Passa ai contenuti principali

Anagni. Ditelo con un comunicato stampa. C'è più gusto

E' datato 6 aprile, ma è già diventato un classico della comicità amministrativa destra. Si tratta di un comunicato stampa. Innanzitutto, se non lo ricordate, sarà opportuno che rammentiate che noi anagnini abbiamo un «consigliere con delega al Rispetto e Salvaguardia del centro urbano ed alla Vivibilità» (presumibilmente legata, quest'ultima, anch'essa al centro urbano, ragion per cui l'espressione "centro urbano" andrebbe posticipata alla fine; ma tiremm innanz).
A parte il fatto che mi piacerebbe leggere, punto per punto, le competenze specifiche che attengono all'incarico. Ossia mi piacerebbe tanto capire quali cose riguardano il Rispetto del centro urbano. Quali la Salvaguardia del centro urbano. E quali la Vivibilità del centro urbano.
C'è che questo signor consigliere, di nome D'Angeli Mario, ha fatto un comunicato stampa per complimentarsi col suo collega, l'assessore al Verde Pubblico Versi Roberto, per i suoi interventi sui giardini cittadini. Ditelo con un fiore? Macchè. Ditelo con un bel comunicato stampa.

A questo dunque si son ridotti? A farsi i complimenti a vicenda con tanto di comunicato stampa? Ma cosa credono che sia, esattamente, un comunicato stampa? Pare incredibile, eppure lo usano quasi esclusivamente per scambiarsi caramelle e cioccolatini. Quanto sei bravo tu. Ma no, è tutto merito tuo. Prego, dopo di lei. Per carità.

Usano i comunicati stampa per complimentarsi tra loro. E non, invece, per parlare con la città, in modo autorevole ed ufficiale. Dove sono i comunicati stampa sull'inquinamento? Sulla situazione della VideoCon e, in generale, del lavoro? Dove quelli sulle scuole? E sull'ospedale?

Allora fate così. Preparate un bel comunicato stampa con su scritto: «Buongiorno, caro amico». Quindi prendetelo e mettetevelo in tasca. Poi uscite e fate le solite cose che fate tutti i giorni. Prima o poi vi capiterà, magari passando pel centro, d'incontrare uno fra gl'innumerevoli consiglieri con delega, assessori, presidenti, vice, gran capi. Uno di quelli che vi stanno simpatici. Magari quello che avete votato. Ecco. Voi andategli incontro ma non proferite parola alcuna. Quando sarete a pochi passi da costui, infilategli in mano il vostro comunicato stampa.

Garantito. Lo farete felice. [Ave]

Commenti

  1. Chi si fa i complimenti da solo, chi ringrazia l'amministrazione per due palettate d'asfalto,chi difende i parenti impiegati al comune, chi ama la fidanzata, chi va a porta pia, chi fa le strisce blu, ma il cielo è sempre più blu uh uh uh.
    Ma iate a laurà!!!

    RispondiElimina
  2. Non ho ancora capito a quali giardini si riferiscono. gli spazi verdi ad Anagni fanno schifo. Ed io, ancora sto aspettando una risposta: dove porto i miei figli? I complimenti dovreste riceverli da noi cittadini, da noi mamme che da mesi vi chiedono spazi per far giocare i nostri figli! Ma visto che noi non abbiamo nulla di cui farvi i complimenti, tristemente siete costretti a farveli soli. Basta, iniziate a fare qualcosa di vero per noi!
    Tiziana

    RispondiElimina
  3. Intervengo x dire che l'Assessore a cui il consigliere D'Angeli fa riferimento si chiama Roberto versi e non Mario e al consigliere d'Angeli dico, come ho ripetuto varie volte quando tempo passerà prima ancora che si decida a convocare almeno 1 commissione dei Lavori Pubblici, (lui che ne è il Presidente)prima che finisca questa legislatura, alla faccia della programmazione x la città tanto sbandierata! ave consigliere egidio proietti

    RispondiElimina
  4. Conosco personalmente il consigliere D'angeli che seppur destro come dice lei è una persona che tanto fa e altrettanto vorrebbe fare per i suoi concittadini al contrario di quelli come lei che continuano a sputar sentenze su questa amministrazione che è stata in ogni caso eletta da noi al contrario di voi che siete stati bocciati dagli elettori e tutt'oggi non fate nulla per cambiare se non queste quattro stronzate che scrivete senza peraltro andare tra la gente e confrontarvi con loro ma rimanete nei rintanati nelle vs sedi a compiacervi e a lodarsi l'un l'altro. Un sinistro deluso.

