Passa ai contenuti principali

Anagni. Sicurezza: Tasca risponde al PD

Valeriano Tasca, segretario de LaDestra di Anagni, ha inviato in redazione un comunicato di risposta alle parole del volantino PD riguardo la videosorveglianza, inaugurata sui palazzi storici della città. E' una risposta un po' più ragionata rispetto al paio di commenti (anonimi) apparsi in precedenza in questo spazio, che mostrano solo rabbia. Vi giro il comunicato così com'è, come sempre. Un paio di pensierini che mi ha ispirato me li riservo per una discussione un po' più approfondita, aspettando magari le considerazioni di tutti voialtri. [Ave]

Comunicato Stampa La Destra - Risposta articolo del PD

“Visto l’articolo del PD uscito su questo giornale è bene fare alcuni chiarimenti utili allo stesso partito. Non conosciamo l’autore dell’articolo e quindi mi rivolgo ai dirigenti stessi del PD di Anagni, dicendo che forse hanno perso qualche passaggio dell’azione politica de La Destra. Inizio con il dire che noi non abbiamo nessun mal di pancia e che tutto ciò che diciamo è in virtù di una nostra visione politica che il PD non apprezza, ma se ne faccia una ragione tale è. Però i membri del partito di centro-sinistra, dovrebbero magari andare a rileggersi la posizione de La Destra in merito al progetto videosorveglianza, da noi contestato, perché a nostro avviso non sarà uno strumento efficace per garantire la sicurezza dei cittadini anagnini. Tutti sanno che noi volevamo il censimento degli immigrati e delle ronde, queste trasformate in assistenza civica fatta da persone i cui ruoli a noi sono poco chiari, giacchè fino ad ora li abbiamo visti all’opera al mercato, alle varie processioni, al palio di S. Magno, a fare cosa dobbiamo ancora capirlo. Se devono segnalare all’ufficio tecnico la presenza di buche o alla polizia municipale varie infrazioni, questo potevano farlo già i semplici cittadini. Il PD inoltre, evidentemente preso dalle vacanze estive e anche da quelle primaverili, non ha letto tutti i nostri comunicati e volantini contro questa maggioranza che noi abbiamo abbandonato e che non ci ha regalato nessun giocattolo, anzi ha pensato bene di non rispettare i patti stabiliti. Dobbiamo però dire che il PD di Anagni si contraddistingue per una politica coerente, dorme durante i consigli comunali e dorme anche fuori, visto che non sa nemmeno che non siamo una partito di estrema destra ma di destra sociale, non sa che siamo fuori dalla maggioranza del governo cittadino e non sa che ad Anagni esiste anche un problema sicurezza oltre a quelli economici, sociali, ambientali, commerciali, igienici e culturali. Il PD faccia meno ironia e pensi di più a fare opposizione e stia magari più attento a quella che è la realtà politica anagnina”.

Commenti

  1. 1a0 per Tasca usando magari un linguaggio sportivo, visto che tanti personaggi anagnini farebbero meglio a dedicarsi allo sport(e non dico all'ippica perchè poi gli animalisti potrebbero arrabbiarsi) invece che alla politica. Il problema sicurezza ad Anagni esiste come purtroppo in tutti i paesi d'Italia, d'europa e del mondo. Sicuramente con le telecamere non si risolveranno tutti i problemi, ma da quello che so io,e il mio non è un discorso politico perchè non me ne può fregar di meno, comunque può essere un deterrente per qualche stupido vandaletto che magari preso un pò da qualche fumo rompe o ruba qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Ma il mio intervento e per due motivi fondamentali: il PD dice che le telecamere non servono a niente? ma lo sanno forse che i soldi per quel progetto sono arrivati ad Anagni dalla REGIONE LAZIO quando a governare c'era il PD di MARRAZZO? A ragione il Prof, Tasca quando dice che forse il PD è in vacanza, ma no da Agosto, ma da sempre!!! Un altra cosa mi dovreste spiegare, perchè forse ho confusione in testa. Le videocamere e l'assistente civico fanno parte di un progetto che è stato rivendicato da La Destra in conflitto con L'amministrazione il giorno della presentazione dello stesso. Ora il prof Tasca dice che le videocamere non servono più!!! Io non me ne intendo molto di politica, ma da quello che vedo non sono il solo........!!! QUASI QUASI ALLE PROSSIME MI CANDIDO!!! ANONIMO.

