Passa ai contenuti principali

Ospedale. Sinergie molto ponderate

Che il nostro ospedale lo stanno chiudendo queste destre di regime sinergico ce lo sapete oramai da mesi. Quasi non passa giorno che ci siano attestati di protesta, lettere aperte, iniziative di sensibilizzazione. Ultimamente è nato un comitato di coordinamento che ha deciso di passare dalle parole ai fatti. Ha dato mandato ad un avvocato di presentare ricorso al TAR. E, per questo, sta raccogliendo fondi per coprire le spese legali.
Insomma. Anche se a fatica, la città sta provando a spantanarsi dalla melma sociale, culturale e politica nella quale i destri l'hanno rinchiusa.

La cancellazione dell'ospedale, o la sua definitiva condanna a rimanere uno scheletro senza medici, senza infermieri, senza macchinari, senza medicine, senza pronto soccorso, è politicamente un omicidio. Volontario. Di tutta la comunità che all'ospedale cittadino fa riferimento.

Per fortuna, però, in questo disastro le destre riescono ancora a farci ridere. Infatti, in mezzo a tutta questa popò di mobilitazione, giovedì scorso, 7 aprile, su COG il nostro beneamato sindaco è intervenuto sulla faccenda. Ed ha fatto la seguente dichiarazione: «Ho chiesto ai legali del Comune di valutare bene la situazione e, in base al loro parere, decideremo se costituirci o meno nel ricorso. Voglio prendere una decisione ponderata.»

Cribbio! Dopo sei (dicasi: sei) mesi dalla diffusione del piano distruttivo della polverizzatrice. Dopo manifestazioni contro questo piano. Dopo tutte le iniziative avviate dai partiti che contestano tale distruzione. Dopo la nascita e la concreta azione legale intrapresa da un comitato di cittadini, il nostro sindaco se ne esce bel bello a dirci che vuole prendere «...una decisione ponderata...»!

E dire che ne ha avuto di tempo per ponderare, il nostro sindaco. Ce ne sono state di richieste da parte dell'opposizione, e dei cittadini, e dei sindacati, di intraprendere azioni forti, eclatanti, anche di grande impatto emotivo e mediatico, per sottolineare l'assoluta volontà del Comune di difendere in ogni modo il nostro ospedale. Ebbene. Non si è visto assolutamente niente.

Il nostro sindaco è molto diligente e si presenta sempre puntuale alla commissione qui, alla conferenza là, alla manifestazione di giù, all'intervista di su. Ma guai a chiedergli, in concreto, di fare qualcosa. Tempo sprecato. Per fortuna che qui in paese uno in gamba davvero. Che non si è mai spaventato del colore politico della Polverini, ce l'abbiamo. Adesso non ho tempo, ma un giorno vi elencherò una per una tutte le iniziative. Tutte le cose concrete e reali e stupefacenti che il signor Cardinali Alessandro ha fatto, sta facendo e continuerà a fare per salvare il nostro ospedale. Una vera fortuna, averlo. Davvero mi chiedo come riesca a conciliare tutto il lavoro a favore del nostro ospedale e tutto quello per le nostre strade. E le nostre colline. Ed i nostri allagamenti. E le nostre frane. Ed i nostri crolli.

C'è da dire, però, che il nostro sindaco è una persona attenta. Non è facile prenderlo in castagna. Infatti. Si deve esser reso conto che, insomma, effettivamente sei mesi di vuoto assoluto non son mica facili da giustificare. Già dopo cinque giorni d'assenza, a scuola, devi portare il cerificato medico. E allora, visto che lui medico lo è, ha tirato fuori una strabiliante giustificazione politica. Per tacitare le voci malevole.

Infatti il sindaco ha assicurato che «non ha rinunciato alla battaglia». Frase meravigliosa perchè sottintende che, nel frattempo, ossia in questi sei lunghi mesi, la battaglia l'ha fatta, eccome. Tant'è che proprio una settimana fa avrebbe chiesto «chiarimenti» al vice presidente regionale. Su cosa? Sul«l'esito del sopralluogo tecnico» effettuato dalla Mandarelli.

Ma quando c'è stato questo sopralluogo? Non è forse quello che c'è stato mesi fa? Non faccio alcuna fatica ad ipotizzare la risposta che il nostro sindaco potrebbe essersi sentito indirizzare: «Stiamo decidendo. Perchè vogliamo prendere una decisione ponderata».

Se non son sinergie queste...

