Passa ai contenuti principali

Resisti, Milena!

[da Repubblica]
Milena Gabanelli, quando leggerete queste parole, forse avrà già deciso. Se accettare la candidatura al Quirinale proposta dal M5S. S'è presa la nottata per riflettere. La notte porta consiglio, si sa. E fra poco sapremo. Ieri in un'intervista ha detto che, in queste ore, si sente inadeguata a tutto. Ed ha aggiunto che considera questa candidatura il più importante riconoscimento professionale mai ottenuto.

Personalmente voterei la Gabanelli solo per un incarico. Continuare a fare quello che fa. Perchè lo fa bene. Perchè è importante che continui ad esserci una giornalista d'inchiesta come lei. Che usa la televisione, deo gratias, non per fare spettacolo. Ma per aiutarci a capire.

Abbiamo così tanto ribrezzo dei politici. Ed essi hanno dato prove talmente miserevoli di loro stessi. Che, oramai, siamo convinti che chiunque sia in grado di fare quello che non-fanno loro. E' un inganno, naturalmente. L'ennesimo pasticcio di una società che non riesce a ritrovare il bandolo della matassa. Qualsiasi incapace è in grado di non-fare qualunque cosa. A noi servono invece persone capaci di fare. Anche il Presidente della Repubblica. Se la politica non è più una cosa seria, è proprio perchè il personale che è stato chiamato a farla s'è rivelato un disastro, nel migliore dei casi.

Con lo stesso principio. In ogni settore della società. Le persone dovrebbero riuscire a fare ciò che sono effettivamente capaci di fare. Perchè impedire ad una brava come la Gabanelli di continuare a fare ciò che fa in modo egregio? per andare a svolgere un incarico per il quale, e giustamente, non si sente attrezzata? Le parole della Gabanelli rimandano ad un rispetto. Degli altri e, sopratutto, di se stessa. Perchè essere un'ottima giornalista d'inchiesta non vuol dire poter essere automaticamente tutto. Qualsiasi cosa. Anche il Presidente della Repubblica.

Avevo espresso lo stesso concetto anche a proposito della candidatura di Dario Fo. Un'altra eccellenza italiana che, al Quirinale, perderebbe la sua natura. Sacrificio inutile ed anzi pericoloso, in questo paese nel quale di eccellenze, oramai, se ne contano pochine davvero.

Voglio giocarmela fino in fondo. Ritengo la Gabanelli donna coraggiosa ed intelligente. Dunque, su tali presupposti, ritengo che la sua risposta sarà negativa. Io dico che ringrazierà ma, alla fine, non accetterà la candidatura.

L'avrò sopravvalutata?

[Ave]

Commenti

  1. É incredibile come queste Grill-Truppen riescano a partorire nomi cosí inattaccabili dalle persone oneste di qualsiasi provenienza politica.. Gabanelli, Strada, Rodotà.
    Chissá perché gl'altri fanno fatica a fare altrettanto..

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.