    RispondiElimina
  2. Ahahah. Un po' difficile dare il voto ad un anonimo, però magari un pensierino potrei farcelo.
    Dal tuo stesso ragionamento, però, direi che allora stiamo almeno 1-1. Come dire: al più razionale manca (almeno) una rotella.

    Che il PD, specie qui ad Anagni, sia in vacanza da tempo immemore, non mi sogno neppure di negarlo pechè io stesso l'ho ripetuto infinite volte.

    Però mi fate venire le lacrime agli occhi quando mi dite che le telecamere ci rendono più sicuri. Cavolo. Neppure la pena di morte degli yankees è riuscita a far diminuire il numero di omicidi e reati violenti. Anzi. Ha reso i colpevoli più disperati e disposti a tutto. Pensate un po' cosa può fare qualche telecamera per la città.

    Il finanziamento per il progetto è stato dato dalla regione Marrazzo. Verissimo. Sottoscrivo e rilancio: il progetto innanzitutto NON prevede l'obbligatorietà di installare delle telecamere a spasso per la città. E, sopratutto, è una cosa molto ma molto più seria.

    E' un progetto globale che vuole mirare a creare una cultura di solidarietà ed un'abitudine alla legalità che coinvolge, pensate un po', le scuole di tutti i gradi.

    E difatti il prossimo autunno classi di tutte le scuole di Anagni, coi docenti ed anche coi genitori, saranno coinvolte in attività mirate. All'interno delle quali ci saranno persino dei momenti di agonismo sportivo, perchè lo sport rientra perfettamente nell'ambito della legalità e della sicurezza attraverso il rispetto delle regole e dell'avversario.

    Non c'è traccia di telecamere. E non c'è traccia neppure di schedatura nazifascista dei residenti non italiani di Anagni. Questione di scelte. La regione Marrazzo ha dato soldi ed input. Poi tutte le amministrazioni, liberamente, hanno potuto decidere di impiegare (parte di) quei fondi in un modo oppure in un altro.

    Rimane inoltre il ridicolo di una conferenza stampa di presentazione nella quale si è parlato sopratutto dell'utilità delle telecamere in funzione anti-spazzatura.

    E rimane intatta la questione LaDestra, sulla quale ci sarebbe ancora tanto da dire perchè le contraddizioni, come ha notato anche l'anonimo candidato, sono facili facili e ben visibili a tutti.

    Pensare che, al costo di un solo consigliere, il silenzio (e pure l'applauso) regnerebbe sovrano. E senza scatti alla risposta.

    Misteri della fede (politica).

    [Ave]

    RispondiElimina
  3. Leggendo il comunicato, Tasca non mi pare abbia detto che non servono ma che loro rivendicavano altro. Effettivamente, non condividendo però le idee de La Destra, loro volevano il Censimento!
    Hasta

