelati" dall'anonimato.
E non è sufficente la giustificazione che in questa maniera si rappresenti la "pochezza" di certi personaggi (e bisognerebbe capire quali siano poi, visto che si celano, per l'appunto, dietro l'anonimato).
Ho sempre apprezzato il tuo blog e la voglia di esprimere il tuo pensiero Mauro, che peraltro spesso conincide ed è coinciso con il mio, tuttavia non ritengo giusto esporre ad ingiurie o comunque ad affermazioni che nulla hanno a che fare con la discussione in oggetto, chi ha il coraggio di esprimersi con la propria faccia.
Nel corso degli anni ho cercato di dare il mio contributo alla diffusione di quella che dovrebbe essere "la consapevolezza nelle istituzioni e verso le istituzioni" all'interno di questo spazio virtuale, oggi però mi sento di dover fare un passo indietro.
Pubblicare commenti di questo tenore significa cercare a tutti i costi il dibattito a prenscidere da quello che allo scrivente risulta essere presupposto indefettibile per un confronto: il rispetto e la parità di base nello stesso.
Ti ho già rappresentato questo mio disagio in passato Mauro e se torno a farlo ora è perchè non reputo più tollerabile la cosa, soprattutto se perpretrata per l'ennesima volta nei confronti di persone che hanno la mia stima prima che il mio affetto.
So che sei mosso da buona fede ma a volte la voglia di fare può far perdere i valori di base nell'interagire tra esseri umani.
Sono pronto a qualsiasi tipo di confronto su basi paritarie rispetto all'attuale situazione del territorio di Anagni, ma non accetto il confronto con chi non ha il coraggio di metterci la faccia e può permettersi il lusso di sparlare a vanvera in quanto anonimo.
Non più.
Roberto Cicconi Sel.

Mauro Meazza ha detto...

L'amicizia che mi lega a Roberto e Viviana. E la profonda vicinanza politica rispetto a molte delle idee e delle proposte che vengono dal partito da loro rappresentato, m'inducono naturalmente a scrivere queste poche righe.

Non è il caso di ripetere argomenti già noti. Mi limito solo a notare un punto specifico ed uno più generale. Nello specifico, in tutta franchezza non ho colto la "gravità" di certi commenti. Anzi. A me erano sembrati quasi goliardici. Battutine da bar dello sport. Tanto generiche da colpire tutto e tutti, e quindi innocue. Alle quali forse sarebbe stato più agevole (e divertente) rispondere con lo stesso tono.

Più in generale, invece. A giustificazione della mia scelta posso ricordare che NON mi sono sottratto neppure alla pubblicazione di giudizi (talvolta anche molto duri, che nulla avevano di goliardico) che hanno avuto per soggetto il sottoscritto.

Rimango convinto che, quando in questo blog i commenti cominceranno ad essere firmati per nome e cognome, quello sarà il segno che questa città ha cominciato a cambiare.

Per davvero.

[Ave]

Anonimo ha detto...

Democratico Cicconi, com'è, non si può dire quello che uno pensa se non le aggrada?

Com'è, non si può pensare e dire che Vendola rinnova la tradizione del Bertinotti dei suoi tempi migliori con tonnellate di parole parole parole, e nel momento della responsabilità si fa cadere il governo dell'Ulivo per lasciare il paese in mano a Berlusconi per 20 anni?

Non si può pensare e dire?

Anonimo ha detto...

Lei può dire tutto quel che vuole signor NESSUNO.
Ma dovrebbe avere gli attributi per metterci la faccia.
Gli ignavi non hanno diritto di parola e quindi nemmeno di risposta.
Lei per primo.
Democrazia è parità nel confronto che è veramente tale innanzitutto se ci si palesa.
Se vuole un confronto con il sottoscritto su Anagni, come anche sulla politica nazionale, anche se in questo spazio virtuale la vedo meno appropriata, sono a disposizione.
Che sia per iscritto o che sia dal vivo, magari anche registrandolo in video e mettendolo in rete affinchè si vedano bene le due persone che si stanno confrontando.
Così finalmente anche il signor NESSUNO avrà un nome.
E un volto.
Ha un'occasione irripetibile: emergere dal nulla in cui impantanato e godersi un po di vana gloria terrena.
Aspetto questo suo sussulto di dignità.
Altrimenti non mi curerò più di lei.
Perchè 10 minuti del mio tempo, per scrivere queste poche righe, son fin troppi per lei.
Come per qualsiasi signor NESSUNO.
Roberto Cicconi.
Sel.

Posta un commento

Abbonati!