    RispondiElimina
  5. E poi c'è chi a sx li copia......evviva i piccoli cloni!!!!!

    RispondiElimina
  6. all'autore del quarto commento: i punti e le virgole non sono un optional, le utilizzi anonimo sinistro deluso.
    Altrimenti continuerà ad alimentare l'immagine (fosse solo quella) di un destra IGNORANTE.

    RispondiElimina
  7. Sinistro deluso (che mi pare assai strano che difenda l'amministrazione) le rispondo con un'unica frase: queste persone non hanno fatto nulla per questa città, sono talmente anonime che non sapevo neanche che D'Angeli fosse assessore o consigliere! Mi dica una sola cosa fatta per questa città (ma non citatemi il Cesanese, o altre feste ). Quando parlo di cose per la città parlo di cose che dureranno per sempre (e non citatemi progetti che avete preso dalle altre amministrazioni e che non avete saputo neanche finire). Non citatemi il parcheggio alla staazione, che grazie al fatto che l'avete completamente abbandonato, sono 3 volte che mi danneggiano la macchina (due specchietti rotti, due cerchioni rubati, tentativo di scasso che ha compromesso la chiusura centralizzata). Mia moglie, che lavora a Roma, a causa della mancanza di luci è caduta più di una volta.Per cui non me citate il parcheggio! Questa città non ha niente. I nostri figli fanno bene ad emigrare perchè non avete costruito nulla per loro! Smettetela, chi si loda si sbroda.

    RispondiElimina
  8. anonimo del 13.4.2011 ore 13.54
    Parli per Lei... io NON ho MAI votato a favore di questa amm.ne. Gli elettori che lo hanno fatto adesso sono già pentiti di averli votati e rivotati... mentre noi cittadini contrari avevamo previsto lo sfacelo attuale, tanti si sono fatti confondere dai paroloni e da promesse (NON MANTENUTE) di queste persone. Già l'ho scritto in un altro commento, ma un po di tempo fa alla posta c'erano TUTTE le persone in fila (erano anche i giorni delle pensioni, quindi immagini che fila) a sparlare di questa amm.ne. Ecco... tra di loro c'erano i DELUSI... quelli che li hanno 'promossi' e neanche hanno avuto il coraggio di dirlo...impossibile che tra quei cittadini ci fossero solo persone che nn li hanno votati...tra noi bocciati si sentiva solo dire 'lo sapevamo'... Ora, mi parli concretamente, visto il suo commento, delle migliorie effettuate nella nostra città da codesta amm.ne, se no sono costretta a dirle ciò che lei ha detto di coloro che scrivono... dice solo 4 stupidaggini (evito il suo termine perchè mi ritengo educata e non so se parlo con una persona + grande di me!!!! esiste il RISPETTO prima di tutto IMPARI) Aggiungo, come già fatto, che neanche questa amm.ne va dalla gente... e ne ha, al contrario, il DOVERE... e quando noi cittadini siamo andati da loro (la storia di Maometto e la montagna no?) ci hanno dato il bel servito... le parlo per esperienzE personalI... Attendo una sua risposta... sicuramente, visto quello che ci ha scritto, avrà dei dati e quindi potrà delucidarci... Grazie...

    RispondiElimina
  9. Ma questi, a proposito di "ricordarci che questa amministrazione è stata eletta da noi".
    Noi chi?
    Vogliamo ricordargli che le elezioni le hanno vinte per pochi voti di scarto?

    RispondiElimina
  10. http://www.lacomune.info/?p=30

    ma l'assessore è lo stesso che in queste foto sta in visita alla tomba di mussolini?

    RispondiElimina
  11. Ecco. e ora che ho appurato che questo assessore, responsabile anche delle politiche giovanili (e questo rende il tutto più grave) si faccia immortalare con un dittatore che ha affossato questo paese (oltretutto l'apologia di fascismo esiste ancora), allora sono contento che mio figlio sia emigrato ad Urbino per l'Università. Non ammetto che gente così ci amministri e che decida per il futuro di questa città (e dunque dei nostri figli). Coosa proporranno ora, una piazza dedicata a Mussolini? spero sia un fotomontaggio!

