Passa ai contenuti principali

L'assessore Ippoliti se ne va

Colpo di scena al comune. Roberto Ippoliti, esponente di una lista civica, rassegna le dimissioni. Rumores non ufficialmente confermati preannunciano un imminente aumento del peso del PdL nella compagine amministrativa. A seguire il comunicato ufficiale, che mi ha girato l'amico Paolo. [Ave]

SI DIMETTE L’ASSESSORE ALLE PERIFERIE E VIVIBILITÀ ROBERTO IPPOLITI

Il Sindaco Noto: “Lo ringrazio per il lavoro portato avanti sinergicamente e per il contributo elettorale di tutta la lista Patto per il Territorio”  

Si è  dimesso ufficialmente l’Assessore con delega alle Periferie ed alla Vivibilità del Comune di Anagni, Roberto Ippoliti.

Motivi “strettamente personali”: questo quanto riportato nella nota riservata al Primo Cittadino di Anagni, dottor Carlo Noto, il quale non ha risparmiato parole di forte apprezzamento per l’Amministratore dimissionario:

«Voglio ringraziare Roberto Ippoliti, che ha fatto parte integrante del mio esecutivo, per il contributo importante che ha dato nella tornata elettorale che ci ha visto tornare al governo della città; per il lavoro sinergico con cui ha collaborato attivamente ad Amministrare la città di Anagni in questi primi anni di mandato.Con lui ringrazio fortemente anche la lista civica Patto per il Territorio di cui è esponente, la segreteria politica, gli elettori tutti, che hanno contribuito alla vittoria della nostra coalizione.Voglio inoltre ribadire la mia stima ad Ippoliti, aggiungendo che resterà per me referente per quello che riguarda le problematiche delle periferie, in particolare della zona di San Filippo».

In merito ad eventuali nuovi avvicendamenti, invece, il Sindaco Noto dichiara:
«Mi atterrò alle regole politiche e a quanto la normativa di riferimento asserisce, pensando prima di tutto ad amministrare la città con trasparenza e validità.»

Anagni: 09.06.2010

Commenti

  1. Era nell'aria da tempo!

    RispondiElimina
  2. Nessun colpo di scena, l'accordo era che Ippoliti fosse assessore solo per un anno. E comunque non sembra una grande perdita, come non sembra un grande acquisto il futuro assessore.... Il livello della giunta noto è rasoterra....

    RispondiElimina
  3. ma quale sarebbe l'ottimo lavoro??? ah giusto aver portato i voti a fiorito a san filippo ahahahhahahahhahah

    RispondiElimina
  4. Qualcuno di voi si è accorto che questo personaggio era assessore al comune di anagni?

    C'è qualcuno che sa dirmi se il sig. ippoliti si è mai visto nelle periferie?

    Avete notato ultimamente un miglioramento della vivibilità nel centro di anagni?

    Cmq il suo passaggio nella sfera politica e nel comune di anagni, lascerà sicuramente un ricordo indelebile.

    Pasquino amore

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.