Passa ai contenuti principali

Forza Roberto



Una presentazione nel segno dell'amore per Anagni. Non certo quello di altri personaggi, che si è poi visto cosa intendessero per amore. Ma quello che prova chi da anni si spende per la propria citta'. Sta tutta qui la cifra della candidatura di Roberto Cicconi, consigliere comunale di Sel, alla carica di consigliere regionale. Ieri mattina presso la sede del partito in localita' Osteria della Fontana Viviana Cacciatori, coordinatrice di Sel per la zona nord della provincia, ha presentato al pubblico il candidato Roberto Cicconi, dicendosi "onorata" di presentarla. Cicconi ha poi chiarito come il territorio abbia bisogno di tanta attenzone, dicharandosi pronto a fare la sua parte in caso di elezione alla Pisana.

Paolo Carnevale

Il circolo della città dei Papi di Sinistra Ecologia e Libertà con Vendola presieduto dalla giovane Viviana Cacciatori dà ufficialmente il via alla campagna elettorale di Roberto Cicconi, candidato al consiglio regionale del Lazio; nel corso di un'affollata conferenza stampa tenutasi ieri mattina nella sede del partito ad Osteria della Fontana, il giovane professionista - consigliere comunale all'opposizione e figlio del compianto Bruno, sindaco di Anagni negli anni '90 - ha illustrato nei dettagli quelle che sono le linee programmatiche della sua azione politica: "la mia candidatura rappresenta una sintesi di quelle che sono le istanze del territorio che pur avendo avuto delle rappresentanze espresse in consiglio regionale, supportate da consensi ampissimi, ha dovuto sopportare un lento ed inesorabile declino che lo ha portato alla situazione attuale che è sotto gli occhi di tutti. Noi sappiamo che le soluzioni facili non esistono per le problematiche difficili; adesso sarebbe facile dire "se sarò eletto in consiglio regionale farò questo ed altro ancora".
La necessità secondo me è rapportarsi con questo tipo di incarichi con quella che è l'onestà intellettuale di fondo che deve contraddistinguere un candidato, ossia andare lì e fare la tutela di un territorio".
Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Viviana Cacciatori, segretario cittadino di Sel, la quale si è detta "onorata" di supportare una candidatura del calibro di quella di Roberto, e Nazareno Pilozzi, segretario provinciale e candidato alla Camera dei Deputati.

Ivan Quiselli

Commenti

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.