Passa ai contenuti principali

Anagni vendesi

Venghino, siore e siore. Venghino tutti. Si vende. Anzi, si svende. Ma alla luce del sole, finalmente. Tutto bollato e certificato. E' questo il primo, imaginifico risultato del federalismo, quello chiamato demaniale. Ossia pezzi di territorio, di proprietà del demanio, ossia dello stato, che lo stato stesso "regala" agli enti locali. Regioni, province, comuni acquisiranno così la proprietà di pezzi di territorio in maniera ufficiale. Una volta entrati in possesso di questi spazi (laghi, montagne, fiumi, spiagge, palazzi storici, castelli, strade e via discorrendo) i comuni stessi potranno farne ciò che vogliono. Anche venderli. 
Naturalmente vi lascio solo immaginare l'effetto che produrrà tale situazione. Gl'inciuci, gl'intrallazzi, le corruttele. Se la nostra classe politica è stata capace di perdersi per un appartamento, cosa potrebbe mai fare per un'intera montagna? Per una strada trafficata? Per una spiaggia od un'isola? Vi basti pensare ad esempio che, tra i tanti siti, il comune di Roma potrebbe vendere il mercato di Porta Portese. Faccio persino fatica a comprendere COSA, effettivamente, si venderebbe. La strada (che è comunale)? Le bancarelle (che sono dei commercianti)? Le licenze (anch'esse comunali)? Mah. Provate ad applicare questo principio qui da noi. Come potremmo vendere il mercato comunale?
Comunque. Tranquilli che il mercato, quell'assurdo rituale che blocca la città più o meno inutilmente una volta a settimana, non risulta in vendita. In compenso, passeranno al comune di Anagni, e quindi potrebbero essere messi in vendita, i seguenti lotti: [1] Viale Regina Margherita 96 (valore indicativo € 137.000); [2] Via R. Ambrosetti 24 (€ 158.000) e [3] Via Giminiani (€ 4.720.000). Oggi non sono andato a dare un'occhiata. Qualcuno può dirmi cosa c'è a questi indirizzi? L'ultimo della lista, oltre ad essere sprovvisto di numero civico, risulta essere anche il secondo sito per valore di tutta la provincia di FR. Ma che ci sarà mai?
Ecco. Volevate il federalismo? Intanto beccatevi questo. La liquidazione coatta del nostro patrimonio storico, naturale ed artistico. Com'è che si dice? Siamo alla frutta. Quando cominci a venderti pure il sentiero della passeggiatina domenicale, vuol dire che stai grattando il fondo della pentola.
Ok. Mettetevi comodi. Che l'asta abbia inizio. Chi fa la prima offerta?
[Ave]

Commenti

  1. ci tolgono anche il diritto di passeggiare!!! sti leghisti...

    RispondiElimina
  2. via giminiani? la caserma CC??? il cimitero??? gli arcazzi??? il parcheggio di piscina??? il bosco de "iu riu"?
    curiosità mi attanaglia....... certo che se fosse la caserma UOUAUIWEVA (come diceva Borat,ndr) grasse risate....grasse risate ragazzi.
    Gli altri non sò son da verificare

    RispondiElimina
  3. ho visto che nella lista delle cessioni del demanio c'è anche la ex polveriera. Ma non la aveva già acquisita il comune accendendo un mutuo lo scorso anno?

    RispondiElimina
  4. per la polveriera sono stati pagati solamente 2 000 000 duemilioni di euro per bloccare l'iter che avrebbe permesso a un privato di poterla acquistare. Non è stato acceso nessun mutuo(almeno fino all'ultima approvazione di bilancio) i soldi sono stati tolti alle casse comunali come "caparra!"...
    ma poi vedrete che qualche ettaro alla logistica prima o poi ci andrà a finire...

    RispondiElimina
  5. mi sembra molto strano......nessun privato avrebbe potuto acquistare alcunchè.......vedremo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.