    RispondiElimina
  4. In riferimento al comunicato di V.Tasca in rappresentanza della destra, nel quale rimprovera al PD di non aver capito la linea politica del partito, provo a chiedergli e a chiedermi: quale è la politica della Destra di Anagni? quella che ha appoggiato il "Noto" alle comunali ( condividendo ovviamente la sua linea politica )e ottenendo un consigliere. Il quale esce dal loro partito lasciandoli con un cerino acceso in mano e fuori dall'amministrazione. Quella che dopo questo fatto, inizia una battaglia chiedendo le dimissioni del sindaco! Quella che inizia a fare volantini deliranti contro il sindaco stesso e l'amministrazione comunale!! e poi si fa fotografare sul giornale ciociaria-oggi, vantandosi di avere trovato loro i soldi per il teatro medioevale. Salvando di fatto l'amministrazione comunale da una pessima figura. (La feste sono già state talmente misere,figuriamoci senza il teatro medioevale ).
    Il PD non è che dorme, non c'è, ma neanche si mette a fare queste macchiavellate e questa politica senza capo ne coda.
    Perchè di fatto c'è: o si stà con quest'amministrazione, o si stà contro. Non si possono il giorno prima chiedere le dimissione del sindaco e dopo una settimana rimediagli i soldi. Non si può essere contro le telecamere solo perchè, queste vengono usate contro i cittadini che non gettano l'immondizia ad orario e non contro gli extracomutari. E non si può alzare tutta sta cagnara solo perchè si è perso il posto al comune e si è stati messi alla porta.
    Se si fa politica seriamente, come vi vantate di fare e di dire, la prima cosa è la chiarezza delle posizioni, se no sembrate come i berluscones, che dicono una cosa e ne fanno un'altra.
    E' chiaro che la-destra, non è un partito estremo, ma è un partito turistico agrario, infatti tra i massimi dirigenti c'ha " Er Pecora" !!!

    Buone vacanze a tutti!!!!

    Bip Bip

    RispondiElimina
  5. Non vorrei che tutta questa esigenza di sicurezza non sia altro che un capriccio di qualcuno che ha nostalgia delle ronde e del manganello! La politica non è un giocattolo con il quale realizzare i propri capricci (siccome da piccolo volevo fare il kapò , lo faccio da grande...). Tasca, parlate di cose serie, che alla sicurezza ci pensano le forze dell'ordine. Un carabiniere.

    RispondiElimina
  6. Ottimo l'intervento del carabiniere. Perchè è proprio così: alla sicurezza ci dovrebbero pensare le forze dell'ordine, se fossero però messe in condizioni di farlo, visto che a volte non hanno neanche i soldi per comprare la benzina per le auto di servizio e gli organici sono insufficienti. E' vero anche che La Destra vuole ronde e manganello e questo è vergognoso.
    Ma vedo che per fortuna (lo vedo dagli interventi) la gente ha capito quello che sta facendo il gruppo di Tasca: prima si allea con Noto (che vuole dire Fiorito)poi quando viene fregato (ma perchè non lo sapevano non chi avevano a che fare? A Mastroianni non è bastata la lezione?) cominciano a dare addosso all'amministrazione. Salvo poi fare la parata per i fondi dati al Festival (l'assessore provinciale alla cultura e della Destra).
    Coerenza, Tasca, coerenza... Spero che alle prossime elezioni stiate da soli, isolati...

    RispondiElimina
  7. Ecco. Sottoscrivo. A sinistra si è sempre detta questa cosa. Che è semplice e democratica, ma che i pistoleros non apprezzano molto. All'ordine pubblico ci debbono pensare le forze dell'ordine. Sono loro i professionisti della sicurezza. Loro hanno la preparazione e la competenza per applicare in modo corretto la legge e, quand'è il caso, esercitare la forza che occorre. Punto.

    Le scorciatoie sfascioleghiste, la giustizia fai da te, il grande bluff col quale vengono presentate normalmente le videocamere, capaci di spaventare davvero solo i ladri di polli, sono tutto fumo negli occhi. Non c'è neanche un po' di arrosto, intorno. Pura nebbia ideologica per far leva sugl'istinti più primitivi e beceri dell'essere umano.

    Tra l'altro, curiosissimo che questa ossessione per la sicurezza venga dalla stessa parte politica che ha fatto dell'impunità giudiziaria il centro di tutta la sua attività legislativa. Massacrare, delegittimare e tagliare risorse alla magistratura non sembra molto intelligente, se dici di voler creare sicurezza.

    E LaDestra, perfettamente coerente con la sua complicità con il regime, è responsabile tanto quanto il berlusca dello sfascio istituzionale.

    Misureremo la libertà e la fantasia dei superdestri anagnini alle prossime elezioni.

    [Ave]

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.