Passa ai contenuti principali

AnagniBasket passa a San Cesareo. Vittoria pesante



La Fortitudo Anagni porta a casa due punti importanti, con la vittoria in trasferta sul campo della Smit San Cesareo, con il punteggio 80-85. Importante perché ottenuta contro una diretta rivale per la lotta a quei posti che segnano il labile confine tra la zone play-off e la zona playout: adesso Anagni si trova a 14 punti, in 9° posizione, a 4 punti (e 2 scontri diretti a favore) dalla Smit. Importante perché la squadra, in questo 2013, continua a “piazzare” prove convincenti, dove tutti i convocati da coach Zavaroni danno il loro apporto: questa volta fondamentali sono state le prove offensive di Compagnoni,  che oltre alla solita determinata prova difensiva ha messo a referto 22 punti (massimo stagionale), e di De Pippo, che aveva il non facile compito di sostituire Boccacci (fermo per una contusione) e che non ha fatto assolutamente rimpiangere il compagno di squadra, come confermano i suoi 23 punti e le 5 stoppate riservate ai giocatori ospiti. A completare il pacchetto offensivo, il solito e determinante Serra, vero punto di riferimento in attacco della Fortitudo Anagni.

Non era una sfida facile, quella contro la Smit San Cesareo, in un campo caldo ed ostico, su cui non è affatto scontato riuscire a giocar bene. Se ad inizio partita è la Fortitudo Anagni a partire bene, andando subito in vantaggio sul 19-27, nel secondo quarto di gioco, i padroni di casa riescono a riaggiustare la difesa e la maggiore presenza a rimbalzo permette loro di rientrare in partita, fino a raggiungere la parità nell’intervallo. Il terzo quarto prosegue nel segno dell’equilibrio, fino a metà dell’ultimo quarto, quando le triple di Compagnoni e Serra, condite da una bella schiacciata di De Pippo lungo la linea di fondo, spezzano definitivamente l’incontro e regalano la W alla squadra ospite.
 La Fortitudo Anagni ora è attesa dall’anticipo su un altro campo “caldo”, quello del Collefiorito, che dopo un inizio di campionato di grande intensità, ora si trova impantanato in penultima posizione: attenzione però, perché la classifica è molto corta e la squadra di Guidonia è a 8, solo 6 punti in meno della squadra anagnina.

Sarà importante non perdere la concentrazione e continuare a giocare la pallacanestro fatta di intensità e corsa per non rimanere invischiati nella lotta playout e, magari, cullare l’ambizione di entrare in uno spot per i playoff.

Paolo Carnevale

Commenti

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.