[Ave]

Commenti

  1. NON HO PAROLE.... NON SO SE PIANGERE O RIDERE... L'UNICA CERTEZZA CHE HO E' CHE APPENA HANNO LETTO SUI GIORNALI LE INIZIATIVE DEL COMITATO CON IL RICORSO PRESENTATO, A CUI, ABBIAMO PARTECIPATO ANCHE ECONOMICAMENTE (OGNUNO CON QUEL CHE POTEVA, VISTO CHE MOLTI SOLDI LI PAGHIAMO AL COMUNE IN TASSE PER FARLI CONTINUARE A [...]... SOLO QUESTO, VISTO CHE NON CI SONO STATE INIZIATIVE DI ALCUN TITOLO) NOI CITTADINI, SI RICORDANO CHE ESISTE QUESTO PROBLEMA... E AVVIANO LA LORO 'SCENOGRAFIA'. SCUSI PROF. MA QUALORA DOPO AVERCI PENSATO UN POCHINO (DOPO IL LUNGO LETARGO IMPROVVISAMENTE SI SVEGLIANO!) DECIDESSERO PER IL RICORSO, SE NE PRESENTERA' UN DOPPIONE??? MAMMA MIA QUANTE RIDICOLEZZE... POSSIBILE CHE DEVONO FA RIDE PURE I GIUDICI QUANDO SI TROVERANNO AD ESAMINARE, IN UNA DATA SUCCESSIVA A QUELLA DEL COMITATO, IL RICORSO DA PARTE DEL 'COMUNE DI ANAGNI?' NON SO... L'UNICA CERTEZZA E' CHE SAREBBE MEGLIO PER LA COLLETTIVITA' SE LUI TORNASSE A FARE SOLO IL MEDICO E GLI ALTRI LI INTORNO A FARE QUELLO CHE FACEVANO 15 ANNI FA... PERCHE' MI STANNO FACENDO VENIRE L'ULCERA... LORO E CHI HA IL CORAGGIO DI SPRECARGLI PAROLE A FAVORE O A DIFESA!!!

    RispondiElimina
  2. AMMINISTRARE NON E' FACILE....QUESTA GENTE DEVE FARE BEN ALTRO.....

    RispondiElimina
  3. caro anonimo non prenderti pena! il nostro sindaco( persona x bene in campagna elettorale) mai farà un altro ricorso( a parte il fatto che nn ci sono + i tempi) mai si metterebbe contro il grande capo di Anagni, (Sfiorito) e la Polverini! poveri noi....

    RispondiElimina
  4. HAI RAGIONE (12.4.2011 ore 17.29) NON AVEVO VALUTATO QUESTO FATTORE QUANDO HO POSTATO IL COMMENTO... GRAZIE...MI AUGURO SOLO CHE QUESTO SCEMPIO QUI AD ANAGNI PRIMA O POI FINIRA'... PER TUTTI NOI (E ANCHE PER LA SALUTE DEL MIO STOMACO) CIAO...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Videolezioni in OBS Studio

Un piccolo contributo per tutti coloro che hanno bisogno di creare, velocemente, videolezioni. OBS Studio è uno degli strumenti che è possibile utilizzare. Tra l'altro assolutamente gratuito. Questo breve tutorial vuole essere un contributo non professionale nè esaustivo, ma diretto alla semplice, veloce e concreta realizzazione di una videolezione. Come dovrebbe essere sempre nel mondo della scuola, si condivide una esperienza.

Anagni. Sequestro alla Di Cosimo. L'azienda chiuderà?

Ricordate le indagini sui presunti scarichi abusivi della Di Cosimo ? I Carabinieri quelle indagini adesso le hanno chiuse. Con la collaborazione dell' Arpa . Che, analizzando le acque del famigerato Rio Mola Santa Maria , s'è vista spuntare fuori cose tipo solfati, solfuri, tensioattivi, azoto nitroso. In concentrazioni preoccupanti. Non chiedetemi cosa sono. Perchè solo il nome mi mette paura. Se volete, potete fare un giretto per il web. Troverete intere enciclopedie a disposizione. L'unica cosa che posso dirvi, con assoluta certezza, è che non si tratta di ingredienti per rendere più saporita l' insalata .

LegaNord. Gli schei non comprano la civiltà

Non c'è niente da fare. Anche nelle tragedie che coinvolgono il suo popolo, la LegaNord dimostra di essere fondata su una cultura disgustosamente rozza. Volgare . Qualunquista. Incapace di qualsiasi sentimento che possa, in qualche modo, appartenere alla civiltà degli uomini. L'unica subcultura che la LegaNord riconosce come propria è quella dell' odio . Del rifiuto. Dell'asserragliamento in un recinto che può essere una regione. Una zona. Una provincia. Una città. Un quartiere. Una via. Un palazzo. Un appartamento. Una mattonella del salotto. Tutto il resto sta fuori. Sta al di là. Nessuna comunicazione nè comprensione nè condivisione è possibile. Fuori ci son solo nemici. Da annientare.