    RispondiElimina
  12. Salve Sig. Mauro, sa a cosa c'è servito vedere quello squallore in foto??? a darci solo la conferma di quello che pensavamo... se CONTINUIAMO A CHINARE LA TESTA PER PAURA DI ESPORCI A QUESTA FETTA DI ANAGNI PIENA DI FANATICHERIE E DI 'IA' si tornerà a quei tempi... se non peggio.. purtroppo però, anche OGGI come a quei tempi, si ha paura ad esporsi... ma non ne capisco il motivo (magari c'è chi ha paura di perdere un lavoro o magari ha un'attività aperta, ma son dei casi LIMITI,quindi il mio pensiero va al SERVILISMO di questa fetta di popolazione). Non è che possono irromperti in casa e portare via un famigliare o torturati, questo potere ancora non ce lo rianno e allora perchè non mettersi in prima fila nel risveglio delle coscenze e specialmente nell'informare chi IGNORA... io l'ho fatto per delle lotte personali... e mi sono trovata meno sola di quanto immaginavo. Non serve essere un avvocato per sapere quali sono i nostri diritti... basterebbe far capire a questa gente che non siamo dei poveri IGNORANTI, che sappiamo BENE quello che ci fanno mancare e che si trova il modo di denunciare. Quindi a volte penso che il problema di questa città siamo anche noi con le nostre paure...ISA

    RispondiElimina
  13. Assolutamente d'accordo con ISA.

    Infatti il potere. Anzi. Tutti i poteri. Hanno sempre puntato sull'isolamento. I saggi antichi dicevano "divide et impera". Non siamo diversi.

    Ognuno di noi pensa di essere da solo quando pensa certe cose. Perchè non condivide. Perchè non si apre agli altri. Perchè ha perso il senso della comunità. E così noi crediamo di essere pochi. Ed inutili.

    Ma è esattamente l'opposto. Siamo noialtri ad essere maggioranza. L'unica cosa che dobbiamo volere è non essere più silenziosa.

    Basta stare zitti. Basta rinchiudersi nel proprio vissuto e leccarsi le ferite per conto proprio. Occorre condividere il disagio. La protesta. L'indignazione.

    Per costruire futuro.

    [Ave]

    RispondiElimina
  14. Siete tutti invidiosi di Giuseppe Russo.

    RispondiElimina
  15. Conosco personalmente il consigliere D'angeli e credo che, se l' opposizione lavorasse e progettasse almeno un quarto di quello che progetta lui, forse non ha il tempo di scrivere sciocchezze sul blog. L'invidia e la mancanza di risposte concrete come: iniziare ad occuparsi del verde publico e del parcheggio nella stazione ecc... serve solo a riempire pagine su internet

    RispondiElimina
  16. Quanta saggezza in queste parole.

    Effettivamente. E' solo l'invidia che ha fatto allagare la stazione. Che ha ridotto il suo parcheggio ad una zona di guerra. Che ha trasformato il verde pubblico in grigio pubblico.

    L'invidia e, perchè no? Magari pure il malocchio, che dite?

    Questo è il meglio che la cultura destra è in grado di produrre. [Ave]

    RispondiElimina
  17. Quì Quò Quà16 aprile 2011 14:53

    Noooooooooooooooooooooooooooooooooooooo, "se l'opposizione progettasse almeno un quarto di quello che progetta lui" ?????????????
    Ma dé ché ahò !!!!!
    Ma stamo fori de testa, ce sta gente che manco lo conosce er consigliere!!!!!!
    Come del resto non si conoscono neanche gli altri consiglieri, visto che in mezzo alla gente non ci vanno, si fanno solamente i complimenti a vicenda.
    Come sei bravo assessore a mettere tutte quelle piante, a liberare dalle macchine il parcheggio di piscina riportandolo a giardino, lo sport; tutto il paese si dedica allo sport con gli impianti messi a disposizione dal comune o li hanno dati in gestione a qualche privato???!!! No, sei più bravo tu che l'altro giorno hai scongiurato la caduta di un cornicione al centro storico, che hai riqualificato tutto il corso principale facendo togliere tutti quei tubi di plastica nera che escono sulla strada e che sono orribili, che hai fatto risistemare i lastroni della strada principale, che hai fatto sistemare tutti i sportelli dell'acqua al centro !!!!!! Cittadini di anagni, non vi preoccupate, tanto state su scherzi a parte!!!

    RispondiElimina
  18. [...]...amministrazione alla deriva...DIMETTETEVI [...]!!!

    RispondiElimina
  19. L'assessore Tizio, il consigliere Caio, ma chi è sta gente?
    Sono [...] di chi a distanza comanda ad Anagni senza farsi più vedere, loro non rappresentano nessuno, non hanno un partito e senza l'aiuto dell'innominato [...] sarebbero personaggi da 10 preferenze cadauno, ma li avete mai sentiti parlare, avete mai letto un loro commento su Facebook? Raccapricciante!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.